La crisi della famiglia nella nostra società

Materie:Tema
Categoria:Generale
Download:1212
Data:19.07.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
crisi-famiglia-nostra-societa_1.zip (Dimensione: 4.68 Kb)
trucheck.it_la-crisi-della-famiglia-nella-nostra-societ+     23.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Crisi della famiglia

Ormai è di dominio pubblico la tecnologia,e il potere in lei celato di mostrare agli uomini, a tutti gli uomini, quante sfaccettature possiede una vita, e quanto sia possibile prendere in mano il proprio destino e guidare così l’andamento delle civiltà. Gli esseri umani sono cambiati nel corso del tempo, quella massa cerebrale che ci distingue dagli animali si è modificata, si è allenata, l’uomo nasce libero senza nessuno schema, se non dotato degli istinti precostituiti, proprio come gli animali, ma poi esso modifica il proprio essere adattandosi all’ambiente in cui cresce, con un proprio carattere, intelletto e capacità;
e allora questa magnifica creatura frutto di non si sa quale evoluzione terrena o sovrannaturale, rimane il fulcro di tutta l’umanità, perché il singolo costituisci la base della massa, che poi determinerà tutte quelle norme che oggi guidano la crescita di ognuno di noi, e allora come possiamo pensare di cambiare l’uomo, lavorando su un aspetto determinato dalle sue abitudini?

La vera forza della società è il singolo che affannosamente cerca la propria soddisfazione, e se si trova in una società fatta di immagini costruita nel segno del potere e del guadagno, nulla ci si può aspettare che non una mutazione delle sue abitudini e di conseguenza del concetto di normalità;
Più volte si vuole dare per scontato, che basta il ricordo di una gestione di vita appartenente ad un’altra epoca, fatta di campagna e città, in cui la vita viaggiava ad una velocità umana .
Ci si arrovella sul perché oggi il concetto di famiglia stia mutando come se un germe di pazzia stesse contaminando tutta la terra, e nessuno si domanda cos’è che realmente NOI stiamo cambiando!!

“ Questa è l’Italia che crede e investe ancora nella famiglia.
Che la difende. Prima dei Dico occorre aiutare con politiche ad hoc le famiglie italiane”
Così recita un versetto di un quotidiano alla vigilia del Family Day tenutosi a Roma in Piazza San Giovanni il 13 Maggio.

Ma la famiglia non è un valore, quelli sono facenti parte di ogni singolo individuo, l’amore, il sacrificio, la semplicità, la pazienza, questi sono valori che non possono mutare con il tempo, perché rappresentano un modo di essere indiscutibile, quello che bisogna chiederci è perché siamo tutti un po’ più incapaci ad amare in modo incondizionato, perché il sacrificio nei confronti di un’altra persona diventa insostenibile, perché non ci si accontenta più, e perché c’è sempre più fretta di mutare la propria esistenza?
Sui giornali si è letto che il segretario di Stato del Vaticano, cardinale Tarcisio Bertone ribadisce:” Oggi più che mai c’è la necessità di promuovere e sostenere la famiglia, ora sottoposta a tante difficoltà e a continui attacchi” Cosa significa “promuovere la famiglia”? Che da oggi in poi la chiesa dove ci si sposa si può pagare in comode rate a interessi zero!!

E così i valori, quelli fatti di uomini, delle loro gesta ad ogni costo si confondono nelle tante, a volte troppe parole………
Intuizioni che lasciano sperare sono quelle di alcuni politici che dichiarano che non sono “le altre forme di convivenza” o i Dico a insidiare la famiglia, ma è la crisi sociale, sono i redditi bassi, e il precariato, “ quel dire faccio fatica ad arrivare a fine mese”; ma poi ci si perde nella corsa a tirare l’acqua al proprio mulino……….

……In un regime democratico ciascuno di noi ha il diritto di lavorare per far sì che la propria visione del mondo divenga maggioritaria, usando gli strumenti del libero confronto…….. ed inoltre: “i sostenitori della famiglia fondata sul matrimonio, soprattutto su quello religioso, debbono convincersi che se tale famiglia è in crisi, ciò non dipende dalla presenza di forme sociali ad essa alternative, ma da una crisi morale che nasce dall’interno di essa. Se le chiese si svuotano, ciò non dipende dal fatto che esistono altri centri di aggregazione, ma che è il messaggio cattolico in se che ha perduto di forza. I cattolici non possono accusare chi non è tale di una crisi interna che riguarda la loro fede e i modi di trasferirla nella vita sociale e civile.” (Prof. Franco Cardini).

Esempio



  


  1. rosy

    sto cercando delle novelle ke raccontano dei disastri di famiglie..famigle che abbandonano i figli


Come usare