Il visconte dimezzato, Italo Calvino

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:133
Data:01.10.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
visconte-dimezzato-italo-calvino_3.zip (Dimensione: 4.29 Kb)
trucheck.it_il-visconte-dimezzato,-italo-calvino.doc     23.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Il visconte dimezzato
AUTORE - Italo Calvino
DATA PRIMA STAMPA - Milano, 1952
EDITORE Garzanti editore
Anche se si potrebbe pensare che la vicenda si svolga in pieno medioevo, bisogna anche pensare che viene più volte accennato nella vicenda il capitano Cook che però si colloca in un periodo molto diverso: il 1700.
Quindi credo che la vicenda si svolga circa in quel periodo, anche se nel libro appaiono fatti storici mai accaduti come la famigerata guerra contro i Turchi in Boemia.
La storia si svolge a Terralba un piccolo paesino nel genovesato. L’ambiente circostante è prevalentemente rurale e quasi tutta la popolazione, fatta eccezione per gli artigiani, si occupa dell’agricoltura.
La popolazione di Terralba vive dei prodotti della terra ed è quindi molto povera; in ogni modo è molto fedele al proprio padrone, perché accorre in massa per accoglierlo al suo ritorno.
In questa vicenda vi sono tanti personaggi ma credo che i più importanti siano il visconte Medardo e suo nipote, il narratore.
Nella storia non appaiono descrizioni fisiche di Medardo ma è facile immaginarlo come un giovane, forte e con l’intento di aiutare i cristiani.
Medardo, come dice la balia è sempre stato un giovane vivace, ma oramai cresciuto è pronto ad affrontare la battaglia “santa” se così si può chiamare, anche se quest’ultima non lo interessa in prima persona.
Il nipote, che è anche il narratore, è un bambino solo, figlio illegittimo della sorella del visconte Aiardo; passa le giornate o da solo per i boschi e in riva al mare o in compagnia del dottor Trelawney, dottore molto poco professionale, che vaga di notte per i cimiteri alla ricerca di fuochi fatui.
Tutta la storia si svolge in una dozzina d’anni circa: la guerra, il ritorno a casa del Gramo, gli anni di disgrazie da lui provocate, il ritorno del Buono, gli anni e le opere di bene del Buono e la conclusione con il duello.

Riassunto dell’opera
L’opera inizia con una guerra in Boemia contro i Turchi alla quale prende parte il visconte Medardo di Terralba.
Il ragazzo è spaventato, ma è anche curioso di vedere i Turchi e ansioso di battersi contro di essi; ma alla prima battaglia succede l’irreparabile: Medardo viene colpito da una cannonata sparata dagli artiglieri ottomani e viene, solo a battaglia conclusa, recuperato dal carretto dei feriti che lo porta nell’ospedale militare dove pazzi dottori lo curano.
Tempo dopo viene portato a Terralba, ma oramai il suo corpo è tremendamente sfigurato: la parte sinistra del corpo è totalmente assente.
La gente del paese rimane in silenzio alla vista del visconte che appena arrivato al castello si chiude in camera.
Nemmeno il padre, il visconte Aiardo disperato alla partenza del figlio, riesce a stanarlo dalla camera e giorni dopo muore per il dispiacere.
Passa il tempo e il visconte incomincia ad uscire dal castello, ma le sue uscite si trasformano in tremende scorribande che danneggiano i poveri contadini del paese. Il visconte sembra assatanato e fa eseguire una marea di condanne a morte, e nessuno sembra più riconoscerlo.
Nella storia, a questo punto si inserisce anche una ragazza: Pamela, giovane e povera pastorella. Lo schivo Medardo dice di amarla e di volerla portare al castello, ma la ragazza non ne vuole sapere e disperata, si rifugia nel bosco.
Passano gli anni e a Terralba inizia a vedersi in giro, anche un Medardo buono che aiuta le persone; si scoprirà poi che questo non è altro che la parte buona del visconte, anch’essa sopravvissuta e curata da degli eremiti.
Inizia una serie di contrasti tra il Buono e il Gramo che li porterà ad un duello: le ragioni di questo duello sono molte e prima fra tutte vi è la volontà di liberarsi dell’altra parte, e anche la vicenda di Pamela complica la cosa.
Così il duello: un duello che finirà alla pari e visto che entrambi i contendenti sono messi male, il dottor Trelawney decide di ricomporre il corpo del visconte.
La storia si conclude con la guarigione di Medardo e la partenza di Trelawney.

Esempio



  



Come usare