Inquinamento

Materie:Tesina
Categoria:Generale
Download:1467
Data:11.07.2007
Numero di pagine:6
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
inquinamento_21.zip (Dimensione: 324.62 Kb)
trucheck.it_inquinamento.doc     371 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

ITALIANO → L’inquinamento è aiutato dall’uomo
GEOGRAFIA → La varietà dei climi
FRANCESE → Au niveau europée net mondial
SCIENZE → Sostanze inquinanti
EDUCAZIONE MUSICALE → L’inquinamento acustico

Geografia
La descrizione dei caratteri climatici della terra va aggiornata in base alle ricerche e agli studi più recenti che confermano l’idea che qualcosa sta cambiando nei climi del nostro paese.
Le temperature medie tendono ad aumentare ed entro pochi decenni potrebbero produrre conseguenze catastrofiche.
Un effetto significativo è che il riscaldamento dell’atmosfera che sembra avvenire a ritmi accelerati.
La temperatura mondiale supera la soglia dei 15°.
L’aumento dell’anidride carbonica, presente nell’atmosfera, fa aumentare la quantità di calore trattenuto, quindi il surriscaldamento della terra.
La temperature aumento di altri 5° potrebbero sciogliere completamente le calotte di ghiaccio ai due poli facendo innalzare il livello marino di 60 metri, innescando così una serie di catastrofi a catena, capaci di cambiare radicalmente l’aspetto fisico di tutto il mondo.
Francese
En Europe, les graves conséquences de la pollution dans un état peuvent trés vite en toucher plusieurs autres (c’est le cas de la catastrophe de Tchernobyl) volilà pourquoi, les questions qui concernent la sauvegarde de l’environnement sont étroitement liées à l’agriculture, aux transports, à l’énergie, à lapolitique industrielle et sociale de chaque pays de l’Europe ed mệme du monde.
Les représentants des états membres du conseil de l’Europe se retrouvent périodiquement à des conférences mondiales sur l’environnement pour faire le point et dèfinir des solutions communes à ces graves problèmes.
L’idée est celle du développement durable, une idée selon laquelle le progrés technologique ne doit pas altérer les équilibres naturels mais doit ệtre compatible avec la sauvegarde de la nature.
Educazione Musicale
L’intensità dei suoni viene misurata attraverso il decibel , un unità fisica che misura l’intensità del suono in base alla sua potenza e alla sensazione fisica che esso provoca.
Suoni d’intensità molto elevata possono provocarci dolore e danni irreparabili all’orecchio.
Questo limite, detto soglia di dolore è fissato a 120 decibel ascoltare musica sempre ad alto volume è quindi dannoso alla salute fisica e mentale.
Purtroppo nell’attuale società ci sono molti suoni e rumori nocivi che non possiamo evitare e quindi siamo costretti a subire.
La seguente tabella illustra alcuni suoni e rumori espressi in decibel.
200 db
Missile
140 db
Martello pneumatico
130 db
Jet in fase di decollo
120 db
Musica rock ad alto volume (soglia di dolore)
110 db
Aeroplano a 50 metri
100 db
Treno in corsa
90 db
Televisione ad alto volume
80 db
Strada al centro cittadino
70 db
Sveglia
60 db
Negozio affollato
50 db
Aspirapolvere
40 db
Conversazione all’aperto
30 db
Conversazione tranquilla in casa
20 db
Frigorifero
10 db
Fruscio di foglie
5 db
Orologio da polso
Scienze
Le sostanzi inquinanti liberate nella biosfera sono per lo più prodotte dall’attività umana nel suo vario articolarsi:
- Biologia ( rifiuti organici);
- Domestica ( riscaldamento e immondizia);
- Industriale ( in particolare i settori chimici, petrolchimici, cartario, metallurgico ed energetico);
- Agricola ( letame, fertilizzanti artificiali, pesticidi).
Va ricordato che oltre all’inquinamento diretto ne esiste anche uno indiretto dovuto a modificazioni degli inquinanti primari le quali si verificano in particolare condizioni ambientali; spesso i prodotti che si liberano risultano più tossici e di più vasto raggio d’azione degli inquinanti originali: così, per esempio, per effetto catalitico della radiazione ultravioletta dei raggi solari su ossidi di azoto e idrocarburi insaturi, presenti nell’emissioni delle raffinerie e nei gas di scarico degli autoveicoli, si formano dei perossidi come il perossiacetilnitrato e l’azono che costituiscono il così detto SMOG FOTOCHIMICO che ha effetti dannosi sia sull’uomo che sulla vegetazione.
A seconda dell’ambiente contaminato si usa comunemente distinguerli in:
- inquinamento atmosferico
- inquinamento dell’acqua
- inquinamento del suolo.

Italiano
La Terra è circondata dall’atmosfera che contiene ossigeno indispensabile alla vita animale e vegetale; protegge gli organismi viventi dalle radiazioni provenienti dagli spazi extraterrestri ed impedisce la dispersione del calore assorbito e accumulato durante il giorno.
Oggi l’aria, soprattutto nelle zone urbane e industriali, non è limpida, ma contaminata e resa irrespirabile da particelle e gas provenienti dalle attività umane.
I principali responsabili dell’inquinamento atmosferico sono il fumo e le sostanze tossiche che fuoriescono dai veicoli a motore, dalle industrie, dalle centrali termiche e dagli impianti di riscaldamento in seguito a processi di combustione.
Le sostanze che inquinano maggiormente l’atmosfera sono l’anidride carbonica, l’anidride solforosa e l’ossido di carbonio.
Esse sono nocive o tossiche per l’uomo, gli animali, le piante, i suoli e talvolta sono distruttive per gli edifici.
Le piogge acide
In questi ultimi decenni le caratteristiche dell’atmosfera sono state profondamente alterate dalla continua immissione di sostanze chimiche prodotte da industrie, centrali elettriche, impianti di riscaldamento domestico e veicoli a motore.
Alcune sostanze inquinanti come gli ossidi di azoto e l’anidride solforosa, immesse nell’atmosfera, a contatto col vapore acqueo e tramite le radiazioni solari, subiscono una reazione chimica, formando una miscela acida: la cosiddetta pioccia acida che ricadono al suolo con le precipitazioni (pioggia, neve e grandine ) distruggendo la vita animale e vegetale delle acque correnti e danneggiando le foreste e i laghi, i monumenti e i palazzi degli insediamenti urbani.
Purtroppo le conseguenze delle piogge acide però, non si ripercuotono solamente sulle popolazioni che hanno provocato il danno, ma anche su quelle non colpevoli.
Per esempio l’Inghilterra che consuma moltissimo carbone, produce ingenti quantitativi di piogge acide che si depositano sulle foreste della Norvegia e della Svezia.
L’effetto serra
La crescente presenza nell’aria di anidride carbonica dovuta alle emissioni industriali, agli impianti di riscaldamento e ai veicoli a motore intrappola il calore vicino la superficie della terra e riscalda l’atmosfera.
Ecco come avviene l’effetto serra:
i raggio del sole riscaldano la superficie terrestre che ne irradia una parte nell’atmosfera sotto forma di raggi infrarossi. Questi vengono intrappolati dal vapore acqueo e dalla elevata concentrazione di anidride carbonica e riflessi di nuovo verso il suolo, provocando un aumento della temperatura della superficie terrestre.
La concentrazione dell’anidride carbonica e del metano nell’atmosfera hanno cominciato a crescere sempre più rapidamente.
L’effetto serra sta diventando quindi sempre più rilevante e sta causando dei cambiamenti climatici particolarmente dannosi per il futuro della civiltà umana e per la vita del Pianeta Terra.
Il riscaldamento graduale ma costante del Polo Nord potrebbe avere a lungo termine effetti molto gravi sugli ecosistemi della terra.
Innanzitutto la fusione dei ghiacciai e quindi l’innalzamento del livello delle acque e l’erosione delle coste, l’aumento delle temperature, la scomparsa della tundra e degli animali tipici del luogo, la scomparsa di città e paesi vicino al mare come: Florida, Paesi Bassi, Bengala, Venezia, Genova, Napoli, Marsiglia, Barcellona, New York, Calcutta, Tokyo e la diffusione di malattie tropicali nelle zone temperate e molte altre conseguenze devastanti per l’umanità.
Il buco nell’ozono
L’equilibrio atmosferico è alterato anche dall’immissione nell’aria di sostanze chimiche i freon usati in alcuni prodotti industriali.
Nella stratosfera, fra i 20 e i 40 km di altezza, è presente l’ozono, un gas che protegge la superficie terrestre dai pericolosi raggi ultravioletti del sole. Se questi aumentano, possono provocare negli esseri viventi l’insorgere dei tumori alla pelle, malattie agli occhi e perfino danni al nostro sistema immunitario e negli ecosistemi naturali.
La riduzione dello strato di ozono con la conseguente formazione di alcuni buchi che oggi sono notevolmente allargati sul Polo Nord, Canada, Russia ed Europa del Nord. L’assottigliamento dello strato protettivo è causato dall’immissione dei freon usati come propellente nelle bombolette spray di vari prodotti industriali e di bellezza, come refrigerante nei frigoriferi e nei condizionatori di aria,nella fabbricazione di mobili e nell’elettronica.
Educazione fisica
Non è facile definire in modo preciso ed esauriente lo star bene certamente rappresenta qualcosa di più dell’assenza di malattie perché coinvolge anche la sfera psichica.
Il nostro stato di benessere è nelle nostre mani.
L’efficienza fisica: una corretta alimentazione, l’igiene personale, la qualità degli ambienti in cui si vive e l’equilibrio mentale, la tutela della salute sono le condizioni fondamentali dello star bene.
Lo stile di vita ha una grande influenza sul benessere e sulla vita in generale.
L’efficienza fisica = un’attività fisica effettuata con una certa intensità ….e soprattutto frequenza e criterio dell’allenamento apporta effettivi benefici su tutte le parti del corpo; abitudini alimentari buone portano effetti benefici a tutto il nostro organismo, mangiare deve essere un piacere ed una necessità, assumere cibo in eccesso o diventare fanatici delle diete non sono le strade da seguire.
L’alimentazione deve essere equilibrata cioè adeguata e in quantità varia in composizione del proprio stile di vita e fabbisogno personale.

Esempio



  



Come usare