vienna

Materie:Appunti
Categoria:Geografia

Voto:

1.5 (2)
Download:216
Data:30.01.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
vienna_4.zip (Dimensione: 4.35 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_vienna.doc     24 Kb



Testo

VIENNA.

Vienna è la capitale dell’Austria, ed è situata a nord-est di essa.
Confina a nord con la Repubblica Ceca e la Germania, a ovest con la Svizzera, a sud con l’Italia e la Slovenia e ad est con l’Ungheria e la Slovacchia. Ad ovest è delimitata dalle Alpi Orientali e ad est dalla Pianura del Danubio, che è il fiume più importante dell’Austria, insieme al Mur e all’Inn.
Il clima della città è caratterizzato dalla presenza di escursioni termiche che favoriscono inverni freddi e nevosi, con temperature al di sotto dello 0, ed estati piovose e fresche, condizionate da tre venti: “Le Brezze di Monte”, “Le Brezze di Valle” e “Il Fhon”, ovvero il tipico vento Alpino.

La città di Vienna ha origini antichissime. Il suo sviluppo urbano avvenne in due momenti differenti, tanto da permettere all’agglomerato urbano di diffondersi in maniera regolare e geometrica. Durante il Medioevo divenne un importante centro economico e commerciale, conosciuto soprattutto per la sua attività portuale, che determinò l’aumento demografico della popolazione, la quale portò il titolo di capitale a Vienna. Un tempo la città odierna era abitata dai Celti; dopo di loro i romani vi stabilirono un campo militare chiamato Vindobonia.
Successivamente si insediarono anche i civili, e l’Imperatore Marco Aurelio vi morì probabilmente colpito dalla peste. Data la posizione molto esposta verso est, Vindobonia fu presto oggetto di conquista dei vari popoli che cercavano di penetrare in Europa. La città riottenne la sua posizione centrale dopo che Carlo Magno la inglobò nella “Marca Orientale”, tuttavia essa dovette ancora difendersi dalle invasioni.
Vienna fu per tutto il XVI secolo funestata dalle guerre di religione, divisa tra il Protestantesimo e il Cattolicesimo, uscito vincente dopo varie persecuzioni. Nel 1879 si tenne una grandiosa parata per celebrare le nozze d’argento dell’Imperatore con la moglie Elisabetta (la famosa Sissi). Infine fu proclamata Vienna come Repubblica.
Nel XX secolo la città vide un aumento demografico spaventoso, tanto da dover abbattere le mura perimetrali, per dover costruire edifici sempre in maggior numero. La città composta da 23 distretti e il centro è il primo di essi. Gli altri distretti si susseguono a spirale intorno al primo distretto. La periferia cittadina è pianeggiante e industrializzata a sud, collinosa e verdeggiante a . Il centro storico della città è sede di importanti organizzazioni internazionali tra le quali: “l’Unesco”, “l’Opec” e “l’Onu”. I gruppi etnici all’interno della città sono composti da: Austriaci, Serbi e Montenegrini,Turchi, Bosniaci, Tedeschi e Croati. Le religioni praticate sono tre, ovvero: Cattolica, Protestante e Musulmana.
La lingua ufficiale è il tedesco anche se viene parlato l’inglese, che è molto diffuso tra i giovani.
Vienna è un cruciale nodo stradale e ferroviario nel cuore dell’Europa, e possiede anche un aeroporto internazionale. L’anello che circonda il centro storico è la strada più frequentata di tutta la città, inoltre vi è una linea sopraelevata della metropolitana. E’ il principale centro commerciale, finanziario e assicurativo del Paese, e polo industriale di rilievo particolarmente attivo nei settori alimentare, elettrotecnico, chimico, meccanico, metallurgico, tessile, dell’abbigliamento e della carta.
L’artigianato locale produce porcellana, gioielli, vetri e strumenti musicali.
Vienna è la città della musica, infatti si formarono musicisti conosciuti in tutto il mondo come: Mozart, Beethoven e Schubert.

Nella città ci sono innumerevoli edifici di grande spessore architettonico: il Municipio, l’Università di Vienna, diversificata in vari istituti, tra cui la celebre scuola di medicina. Rinomata è anche l’Accademia di Belle Arti. Vienna è sede del concerto annuale di Capodanno, il Festival della musica che si svolge dal mese di maggio al mese di giugno, e infine il famoso Carnevale viennese, caratterizzato da balli e danze.
Numerosi sono musei e gallerie d’arte tra cui ricordiamo il museo di storia naturale e quello delle belle arti.
La città di Vienna essendo capitale dell’Austria, permette di avere un’ampia scelta di prodotti locali come per esempio: la Sulze, carne e verdura in gelatina, creme di tutti i tipi di verdure, striscioline di frittata in brodo, cotoletta panata di vitello o maiale e il Gulasch. Ma la città è conosciuta per la produzione di dolci, tra cui la Sachertorte, e lo Strudel, conosciuto in tutto il Mondo.
Vienna è molo importante per il turismo, infatti ogni anno è visitata da milioni di turisti, attratti dai musei, dalle gallerie d’arte, dalla famosa cucina viennese e dagli importanti musicisti.

Esempio