Il Nepal

Materie:Appunti
Categoria:Geografia

Voto:

2.5 (2)
Download:118
Data:16.01.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
nepal_1.zip (Dimensione: 7.64 Kb)
trucheck.it_il-nepal.doc     24.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Nepal Stato situato nell'Asia centro-meridionale; confina a nord con la Cina e a ovest, a sud e a est con l'India. Ha una superficie di 147.181 km2 e la sua capitale è Kathmandu.

Territorio

Prevalentemente montuoso, il paese comprende la sezione più elevata dell'imponente sistema himalayano con la vetta dell'Everest (8846 m).
Il territorio può essere diviso in tre regioni fisiche. I rilievi dell'Himalaya, ai confini con la Cina, che raggiungono un'altitudine media di oltre 4500 m; le catene del Mahabharat e della Churia, dove si trovano elevazioni che raggiungono i 2500 m di altitudine; la pianura del Terai, a tratti caratterizzata da una fitta vegetazione e interrotta da acquitrini e paludi. Un'altra zona pianeggiante è costituita dal bacino di Kathmandu che si estende nell'area centrale del paese.
I rilievi sono incisi da strette valli in cui scorrono corsi d'acqua brevi e a regime torrentizio che confluiscono nel Gange.

Clima e vegetazione

Il clima del Nepal, di tipo tropicale, è profondamente influenzato dall'elevata altitudine dei rilievi e dal regime dei monsoni. Nelle regioni settentrionali le temperature sono basse durante l'intero arco dell'anno; nella regione del Terai si verificano abbondanti precipitazioni nei mesi estivi mentre nella tarda primavera e fino alla fine di agosto si registrano temperature particolarmente elevate. Molte vette himalayane sono perennemente innevate.

Popolazione

Il Nepal ha una popolazione di 18.462.081 abitanti (1991), con una densità media di 125 unità per km2. La composizione etnica è dovuta alla mescolanza di popolazioni nordiche, mongole e indiane. Alle quote più elevate vivono gruppi di tibetani. La mescolanza di popolazioni indoeuropee e mongole hanno creato nel paese due distinte aree culturali: buddhista a nord e induista a sud.
Lingua ufficiale è il nepalese (nepali); diffuso è anche il bihari oltre ad altre lingue del gruppo tibetano. L'86% della popolazione è induista, il 7,8% buddista. I musulmani rappresentano un'esigua minoranza.
Istruzione

In Nepal il tasso di analfabetismo è molto elevato, comprendendo circa il 70% della popolazione. Esistono nel paese scuole di lingua sanscrita e scuole ispirate al modello inglese, meno tradizionali. Il governo ha inoltre promosso programmi didattici rivolti alla popolazione adulta.

Economia

La struttura economica è ancora assai arretrata.
L'agricoltura occupa più del 90% della popolazione. Il settore poggia sulla produzione di riso, coltivato nelle zone pianeggianti; a quote più elevate si coltivano mais, orzo, patate. Molto importante è l'allevamento, soprattutto bovino.
Discreto è lo sfruttamento del patrimonio forestale da cui si ricava legname destinato essenzialmente alla produzione di energia. L'industria è ancora basata sulla presenza di piccole aziende familiari di tipo artigianale. Buono è il potenziale idroelettrico, finora sfruttato solo in minima parte a causa degli elevati costi di costruzione degli impianti.

Ordinamento dello stato

In base alla costituzione del 1990 il Nepal è una monarchia costituzionale. Il potere esecutivo spetta al sovrano, quello legislativo alla Camera dei deputati.
Il tribunale di grado più elevato del paese è la Corte suprema, composta da un giudice e da un gruppo di sei magistrati. In Nepal non esistono sistemi organizzati di previdenza sociale; ospedali e cliniche sono stati istituti per iniziativa di volontari.

Esempio