"La variante di Luneburg" di P. Mauresing

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale

Voto:

1.5 (2)
Download:469
Data:25.10.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
variante-luneburg-mauresing_1.zip (Dimensione: 5.12 Kb)
trucheck.it_la-variante-di-luneburg-di-p-mauresing.doc     25 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

LA VARIANTE DI LUNEBURG di P. Mauresing

Genere del libro: romanzo storico perchè la vicenda gira intorno alla seconda guerra mondiale e al tempo del nazismo quando mieteva le sue vittime nei campi di concentramento, ma è anche la storia inventata di due rivali sia nella vita che nel gioco degli scacchi, l'uno nazista e l'altro di origine ebrea, costretti a rincontrarsi anche nel campo di concentramento per chiudere definitivamente una partita a scacchi iniziata anni prima.

Sintesi: il libro comincia con l'inspiegabile suicidio/omicidio del signor Frirsh, proprietario di un'azienda e Monaco e di una bellissima villa a Vienna. Ogni venerdì il signor Frirsh accompagnato dall'amico Baum compivano un viaggio in treno verso Vienna e durante il tragitto giocavano a scacchi per passare il tempo. Una sera mentre giocavano Frirsh provò una mossa imparata anni prima ma perse l'incontro sotto gli occhi di un misterioso ragazzo di nome Mayer il quale cominciò a raccontare la sua storia e quella della mossa usata da Frirsh.
Inizia il racconto del ragazzo che, sentendo come una vocazione per gli scacchi chiede a un signore abile con gli scacchi di fargli da maestro con una scacchiera speciale. Dopo aver imparato da lui molti trucchi lo perde di vista ed entra in depressione, quando lo ritrova questi (Tabori era il suo nome) racconta a sua volta la sua di storia: anni prima dopo esser diventato bravo con gli scacchi era arrivato ai campionati del mondo ed in finale doveva incontrarsi appunto con Frirsh, la partita finì in parità ma la vittoria venne dato inspiegabilmente a Frirsh. Passò del tempo e con l'avvento del nazismo Tabori essendo ebreo fu deportato in un campo di concentramento dove incontrò niente di meno che Frirsh come generale delle S.S.
Frirsh allora fece con lui un patto e cominciò una sfida agli scacchi per concludere quella vecchia iniziata tempo prima. Vinse Tabori 6 sfide a 2 e uscì indenne dalla sua prigionia, dando l'incarico però a Mayer appunto di cercare Frirsh e vendicarsi.
Alla fine del libro però non si sa se si è trattato di un suicidio oppure di un omicidio perchè la polizia non sa spiegarsi l'accaduto.

Luogo: la vicenda si svolge sul treno del delitto, nel bar dove Mayer incontrò la prima volta Tabori che gli fece da maestro, poi la vicenda tornando indietro nel tempo si svolse anche nel campo di concentramento nazista.

Tempo: la vicenda parte nel presente con l'omicidio del signor Frirsh, poi torna indietro nel tempo attraverso due flashback a narrare i fatti avvenuti dopo il crollo del nazismo, quando Mayer imparò il gioco degli scacchi da Tabori e durante il nazismo e la seconda guerra mondiale quando Tabori, ebreo, venne confinato in un campo di concentramento e dovette giocare una partita a scacchi con il suo antagonista.

Personaggi: Mayer - il ragazzo che presumibilmente abbia ucciso il signor Frirsh dopo averlo ritrovato su richiesta del suo maestro. E' abile con gli scacchi e la sua è una vera è propria vocazione per il gioco.
Tabori - maestro di Mayer, ebreo, confinato durante la seconda guerra mondiale in un campo di concentramento, a un passo dal titolo mondiale dopo una sfida finita in parità, concluse il suo incontro nel lager nazista col suo vero antagonista.
Frirsh - l'antagonista diretto di Tabori, tedesco e capo delle S.S. durante la seconda guerra mondiale, divenuto dopo la fine della guerra il proprietario di un'azienda a Monaco e di una grande villa a Vienna, anche lui ama il gioco degli scacchi condividendo la stessa passione col suo nemico Tabori.
Baum - amico e dipendente di Frirsh, ogni venerdì fa lo stesso viaggio in treno con frirsh e insieme passano il tempo giocando a scacchi.

Narratore: il narratore della vicenda all'inizio è esterno alla vicenda, poi dopo la comparsa del ragazzo che racconta in un flashback la sua storia diventa lui il narratore della storia, infine quando si arriva a parlare di Tabori, diventa lui stesso il narratore dell'intera vicenda motivando in qualche modo il suicidio o omicidio che fosse di Frirsh e spiegando ciò che era successo in precedenza.

Stile e linguaggio: il linguaggio e lo stile sono semplici e facilmente comprensibili a tutti.

Temi: il libro oltre invece di interessarsi ai problemi della guerra mette in primo piano due aspetti diversi: la passione per gli scacchi condivisa dai due antagonisti e la psicologia stessa dei due "nemici".
Come dice lo stesso Tabori nel libro, che ogni persona in qualche modo ha un suo antagonista diretto e solo suo, lui riesce a trovare il suo in Frirsh, che nonostante tutto decide di aprire con Tabori una vera e propria sfida leale, cominciata tempo prima e che Frirsh ha intenzione di concludere.
Nonostante i due siano in posizione diversa, perchè Frirsh era il capo delle S.S. e godeva di tutti i diritti che desiderava e aveva tutto ciò che voleva e invece Tabori era ebreo e quindi dipendeva da lui, Frirsh decide lo stesso lealmente quasi di trattarlo bene per consentirgli di giocare con lui un torneo di scacchi per decidere chi dei due fosse il migliore dei giocatori, costruendo un macabro gioco intorno ad esso: a ogni vittoria di Frirsh corrispondeva un certo numero di ebrei uccisi e calcolati geometricamente mentre ad ogni vittoria di Tabori corrispondeva un certo numero di ebrei rilasciati.
Nonostante il patto stabilito, Tabori riesce a salvare soltanto due ebrei a detta sua, anche se aveva vinto 6 incontri su 8.
Probabilmente Frirsh non ha mantenuti i patti perchè geloso del suo antagonista ma non lo uccise e lo trattò bene per rispetto nei confronti del suo diretto avversario come in una sfida a duello tra lui e Tabori soltanto, e i due erano in qualche modo compagni nemici di un macchinoso gioco del destino che li aveva fatti incontrare in passato e che li faceva rincontrare di nuovo per chiudere i conti.
Era come se tutti e due erano alla ricerca l'uno dell'altro e il fato li aveva fatti incontrare per consentire a uno dei due di vincere e all'altro di vendicarsi.
Avvolte il gioco degli scacchi può essere violento, come ci viene descritto in questo libro ma ciò ci deve far capire l'importanza che due nemici per la pelle danno l'uno nei confronti dell'altro in un gioco di invidie, vendette e leali mosse, come la variante di Luneburg, la mossa che consentì a Tabori di vincere le sue partite, una mossa rischiosa; ma ogni tanto bisogna rischiare per arrivare alla vittoria.

Esempio



  


  1. sara

    cerco la recensione de la variante di luneburg di maurensig


Come usare