I pilastri della terra, Ken Follet

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale

Voto:

1 (4)
Download:1789
Data:05.06.2001
Numero di pagine:13
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
pilastri-terra-ken-follet_1.zip (Dimensione: 11.89 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_i-pilastri-della-terra,-ken-follet.doc     44.5 Kb


Testo

I Pilastri della terra

Trama

Il romanzo si apre con l’impiccagione di un giovane francese a cui segue la maledizione da parte di una donna incinta a: un prete, un cavaliere e un frate.
Successivamente l’autore introduce tutti i personaggi principali.
Tom il costruttore, stava costruendo una casa per il figlio del conte Hamleight, William, quando egli arrivò ad avvisare che lo licenziava poiché non gli serviva più la casa; infatti la sua promessa sposa, Aliena, figlia del conte di Shiring, lo aveva rifiutato.
A questo punto Tom si trovava senza un posto dove vivere e con a carico una famiglia di altri tre componenti alle spalle: la moglie Agnes, la piccola Martha, e il figlio maggiore Alfred, ormai grande e grosso. Tom decise, quindi, di andare alla ricerca di un altro posto dove lavorare, ma mentre attraversarono il bosco incontrarono una giovane donna bionda e un bambino che aiutarono a curare la piccola Martha, che era appena stata aggredita e derubata del maiale, unica fonte da cui potevano trarre cibo e soldi. A questo punto erano alla disperazione, mentre l’ inverno si avvicinava, inoltre Agnes era di nuovo incinta e partorì proprio in una notte di inverno in cui erano lontani da un villaggio. La moglie di Tom morì dissanguata, dando alla luce il figlio, e la famigli fu costretta ad abbandonare la creatura, non avendo cibo da dargli e denaro per sostenerlo.
La famiglia vagò per la notte e incontrò Ellen, la donna che aveva medicato Martha, con cui Tom passò la notte e che il giorno successivo avvertì il costruttore che il figlio era ancora vivo ed era stato trovato dai frati di un convento che ora la custodivano e lo nutrivano come un figlio.
Tom decise di lasciare lì il figlio senza confessare la vera identità del piccolo.
In effetti il piccolo era stato trovato da padre Francis, il fratello del priore del convento in cui ora era custodito il figlio di Tom.
Francis aveva trovato la creatura mentre si recava dal fratello Philip a confessargli un importante avvenimento: dopo la morte del re molti erano i pretendenti alla corona, tra cui i più importanti erano Matilde e Stefano, e fra poco in Inghilterra i ribelli avrebbero preso in mano il destino della nazione. Philip, per evitare che il potere andasse nelle mani di Matilde, che era contro la Chiesa, andò a riferire il fatto al vescovo, ma trovando solo l’arcidiacono Waleran, riferì a lui il problema.
Successivamente Philip si recò a Kingsbridge e, dopo aver scoperto la morte del vecchio priore, venne candidato come nuovo abate e grazie ad un patto Philip divenne il nuovo priore di Kingsbridge e Waleran il nuovo vescovo.
Il giorno successivo William riconobbe nella chiesa di Kingsbridge Aliena e provava ancora un immenso rancore verso colei che lo aveva rifiutato, ma ardeva di desiderio vedendola.
Dopo la messa, il conte di Shiring comunicò al figlio il piano per attaccare il castello degli Hamleight. Così il giorno successivo la famiglia Shiring s’impossessò del castello e della contea, introducendosi all’ interno delle mura, massacrando le persone che si trovavano all’interno, tra cui si trovava anche Tom il costruttore con la sua famiglia, che era appena stato assunto per ristrutturare le fortificazioni del castello.
Così dopo appena un giorno dalla sua assunzione, Tom si ritrovò di nuovo sul lastrico e alla fame; così si diresse verso Kingsbrige, dove aveva sentito di una cattedrale.
Quando arrivarono Tom, ormai alla disperazione, chiese l’ ennesima assunzione, ma la risposta fu sempre la medesima: >.
Gli venne però offerto un pasto caldo e un ricovero e in quella stessa notte Jack, bruciò la vecchia cattedrale introducendosi furtivamente, per fare in modo che Tom trovasse lavoro e la sua famiglia non patisse più la fama.
Il giorno successivo, dopo che i frati avevano spento le fiamme, a Tom venne offerto il compito di mastro costruttore per la nuova cattedrale; così la famiglia si stabilì all’interno del priorato, ma dopo che Jack era stato picchiato per l’ennesima volta dal fratellastro Alfred e che Ellen fu accusata fornicatrice, non essendo ufficialmente sposata con Tom, fu costretta a ritornare a vivere nella foresta con il figlio, promettendo, però, di ritornare.
Tempo dopo Philip decise di recarsi con Waleran dal re, per chiedere di affidare al priorato di Kingsbridge la contea in modo che Philip potesse usufruire della cava per la costruzione della cattedrale. Waleran, però, voleva che la cava gli fosse affidata per la costruzione di un castello personale, così Philip fu avvertito dal conte di Shiring del piano diabolico del vescovo e si mise d’ accordo con lui: la contea sarebbe stata affidata agli Hamleight e Philip avrebbe potuto usufruire della cava e della foresta senza alcun limite. Il paino del vescovo fu annientato grazie all’ astuzia del priore e Waleran s’ infuriò con lui.
Intanto William aveva già cominciato a recarsi verso il castello degli Hamleight con il suo scudiero e trovando Aliena coni il fratello Richard e il maggiordomo: uccise il cameriere e violentò Aliena.
Dopo l’ orribile fatto, mentre William dormiva ancora, Aliena e Richard fuggirono rubando i cavalli di William e del suo scudiero; questi gli vennero subito rubati e i due decisero di recarsi a Winchester per parlare al re. Questo era assente e i due decisero di andare a trovare il padre, di cui scoprirono la presenza nelle prigioni del castello in cui si trovarono; così dopo essersi procurate un penny, andarono dal padre. Era in uno stato pietoso e stava morendo; egli disse loro di non preoccuparsi per lui e gli fece promettere che Aliena si sarebbe sempre impegnata a mantenere il fratello fino a che Richard non avrebbe ripreso il possesso di tutto quello che era stato loro prima dell’ avvento degli Hamleight.
Successivamente i due si recarono a prendere i pochi soldi che il padre aveva nascosto: dieci bisanti. Con questi pochi soldi Aliena cominciò a comprare e rivendere la lana, che poi le venne comperata dal priore Philip che le permise di fare un buon guadagno.
Tempo dopo Tom andò alla cava con i suoi manovali, ma la trovo occupata dai lavoratori del conte, così il priore decise di assumerli, congedando così i soldati del conte.
Nei giorni successivi il vescovo Waleran decise che la cattedrale sarebbe stata meglio costruita a Shiring, così decise di convocare a Kingsbridge il vescovo Henry, per dimostrargli che i lavori proseguivano troppo lentamente, ma Philip, avvisato precedentemente del progetto di Waleran, invitò gli abitanti di tutta la contea a lavorare per purificarsi dai loro peccati; così all’ avvento del vescovo Henry al lavoro c’ erano più di 1000 persone: Philip aveva vinto di nuovo.
Qualche tempo dopo Il conte di Shiring morì e William prese in mano la contea, si accorse subito che la potenza di Shirng era in declino e che la causa era la crescita di Kingsbridge. Inoltre lui aveva bisogno di un forte esercito per aiutare il re nella guerra civile, così, decise di riprendersi la cava, che dopo un massacro dei cavatori ritorno nelle mani degli Hamleight.
Philip si recò dal re per esporgli la causa della cava, “rubatagli” da William, ma quando il sovrano sembrava dargli ascolto arrivò il conte di Shiring con un numeroso esercito che poteva cambiare il risultato della prossima battaglia. A Philip non restava che sperare nella sconfitta di re Stefano.
Così fu: Stefano venne catturato dal nemico e nonostante le truppe di William, vi fu una disfatta tra le file del re; durante il saccheggio della città, però, anche Philip venne arrestato, liberato più tardi grazie all’ aiuto del fratello Francis, spalla destra di Matilde.
Matilde, così, decise che la cava sarebbe rimasta nelle mani degli Hamleight, ma in cambio il priorato avrebbe avuto un mercato legale, che gli permise di dare una fiera della lana.
Intanto, dopo il ritorno di Ellen e Jack a Kingsbridge, Aliena e Jack erano diventati molto amici e si trovavano spesso nella foresta dove Jack le raccontava le storie che aveva imparato dal padre che era un trovatore ed era morto prima della sua nascita.
Jack e Alfred si azzuffarono un’altra volta e il priore decise che non avrebbero più potuto lavorare insieme, così Alfred continuò a lavorare alla costruzione della cattedrale, mentre Jack sarebbe diventato un novizio.
L’ organizzazione della fiera fu un gran successo, ma ancora prima del suo inizio William fece irruzione nel priorato con la sua truppa e bruciò tutte le abitazioni e tutte le bancarelle tra cui quella di Aliena, che, avendo speso tutti i suoi avere per comprare la lana da rivendere, rimase di nuovo in miseria. Durante la fiera Tom morì schiacciato dal cavallo di William.
Philip nonostante la disperazione e la rabbia verso la crudeltà del conte ricominciò la costruzione del priorato e Aliena, rimasta senza soldi, decise di sposare Alfred, ormai capo costruttore della cattedrale, per mantenere la promessa fatta anni prima al padre morente.
Jack fuggì così dal monastero per impedire ad Aliena di sposare Alfred, ma non riuscendo nell’ intento andò via da Kingsbridge, alla ricerca di notizie del padre.
Durante il matrimonio Ellen lanciò una maledizione ad Alfred che così non riuscì a consumare il matrimonio. Aliena rimase incinta di Jack e partorì proprio nel giorni di Pentecoste, quando era venuto alla cattedrale il vescovo e quando i muri della cattedrale cedettero e caddero in testa ai fedeli. Vi furono 69 morti e molti altri feriti.
Dopo il parte Alfred non accettò il figlio e Aliena venne sfrattata dalla sua casa.
Aliena decise di andare alla ricerca di Jack con il bambino, lo segui in Francia, in Spagna, seguendo le sue tracce, fino a che si incontrarono a Parigi nella cattedrale di St. Denis.
Grazie ad una statuetta che gli era stata donata da un arabo, Jack raccolse parecchi fondi per la costruzione della cattedrale di Kingsbridge e facendo della statuetta un idolo, divenne celebre in tutta Europa. Durante il ritorno in Inghilterra, a Cherbourg, Jack scoprì che lì aveva vissuto suo padre e conobbe molti de suoi cugini e perfino sua nonna.
Dopo il ritorno a Kingsbridge, i lavori della cattedrale furono affidati a Jack, che cominciò subito a fare progetti sulla nuova chiesa; inoltre scoprì dalla madre che il padre era stato giustiziato da: Percy Hamleight, dal priore James e dal vescovo Waleran.
Jack decise di andare a parlare con l’unico superstite: il vescovo Waleran.
Il vescovo non gli disse niente e decise di attaccare nuovamente Kingsbridge per annientare Jack e distruggere la cattedrale, ma il priore avvertito in tempo dell’ attacco, costruì un muro con l’ aiuto dei cittadini e la supervisione di Jack. Così all’ arrivo delle truppe di William, Kingsbridge resistette all’attacco.
Nei giorni successivi William si sposò con una certa Elizabeth e, dopo la morte della madre del conte di Shiring, Waleran lo convinse che sarebbe stato necessario costruire una chiesa come quella di Kingsbridge a Shiring.
Successivamente Aliena, che aveva ricominciato a commerciare lana e tessuti, incontrò durante una tempesta la contessa Elizabeth e la aiutò a ripararsi dal maltempo.
Il temporale distrusse tutto il raccolto e la carestia, che cominciava già a dare i suoi primi risultati, peggiorò moltissimo.
Alfred fu ingaggiato come mastro costruttore della cattedrale che William voleva costruire a Shiring e promise al vescovo che avrebbe portato tutti i muratori di Kingsbridge per la costruzione del nuovo duomo, che abbandonarono così la guida di Jack.
Qualche giorno dopo Richard pensò di mettersi a capo dei molti sfollati fatti dalla carestia, in modo da avere un suo esercito con cui combattere per il re e con cui razziare i villaggi di William.
Con questo esercito di disperati Richard combatté per Enrico e successivamente, grazie all’ aiuto di Aliena e di Elizabeth, si impossessò del castello che era appartenuto precedentemente a suo padre.
Enrico e Stefano, infatti, erano giunti ad un accordo: tutte le proprietà precedenti all’ avvento di Stefano dovevano ritornare ai precedenti proprietari, ma Stefano avrebbe regnato fino alla sua morte. Così William perdette la nomina di conte, che venne presa da Richard, e adesso viveva in miseria in un piccolo villaggio. Waleran lo avvertì, però, che avrebbe potuto riprendere potere offrendo una “modesta” somma al re e diventando sceriffo della contea.
Così William venne nominato conte; per Philip fu un colpo basso, il suo nemico avrebbe fatto di tutto per sfavorire lo sviluppo del priorato di Kingsbridge.
Nei giorni successivi anche Alfred, colpito dalla carestia, si recò a Kingsbridge per chiedere di essere sfamato da Aliena, poiché era suo marito (in effetti erano ancora legalmente sposati, non avendo chiesto l’annullamento), ma lei lo respinse e lui cercò di violentarla. In quel momento entrò Richard e dopo una colluttazione Alfred morì.
Ora Aliena si poteva finalmente sposare con Jack, prima il vescovo si era opposto al loro matrimonio per richiesta di William, ma William cercò di arrestare Richard accusandolo di aver ucciso Alfred per liberarsene e permettere così il matrimonio della sorella.
Richard per farsi assolvere da quel peccato andò a combattere a Gerusalemme e la contea rimase nelle mani di Aliena.
Nei tempi seguenti Kingsbridge continuò a crescere, il mercato si ingrandì, Tommy e Sally, i figli di Aliena e Jack, erano cresciuti e Tommy si era sposato.
Jonathan, l’ orfanello trovato da Francis e allevato da Philip, venne eletto vice-priore, ma quando venne a conoscenza di questo fatto Waleran accusò Philip di fornicazione e del fatto che Jonathan fosse il figlio di Philip e di una donna conosciuta in giovane età.
Durante il processo, però, Ellen testimoniò e confermò che Jonathan era figlio di Tom il costruttore, inoltre accusò Waleran di falsa testimonianza, poiché aveva fatto impiccare un uomo innocente anni prima, pur sapendo che era innocente, il padre di Jack.
Nei giorni successivi Waleran tentò di far eleggere come vescovo Peter, che lo avrebbe aiutato, ma Philip tentò di opporsi chiedendo aiuto a Thomas Becket, arcivescovo Canterbury.
Successivamente Philip riuscì a far incontrare l’ arcivescovo e il re, che giunsero ad un accordo; il re nei tempi successivi però era furioso perché Thomas non rispettava l’accordo fatto.
Con un’idea di Waleran, baroni e conti decisero di uccidere l’ arcivescovo per risolvere la situazione, ma quando riuscirono nell’ intento Philip partì con una processione che convinse il popolo che Thomas era stato un martire e l’ arcivescovo venne, così, ricordato come un santo riconosciuto in tutto il mondo, rendendo Canterbury meta di pellegrinaggio.
Il re dovette riconoscere l’ errore di far uccidere Thomas Becket.
Così Philip venne eletto vescovo, Jonathan divenne priore di Kingsbridge, Tommy (Thomas) conte di Shiring, William venne impiccato per aver assassinato l’ arcivescovo Thomas e il re si fece fustigare per essere stato l’ involontaria causa della morte dell’ arcivescovo.

Biografia dell’autore

Ken Follet è nato a Cardiff nel 1949, autore di moltissimi bestsellers, deve il suo successo soprattutto ai libri di spionaggio come “La cruna dell’ago", con cui ha vinto nel 1978 il premio Edgar Allan Poe e da cui è stato tratto anche un celebre film. Altri dei suoi più celebri romanzi sono: “ Alta finanza”, “Il codice Rebecca”, “ Triplo”. Il suo ultimo libro è stato “Un letto di Leoni”.
Con “I pilastri della terra” l’autore cambia argomento e affronta un romanzo di tipo storico, mantenendo però il ritmo e la suspance del suo genere preferito.

Analisi dei personaggi

Philip: è uno dei protagonisti del libro. Da piccolo gli vengono uccisi il padre e la madre da dei soldati di re Enrico e viene cresciuto in un convento da monaci.
Inizialmente è priore del piccolo convento di St-John-in-the-Forest, che aveva saputo rendere indipendente grazie alla produzione di formaggio.
Eletto priore di Kingsbridge, riesce a risanare l’ economia del convento ed amministrare perfettamente i monaci. Le sue doti sono sicuramente la capacità amministrativa e l’ astuzia con cui riesce sempre ad ottenere ciò che vuole e a tenere a bada Waleran e William.
Philip ha una grande fede in dio e tutto ciò che fa è per volere o scopo divino; il priore ha una grande fiducia nella provvidenza. Con la vecchiaia perde la voglia di reagire agli abusi che gli vengono fatti, ma riesce a vincere comunque la lotta contro Waleran. Viene anche eletto vescovo.

Tom: è un modesto costruttore. E’ un uomo tranquillo, molto alto e robusto, barbuto e con la faccia segnata dalle intemperie, gli occhi acuti e la fronte spaziosa.
La sua prima moglie era Agnes, che lui amava moltissimo e che morì partorendo Jonathan; la seconda è Ellen che incontrò nel bosco e di cui si innamorò a prima vista.
E’ un uomo timorato di dio, che sogna per tutta la prima parte della sua vita, la costruzione di una cattedrale tutta sua. Quando finalmente il suo sogna comincerà ad avverarsi sarà costretto a rinunciarci poiché morirà ucciso da una zoccolata del cavallo di William.

William Hamleight: è l’ antagonista di tutta la storia. E’ un uomo cattivo, spietato, privo di scrupoli, arrogante poco intelligente. Spesso non ha una sua iniziativa ma dipende o dalla madre o dal vescovo Waleran, che lo manipola con facilità.
Ha un grandissimo timore dell’ inferno, a causa dei terribili racconti che la madre gli narrava quando era un bambino, e teme che il vescovo non gli dia l’ assoluzione.
E’ eccitato da molte donna, ma si diverte a veder nei loro occhi uno sguardo di terrore; insegue per tutta la sua vita Aliena e quando capisce di non poterla più ottenere cerca di evitare che qualcun’ altro l’ abbia per sé.

Aliena: è la figlia del conte di Shiring, ma quando questo viene arrestato diventa povera. Nonostante questo riesce a mantenere il fratello fino a quando lui ridiventa conte di Shiring.
All’ età di diciotto anni viene violentata da William e quel fatto le impedisce di innamorarsi per molti anni, fino al giorno in cui conosce Jack, con cui si sposa e con cui avrà due figli Tommy e Sally.

Jack Jackson: è il figlio di Ellen e di un trovatore, che venne impiccato ingiustamente e di cui Jack rintraccia la storia per tutta la sua vita. E’ un ragazzo molto sveglio che sa leggere, scrivere e conosce a memoria molte storie che gli sono state raccontate da sua madre. Da Tom impara l’arte della costruzione, fino a progettare la nuova cattedrale di Kingsbridge. E’ anche un ottimo scultore.
Odia Philip perché gli impedisce di sposarsi con Aliena.

Alfred: è il figlio naturale di Tom, molto rozzo e aggressivo. Picchia spesso Jack, ma viene sempre difeso dal padre. Dopo la morte del padre prende in mano la cattedrale, ma per avere accelerato i lavori fa cadere i muri causando una strage.
Sposa Aliena solo per fare invidia al fratello, da cui si reca per chiedere aiuto, ma che tradisce appena può diventando il mastro costruttore della cattedrale di Shiring.

Waleran Bigod: è l’ acerrimo nemico di Philip che spesso blocca i suoi progetti grazie all’ astuzia. Nonostante la sua crudeltà ha sempre creduto in dio, ma ha peccato credendo che il fine divino giustificasse i mezzi poco ortodossi. Alla fine del romanzo, povero, senza risorse né amici si pente ed entra nel convento di Kingsbridge come semplice frate.
E’ uno dei tre personaggi che vengono maledetti nel prologo da Ellen.

Richard: è il figlio del conte di Shiring. Viene sempre mantenuto dalla sorella ed in molte situazioni è impacciato. Solo durante le azioni militari o in un combattimento è calmo e si sente a suo agio. Riesce a riconquistare la contea di Shiring grazie alla sorella, mantenendo la promessa fatta al padre. E’, però, costretto a fuggire a Gerusalemme per essere assolto dall’ uccisione di Alfred. Muore paradossalmente durante un terremoto, dopo una vita di combattimenti al fianco di diversi sovrani.

Personaggi secondari: Francis (il fratello di Philip), Tommy, Sally, Remigius.

Analisi dei luoghi

Tutta la vicenda si svolge in Inghilterra sudorientale. L’ unica parte che non si svolge entro questi territori è quella in cui si narra il viaggio di Jack alla ricerca di informazioni sul padre. Vengono citate le città di Kingsbridge, Shiring, York. Il luogo principale però è il priorato di Kingsbridge. Qui, infatti, abitano tutti i protagonisti e qui vi è la sede della cattedrale, tema costante di tutto il romanzo.

Kingsbridge: è il luogo principale della vicenda. Qui ha sede il priorato guidato da Philip, che riesce a far ritornare questo territorio florido e prospero come era stato un tempo.

Shiring: inizialmente era proprietà del padre di Aliena e Richard, ma poi divenne di William. Per questo territorio si combatte in tutta la vicenda, infatti oltre alla contea c‘è un conflitto anche per accaparrarsi la cava e la foresta contenuti in essa.
Questo territorio è destinato al declino a causa della crescita di Kingsbridge e nonostante i vari tentativi di William e di Waleran Shiring sarà sempre più schiacciata dalla città del priorato.

Entrambi i territori sono circondati a foreste che offrono abitazione a banditi (tra cui Ellen) e agli sfollati dalla carestia.

Analisi temporale

Il racconto è suddiviso in sei parti e ogni parte dura tra i due e i quattro anni. Non vi sono flash-back, escludendo i racconti storici che precisano la situazione storica.
Alla fine di ogni parte c’è un sommario che riassume gli avvenimenti accaduti nel periodo non narrato.
L’ intera vicenda si svolge nel basso Medioevo (1000/1492 d.C.) e narra diversi aspetti caratteristici di quest’ epoca storica.
Ci sono numerose digressione del narratore che vuole approfondire alcuni aspetti della vicenda.

Narratore

Il narratore è esterno. La focalizzazione non è fissa e a volte lo stesso avvenimento viene visto da più aspetti diversi. Lo stile è molto scorrevole grazie all’ uso di un linguaggio piuttosto semplice e di una sintassi semplice.

Esempio



  



Come usare