Cile e Brasile

Materie:Appunti
Categoria:Geografia
Download:107
Data:17.12.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
cile-brasile_1.zip (Dimensione: 144.8 Kb)
trucheck.it_cile-e-brasile.doc     171 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Cile
Repubblica situata sulla costa occidentale del l'America Meridionale (sup. Km2 756.945; 10.734.000 abitanti). Capitale Santiago. Lingua ufficiale lo spagnolo. La moneta e' il peso cileno. Indipendente dal 1818. Il colpo di stato dell’ 11 settembre 1973 ha rovesciato il regime presidenziale disciplinato dalla costituzione del 18 settembre 1925, sciolto la Camera ed il Senato, soppresso i partiti politici e le libertà civili, attribuendo tutti i poteri ad una giunta militare di governo. Il Cile e' formato da una lunga striscia di territorio che corre lungo la costa per 4.300 km, affacciandosi sull'Oceano Pacifico. Questa striscia, compresa fra le Ande ed il mare, e' molto stretta e raggiunge la larghezza massima di 200 km. La zona settentrionale e' montuosa con deserti e cordigliere; nella fascia centrale il rilievo andino presenta massicci molto elevati; poi segue un solco vallivo che costituisce la zona del paese più intensamente coltivata e popolata. La regione meridionale si presenta rocciosa con le catene andine che corrono lungo la costa e raggiungono quote elevate. Data la presenza di fiordi e ghiacciai, all'estremo Sud la vegetazione e' praticamente assente. La popolazione e' costituita da meticci. La religione più seguita e' quella cattolica. La rete delle comunicazioni risente della particolare configurazione geografica del paese. Buone sono le ferrovie e le strade della regione centrale; diffuso e' il trasporto aereo, anche interno. Il territorio si può dividere in tre zone economiche: quella settentrionale, che e' arida ma ricca di minerali; quella centrale, a clima temperato, dove fioriscono l'agricoltura e gli allevamenti; la meridionale, in parte ricca di pascoli e di foreste. Tra i cereali si coltivano: frumento, orzo, mais, avena, riso e segale. Altre coltivazioni: patata, tabacco e vite. Le ricchezze minerali del paese sono date da depositi di nitrato sodico, poi oro, argento, rame ferro e combustibili. In fase di sviluppo sono: industria tessile e della concia, calzaturifici, industria delle carni e farmaceutica
Brasile
Il nome Brasile deriva dalla voce portoghese BRAZA che significa LEGNO ROSSO. Ha una superficie di 8.511.965 km2 e 119.098.992 abitanti. Occupa la metà del continente sudamericano. Simile ad un immenso triangolo, esso comprende zone torride e temperate. Non esistono grandi catene montuose. Le montagne più elevate non raggiungono i 3.000 metri, mentre le zone inferiori ai 200 metri di altitudine coprono il 40% del territorio. La più estesa pianura dell'Amazzonia a nord si estende in Brasile per circa 2.000.000 di km2; e' ricoperta parzialmente dalla piu' intensa formazione forestale della Terra. Altra pianura importante e' quella del Paraguay-Parana', a Sud, che e' compresa solo in parte nei confini brasiliani, ed e' solcata da numerosi fiumi navigabili. Il sistema montuoso comprende 3 massicci: il massiccio Atlantico o orientale; il massiccio di Nord-Est; il massiccio Centrale. Numerosi e imponenti i corsi d'acqua che hanno generalmente origine dalla grande Cordigliera delle Ande. Essi hanno grande importanza in quanto conferiscono un notevole impulso al traffico fluviale e marittimo. Su 138 porti esistenti lungo il litorale Brasiliano, ben 91 sono ubicati sulle foci dei fiumi. Il clima e' suscettibile di notevoli variazioni, a seconda della latitudine considerata. Nella regione intertropicale le stagioni calde e piovose si alternano regolarmente a quelle fresche ed asciutte; nelle regioni montane, il clima si mantiene temperato; nelle regioni pianeggianti il clima caldo-umido viene mitigato dalle brezze provenienti dal mare e dall'abbassamento di temperatura durante la notte. La media annuale della temperatura si aggira su un minimo di 12 gradi ed un massimo di 28. La religione e' in prevalenza cattolica. La razza dominante e' quella bianca, seguita da quella meticcia, dai pretos (discendenti dei gruppi africani) e da una piccola parte di amerindi. La lingua ufficiale e' il portoghese. La costituzione degli Stati Uniti del Brasile e' stata promulgata il 17 ottobre 1969. Il potere esecutivo e' esercitato dal presidente della Repubblica, mentre il potere legislativo e' esercitato dal Congresso Nazionale che si compone della Camera dei deputati e dal Senato federale. L'Unione e' l'insieme delle varie unità territoriali che costituiscono il Paese ed e' composta da 21 stati, Tra i più importanti prodotti agricoli c'e' il caffè (di cui il Brasile e' il più grande produttore del mondo); il cacao; la canna da zucchero; il riso; le cipolle, le arance, le banane, l'ananas, l'uva, semi oleiferi, cotone e lino. L'allevamento del bestiame costituisce uno dei più forti sostegni dell'economia brasiliana: vi si allevano bovini, suini e cavalli. Le risorse forestali sono costituite dal caucciù e dal legname, di cui il Brasile e' il più grande produttore mondiale. Tra i minerali troviamo il ferro, il manganese, l'oro, i diamanti ed altre pietre preziose. Le industrie tessili, alimentari e della carta sono in rapida espansione

Esempio



  



Come usare