minerali e rocce

Materie:Riassunto
Categoria:Geografia Astronomica

Voto:

1.5 (2)
Download:361
Data:20.03.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
minerali-rocce_5.zip (Dimensione: 9.96 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_minerali-e-rocce.doc     43 Kb



Testo

ROCCE
Aggregati naturali di minerali. Miscele eterogeee solide che nn presentano una composizione definita e regolare.
Eterogenee:costituite da più minerali
Omogenee:contengono un solo tipo di minerale→ammasso che forma un’unità geologica indipendente
Non può essere descritta attraverso una formula e non ha un comportamneto fisicho-chimico costante eomogeneo.
Coerenti:rocce compatte
Incoerenti:frammenti separabili
Il riconoscimente di una roccia avviene tramite:struttura:l’insieme delle caratteristiche con cui si presentano i materiali che la compongono:aspetto, forma, dimensioni reali, relative, presenza di cristalli o minerali amorfi, forma dei cristalli. Composizione:viene espressa valutando la percentuale dei minerali presenti. (microscopio da petrografia-esame in luce polarizzata che attraversa il minerale e subisce un effetto di rifrazione )

Processi litogenetici:processi che generano le rocce
1)processo magmatico→rocce magmatiche. Il magma è una miscela di sostanze allo stato fuso. Silicati, vapor d’acqua e gas si producono tra i 5 e i 200 km di profondità. Tali rocce si possono formare in seguito al raffreddamento e alla solidificazione del magma. (processo endogeno)la lava è un magma privo di gas.
Struttura:dipende da: 1)raffreddamento:se lento favorisce l’accrescimento di cristalli xchè il magma ha il tempo di ogranizzarsi in strutture cristalline; se rapido porta alla formazione di strutture vetrose xchè le particelle si fermano bruscamente e non riescono a disporsi in modo ordinato.
2)quantità di gas disciolti nel magma:una maggiore quantità di gas permette la formazione di cristalli + grossi xchè facilitano il movimento degli ioni e delle molecole e la loro aggregazione nei reticoli cristallini. I gas mantengono il magma. + fluido e + mobile durante il raffreddamento.
intrusive
Intrusive:i magmi solidificano in profondità in tempi lunghissimi. Prima si formano i minerali che hannpo temperatura di solidificazione + elevata e gli altri restano nella massa fluida.
Struttura olocristallina: tutti i minerali sono visibili ad occhio nudo in forma di cristalli, solo i primi a solidificarsi raggiungono l’abito cristallino(granito).
Effusive:derivano dal raffreddamento del magma sulla superfice terrestre in tempi brevi.
Struttura vetrosa:non ci sono cristalli, ma una struttura a composizione silicatica in cui non si possoo distinguere minerali diversi. (ossidiana, pomice).
Struttura porfirica:quando il magma prima di uscire staziona nel vulcano. Si formano cristalli di diverse dimensioni(fenocristalli immersi in una massa(pasta di fondo)
Ipoabissali:derivano dal magma solidificato a una profondità moderata della crosta sotto forma di corpi intrusivi che si raffreddano + rapidamente e si trovano in condizioni di gtemperatura e pressione diverse da quelle intrusive e da quelle effusive.
Struttura porfirica:si vedono alcuni cristalli.
Struttura aplitica:granulare con i cristalli piccoli delle stesse dimensioni.
Struttura pegmatica:cristalli di grandi dimensioni e talvolta minerali prezosi e rari.
Composizione:dipende dalla composizione del magma che le costituisce e non dal raffreddamento, è quindi indipendente dalla sua struttura. Si possono distinguere minerali essenziali:silicati:quarzo, feldspato, feldspatoidi, miche, pirosseni, anfiboli, olivine. La silice è il componente principale ed è presente allo stato puro nel quarzo.
Tenore di silice:1)rocce sialiche:silice >66% (feldspato di potassio), 2)rocce intermedie: 66%

Esempio