Char., XVIII

Materie:Versione
Categoria:Greco

Voto:

1.5 (2)
Download:92
Data:01.12.2004
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
char-xviii_1.zip (Dimensione: 10.32 Kb)
trucheck.it_char,-xviii.doc     25.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IL DIFFIDENTE
La diffidenza è sinceramente un presupposto di slealtà contro tutti, e il diffidente è un uomo tale che, mandato il servo a far la spesa, manda un altro servo ad informarsi quanto ha pagato il primo; quando egli stesso porta una somma di denaro, trattenendosi ad ogni stadio, si mette a contare quant'è; quando poi è già a letto, chiede alla moglie se ha serrato lo scrigno, se l'armadio con stoviglie è stato chiuso bene, se è stato messo la sbarra alla porta di casa, e se quella dice di sì, malgrado ciò, anche lui, alzatosi svestito e a piedi nudi dal letto, acceso il lume, andando in giro ovunque, controlla tutto quanto e così a stento riesce a prendere sonno; a chi gli deve ridare del denaro chiede gli interessi in presenza di testimoni, affinché non possano negare. È capace poi di consegnare i vestiti non a quel lavandaio che lavori meglio, ma solo quando abbia un sicuro sostegno; e quando viene uno a chiedergli in prestito del vasellame, generalmente non glielo dà, ma se si tratta di un familiare o di un parente, glielo dà dopo averlo poco meno che contrassegnato col fuoco e pesato e averne quasi accettato un garante.

Esempio