TESINA SUL GIAPPONE

Materie:Tesina
Categoria:Geografia

Voto:

1 (4)
Download:3305
Data:20.03.2006
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
tesina-giappone_1.zip (Dimensione: 127.79 Kb)
trucheck.it_tesina-sul-giappone.doc     156.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo


Superficie: 377.873 Km²
Abitanti: 126.919.000
Densità: 336 ab/Km²
Forma di governo: Monarchia costituzionale
Capitale: Tokyo (8.130.000 ab.,)
Gruppi etnici: Giapponesi 98,7%, Coreani 0,5%, Asiatici 0,5%, altri 0,3%
Paesi confinanti: -
Monti principali: Fuji-san 3776 m,
Kita-dake 3192 m
Fiumi principali: Shinano-gawa 367 Km, Tone-gawa 322 Km, Ishikari-gawa 268 Km, Teshio-gawa 256 Km
Laghi principali: Biwa-ko 670 Km², Kasumi-ga-ura 168 Km², Saroma-ko 152 Km², Inawashiro-ko 103 Km²
Isole principali: Honshu 227.939 Km², Hokkaido 77.981 Km², Kyushu 36.728 Km², Shikoku 18.297 Km², Etorofu-to 3.183 Km², Kunashiri-to 1.499 Km², Okinawa-jima 1.204 Km²
Clima: Temperato, Tropicale
Lingua: Giapponese
Religione: Buddista, Scintoista
Moneta: Yen giapponese
GEOGRAFIA FISICA:
Il Giappone, Nippon in lingua locale, è uno stato dell’Asia formato da quattro isole ben distinguibili rispetto alle altre e sono: Honshu (con oltre i ¾ della popolazione), Hokkaido, Kiushu e Shikoku.
Le coste di quest’arcipelago situato nel Pacifico sono ricche di porti.
Il Giappone è conosciuto soprattutto per la sua soggezione a forze sismiche e ciò avviene perché, in questo territorio, ci sono molti vulcani ancora attivi, tra cui il vulcano Fujiyama e l’Iwate; il monte più importante è il Fuji.
I fiumi sono tutti di corso breve e ricchi di acqua, il principale è il Shinanogawa, nell’isola di Honshu; il più notevole dei laghi, sempre nella stessa isola, è il Biwa.
La capitale, Tokio, si trova nell’isola di Honshu.
Il clima è influenzato dalla presenza del mare, le precipitazioni e le temperature aumentano man mano che ci si sposta verso Sud.
GEOGRAFIA UMANA:
La popolazione giapponese è di 124,000,000 abitanti ed è il settimo paese più popolato del mondo. Il Giappone vanta anche, di essere uno dei pochi, se non addirittura l’unico paese a non avere analfabeti, la sua posizione nell’I.S.U è molto buona, 9° posto.
La società giapponese ricorda per alcuni versi quella europea e nordamericana: l’aumento demografico è basso, la vita media è tra le più lunghe al mondo, la maggior parte degli abitanti vive in città i ragazzi vanno a scuola per almeno 12 anni e ci sono molti immigrati provenienti dalla Cina e dalla Corea del Sud.
Per altri versi invece la società giapponese è molto lontana da quella occidentale: i principi fondamentali dello scintoismo e del buddismo (le due religioni più seguite)
Hanno contribuito a formare una gerarchia rigida, in cui il dovere di ciascuno è ricercare il progresso del gruppo a cui appartiene, prima del proprio benessere.
Il sistema scolastico è basato su una rigida selezione per cui solamente i migliori, i futuri dirigenti, vanno avanti.
Le donne hanno il compito di accudire la famiglia e, proprio per questo solo poche lavorano fuori casa.
ORDINAMENTO POLITICO
Politicamente lo stato è retto da una monarchia costituzionale ereditaria, con un parlamento (Dieta) bicamerale eletto a suffragio universale

ECONOMIA:
L’agricoltura è favorita dalla mitezza del clima, che è temperato e con piovosità ben distribuita. Più della metà dell’area coltivata è occupata dalla coltura del riso.
Notevole è la produzione del legname dato che oltre il 50/ del territorio è occupata da boschi. Non molto diffuso l’allevamento.
Attiva è invece la pesca marittima, specialmente di alto mare (tonni, balene, salmoni). Tra le risorse minerarie, sono scarsi il ferro e il carbone, buona invece la produzione di rame, zinco, piombo e zolfo.
Ridotte sono le fonti di energia: il carbone e il petrolio non sono infatti sufficienti a soddisfare il fabbisogno nazionale, in parte compensato dall’energia elettrica.
Nonostante le scarse disponibilità di materia prime, il settore siderurgico è assai sviluppato; attivissima è anche l’industria meccanica, che lavora in parte con materiali di importazione, particolarmente sviluppata nei settori navali, delle macchine tessili, degli strumenti di precisione, delle automobili, delle biciclette, dei giocattoli, degli apparecchi elettrici ed elettrotecnici.

…E ADESSO…
…UN PO’ DI STORIA…
L’epoca Kunfu (300-710)
Il Kunfu è un tumulo che risale al quarto secolo d.C., segnava le tombe di sovrani e nobili deceduti. Uno di questi fu Yomato che rafforzò la nazione, ideò la religione scintoista e la proclamò religione di stato. Questo favorì la diffusione del buddismo in tutta la nazione.

L’epoca nara (710-794)
Durante l’impero Shomu, il Giappone conobbe un grande sviluppo culturale, infatti regnarono le dinastie Tang e il Giappone divenne una mappa di rilievo sulla Via della Seta. L’imperatore proclamò Heian Kyo,la nuova capitale del Giappone.

L’epoca Heian (794-1185)
In questo periodo il Giappone godette per 350 anni di pace e prosperità. Dopo di esso gli imperatori cominciarono a delegare parte del potere a dei subordinati e così nacquero nuove famiglie importanti. Inoltre, in quel periodo ci fu un vasto sviluppo letterario. Una cosa di molta importanza fu che in quest’epoca nacquero i primi famosissimi guerrieri samurai. Quest’ultimi avevano il compito di amministrare e difendere i latifondi dell’aristocrazia. Si formarono in seguito fazioni i cui rispettivi capi erano molto rivali: Taira e Minamoto i quali provocarono due guerre civili in cui vinsero i Taira. Però il loro dominio non durò allungo, infatti, Minamoto Yaritomo conquistò il potere e mise fine all’amministrazione imperiale e inaugurò una dittatura militare che durò sette secoli

L’epoca Muromachi (1333-1568)
Fra il 1333 e il 1336 Go- Daigo (un vecchi dittatore) cercò di restaurare di nuovo l’amministrazione imperiale, purtroppo però ci furono delle rivolte che gli impedirono questa riforma. In seguito in Giappone sbarcarono i Portoghesi e o lì introdussero la religione cristiana.

L’epoca Edo (1600-1868)
Fra il 1603 e il 1612 si stabilì in Giappone ll feudalesimo con conseguente persecuzione dei cristiani dell’epoca, e l’adozione del confucianesimo come religione ufficiale da parte del governo. In seguito, con i mutamenti delle condizioni sociali ed economiche del paese, la classe mercantile conquistò il potere. Nel 1853 gli Stati Uniti inviarono un trattato d’alleanza con il Giappone.
L’epoca Meji (1868-1912)
In questo periodo il governo dell’imperatore Mutsuhito designò il suo regno come “Meji” ovvero “regno illuminato”. Questo regno mirava a far diventare il Giappone una potenza mondiale. Sotto la supervisione del governo si cominciò un rapido processo di industrializzazione. Una nuova costituzione, che fu promulgata nel 1889, prevedeva che i poteri dell’imperatore fossero preservati. Egli aveva la facoltà di emanare leggi, di dichiarare guerra e proclamare la pace. Questo comprendeva una nuova costituzione, che prevedeva una Dieta, composta da una camera di 363 membri e da una camera bassa di 463 membri. I poteri dell’imperatore furono accuratamente preservati, ed egli aveva la facoltà di emanare leggi e il potere esclusivo di dichiarare guerra e proclamare pace. L’impero, verso il 1879, intraprese un’aggressiva politica estera. Ebbe dei conflitti con la Cina e questo provocò la guerra “Sino- Giapponese” (1894-1895) in cui il Giappone prevalse pesantemente sulla Cina. Quindi la Cina cedette al Giappone l’isola di Formosa o Taiwan e le isole Pescadores, pagando una forte somma di denaro. Inoltre nel 1904, il Giappone interruppe le relazioni diplomatiche con la Russia e ebbe luogo la guerra russo-giapponese.

Esempio



  


  1. anonimo

    sto cercando gli appunti o la relazione sul tema l'uomo e l'universo per l'esame di terza media.


Come usare