Dafni e Cloe

Materie:Appunti
Categoria:Greco
Download:121
Data:15.10.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
dafni-cloe_1.zip (Dimensione: 2.6 Kb)
trucheck.it_dafni-e-cloe.doc     20 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Longo Sofista

“La primavera di Dafni e Cloe”

Era l’inizio della primavera e tutti i fiori, quelli dei boschi, quelli dei prati e quelli che si trovano sui monti, erano in pieno rigoglio;già s’udiva il ronzo delle api,il cicaleccio degli uccelli canori e si vedevano saltellare gli agnelli nati da poco:questi ronzavano nei prati,gli uccelli riempivano i boschi del loro canto. Mentre la dolce stagione pervadeva di sé ogni cosa, Dafni e Cloe, tenerelli e giovani com’erano, si diedero ad imitare tutto ciò che udivano e vedevano: cantavano sentendo gli uccelli cantare, saltellavano leggeri vedendo gli agnelli ruzzolare, e imitando le api,coglievano i fiori, che in parte gettavano nel cavo delle loro vesti, in parte andavano ad offrire alle Ninfe intrecciando piccole corone.
Poiché i loro pascoli erano attigui, i due pastorelli facevano tutto in comune. Spesse volte Dafni faceva rientrare nei ranghi le pecore che si sbandavano,così come Cloe non di rado faceva scendere dai rupi le capre troppo temerarie:accadde perfino che uno dei due custodisse entrambe le greggi, quando l’altro si trastullava in qualche gioco. Ed erano i loro giochi fanciulleschi da pastori.

Esempio