Riassunti di geografia, Russia, Sud Est Asiatico, Asia Centrale

Materie:Riassunto
Categoria:Geografia
Download:1276
Data:17.04.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
riassunti-geografia-russia-sud-est-asiatico-asia-centrale_1.zip (Dimensione: 4.77 Kb)
trucheck.it_riassunti-di-geografia,-russia,-sud-est-asiatico,-asia-centrale.doc     23.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Riassunti di geografia
1-Dopo la 2° guerra mondiale ci fu il tentativo di una rivoluzione democratica(riv. D’Ottobre) dv però alla fine prevalse il partito bolscevico di Lenin questo regime avrebbe regnato per 64anni (29lenin).Vi fu una vera e propria dittatura con:1-pianificazione industriale; 2-abolizione nell’agricoltura della proprietà privata che fece milioni di vittime contrarie all’orientamento politico.Nel 1985 con Gorbaciov,che fece molte perestrojka, 1- graduale privatizzazione economica; 2-più libertà di pensiero e partecipazione alle decisioni politiche; 3-miglioramento dei rapporti con i presidenti USA(prima Regan, poi Bush) con l’abolizione del patto di Varsavia. Nel 1991 gli succedette Eltsin, andato al potere a seguito di un golpe non riuscito da parte dei conservatori,caduta dell’URSS con CSI(15).
2-La Russia è morfologicamente divisa in due regioni tramite la catena degli Urali. I territori maggiormente presenti sono:a nord e Siberia la tundra, più a sud la taiga, che lascia il passo alla steppa. In quest’ultimo territorio troviamo le principali aree coltivabili(terre nere per humus,15% territorio totale che potrebbe essere ampliato con costosi lavori in cui però lo stato non vuole investire);l’agricoltura e le piccole realtà sono state uccise dalla collettivizzazione tramite le cooperative statali. Le coltivazioni principali sono di patate e foraggi.
3-La 1° industrializzazione risale al ’700 sotto lo Zar Pietro il grande che promosse: 1-tessile; 2-metallurgia; 3-costruzione navale. Il vero decollo avvenne nell’800 con la nascita dei primi centri combinati, come quello siderurgico ucraino di Donets(carbone). Contemporaneamente a Mosca si sviluppava l’industria leggera e tessile. La Russia era economicamente indipendente. Nel 1928 vi fu lo sviluppo di altre regioni industriali come Leningrado;inoltre il bisogno di operai fece che i grossi centri urbani (Mosca e Leningrado) divennero grandi metropoli. Grande importanza per la nascita di nuove regioni industriali è stata la Transiberiana (1903) e la BAM(1984).
4-L’Asia centrale è una regione geografica e non politica costituita da una fascia di steppe e di deserte che si succedono da ovest a est, dal mar Caspio al deserto di Gobi (4/5 dell’Europa 80 milioni di abitanti) in cui troviamo possenti catene montuose come l’Himalaya e il Karakorum. Il clima è continentale arido. Politicamente è occupata da 5 Stati appartenenti alla C.S.I.:Kazakistan, Uzbekistan,Turkmenistan, Kirghizistan e Tagikistan; questi sono abitati maggiormente da popolazioni a carattere musulmano. Inoltre nei pressi dei confini del Tagikistan passava la via della seta (1° sec d.C.) da Luoyang ad Antiochia. Questa oltre ad essere una via industriale era anche la spina dorsale di altre strade.
5-Nel territorio del Sud-Est Asiatico l’arretrata agricoltura stenta a differenza dell’industria che negli ultimi decenni ha conosciuto un notevole sviluppo, soprattutto negli Stati definiti “dragoni asiatici”:Singapore,Taiwan, Hong Kong(paradiso finanziario e porto franco quindi grande centro commerciale) e Corea del Sud.Questo sviluppo è stato possibile grazie: bassa manodopera, diffusa etica del lavoro, massicci investimenti stranieri, forte intraprendenza economica, posizione geografica strategica(Singapore), presenza di materie prime e di fonti energetiche. Un 2° gruppo economico è costituito da Malaysia e Thailandia che aspirano a entrare tra i dragoni,3° i paesi con buone potenzialità come le Filippine,4° i paesi più poveri(Laos e Cambogia) che non hanno, per ora, possibilità di ripresa.

Esempio