Norvegia

Materie:Tesina
Categoria:Geografia
Download:253
Data:19.06.2007
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
norvegia_3.zip (Dimensione: 390 Kb)
trucheck.it_norvegia.doc     431.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

NORVEGIA

CONFINI
La Norvegia confina a ovest con il Mar di Norvegia e con il Mar Glaciale Artico; a sud con il Mare del Nord; a est con la Svezia, la Finlandia e la Russia; a nord con il Mar Glaciale Artico.
TERRITORIO
La Norvegia presenta un territorio montuoso inciso da numerosi fiordi1.
Essa è situata nel versante occidentale della penisola scandinava e si allunga, sotto forma di una sottile striscia di terra, dal Mare di Barents fino al braccio di mare dello Skagerrak, che la separa dalla Danimarca.
Il territorio norvegese è occupato prevalentemente dalle Alpi Scandinave, che culminano a sud nella vetta del Glittertind (2472 m).
Affacciato sul mare per 2650 km di lunghezza, il Paese proprio a causa della straordinaria articolazione del suo litorale, ovunque disseminato di fiordi, presenta un profilo costiero di ben 20000 km.
I fiordi più importanti –Trondheimsfjord e Sognefjord- incidono la rocciosa costa norvegese per una profondità di oltre 200 km; all’estrema frantumazione costiera fanno corona moltissimi isolotti ed arcipelaghi, fra i quali spiccano a nord quelli delle Vesteralen e delle Lofoten.
Nel sud del Paese, invece, si estende una modesta pianura valliva, dove il terreno viene intensamente coltivato.
FIUMI E LAGHI
Ricchissimo di laghi di origine glaciale (in tutto ben 160000), disseminati lungo tutta la dorsale, il territorio norvegese è inoltre attraversato da brevi e tumultuosi corsi d’acqua, che, originati a breve distanza dalla costa e interrotti da frequenti cascate, si gettano nel Mare di Norvegia e nel Mare del Nord; più lunghi i fiumi che si dirigono da nord a sud, come il Glomma (580 km), che sfocia nell’Oslofjord sullo Skagerrak.
CLIMA
La Norvegia gode di un clima mitigato dalla presenza dell’Oceano Atlantico e dalla Corrente del Golfo. Specialmente nei territori costieri centrali le temperature si mantengono anche d’inverno sopra lo zero, impedendo alle acque di gelare; la barriera formata dalla dorsale montuosa norvegese arresta, però, le perturbazioni dirette verso l’interno, provocando frequentissime e abbondanti precipitazioni sulle fasce costiere. Gli influssi benefici del mare diminuiscono nel nord del Paese.
POPOLAZIONE
Il popolamento della Norvegia appare assai modesto, con una densità inferiore alla media europea. Le zone più abitate sono quelle costiere e quelle meridionali, dove sorgono le principali città; sopra il 65° parallelo, la densità abitativa si dimezza.
DENSITA’: 13 ab/ kmq
POPOLAZIONE: 4 249 817 abitanti
POPOLAZIONE ATTIVA: 2 117 000 di cui il 5,5% addetto all’agricoltura
POPOLAZIONE URBANA: 72,8%
MONETA: corona norvegese
RELIGIONE: protestante
ORDINAMENTO POLITICO E AMMINISTRATIVO: monarchia costituzionale e 19 contee
LINGUA: norvegese
CITTA’
Contee e capoluoghi kmq Abitanti Densità
Oslo
454
461127
1016
Akershus
4917
418124
85
Hedmark
27388
187340
7
Oppland
25260
182618
7
Buskerud
14927
225294
15
Vestfold
2216
198367
90
Telemark
15315
162919
11
Aust-Agder
9212
97343
11
Vest-Agder
7281
145145
20
Rogaland
9141
337936
37
Hordaland
15634
411047
26
Sogn og Fjordane
18634
106601
6
Nordland
38327
239451
6
Troms
25954
146813
6
Finnmark
48637
74631
2
Scorcio panoramico di Bergen, principale città portuale della costa occidentale

ECONOMIA
AGRICOLTURA
Con un suolo coltivabile pari solo al 3% del territorio, l’agricoltura non ha grande peso nell’economia nazionale; tuttavia le colture, praticate con tecniche avanzate, danno ottime rese.Si producono soprattutto patate, avena e orzo.
ALLEVAMENTO
Più rilevante è l’allevamento bovino, con una cospicua produzione di carne, burri e formaggi. Si allevano anche animali da pelliccia, quali visoni, volpi argentate, martore e renne.
Ma il punto di forza dell’economia norvegese è la pesca, per la quale il Paese occupa uno dei primi posti al mondo (merluzzi, aringhe, sgombri, acciughe).
Le fitte foreste di abeti, che coprono circa il 26% del territorio costituiscono una notevole fonte di ricchezza, fornendo la materia prima per l’industria della carta.
Fluitazione del legname nell’Akershus.
INDUSTRIA
La grande abbondanza di energia idroelettrica ha originato un vasto processo di industrializzazione, soprattutto nei settori metallurgico e chimico. Sono inoltre presenti importanti aziende elettromeccaniche, siderurgiche, di cantieristica navale, di lavorazione del legno e della carta, tessili e alimentari. Enorme peso ha attualmente il settore della meccanica.
FERROVIE: 4044 km
STRADE: 88800 km
PORTI PRINCIPALI: Oslo, Bergen, Narvik, Sandefjord
AEROPORTI: Oslo/Fornebu, Flesland, Sola, Vaernes, Kjevik
AUTOVEICOLI: 1 ogni 2,2 abitanti
APPARECCHI RADIO: 1 ogni 1,3 abitanti
TELEVISORI: 1 ogni 2,9 abitanti
TELEFONI: 1 ogni 1,6 abitanti
MEDICI: 1 ogni 440 abitanti
PNL PRO CAPITE: 21850 $ U.S.A.
CONSUMO ANNUO PRO CAPITE DI ENERGIA: 7183 kg di carbone equivalente
DISPONIBILITA’ ALIMENTARI GIORNALIERE PER ABITANTE: 3338 calorie; proteine 103 g
1Profondo golfo chiuso da pareti rocciose formatosi in seguito all’invasione del mare in un’antica valle glaciale.
---------------
------------------------------------------------------------
---------------
------------------------------------------------------------

Esempio