"La Metamorfosi" di F. Kafka

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale

Voto:

1.5 (2)
Download:1320
Data:18.01.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
metamorfosi-kafka_3.zip (Dimensione: 6.25 Kb)
trucheck.it_la-metamorfosi-di-f-kafka.doc     27.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Scheda libro
di
La metamorfosi di Franz Kafka

Individua lo schema narrativo del romanzo, rispondendo alle seguenti domande:

1) a. Come si configura la situazione iniziale?

Il libro inizia con la presa di coscienza da parte di Gregorio, il protagonista del racconto, della sua metamorfosi avvenuta durante la notte, che lo ha trasformato in un insetto simile ad uno scarafaggio.

b. Quale o quali episodi determinano la rottura dell’equilibrio iniziale?

L’equilibrio iniziale viene rotto dalla metamorfosi.

c. Attraverso quali fatti avviene l’evoluzione della vicenda?

L’evoluzione della vicenda inizia col protagonista che si ritrova trasformato in bestia. Questo all’inizio non lo turba per niente, infatti, la sua unica preoccupazione è di non fare tardi al lavoro; ma subito si rende conto che gli altri non capiscono ciò che dice e quando apre la porta della sua stanza si accorge che provano ribrezzo. La madre sviene, il padre stizzito gli dimostra subito ostilità, il gerente, mandato dalla ditta in cui lavora, per avere sue notizie, è letteralmente terrorizzato e cerca subito di scappare. Il protagonista allora, disperato, cerca di rientrare nella sua stanza: fa molta fatica e alla fine incastrato nella porta, viene spinto con ribrezzo dal padre con un colpo di bastone. Si ritrova così al centro della sua stanza, dove sviene. Si risveglia tutto solo la sera e scopre d’essere prigioniero nella sua stanza. A questo punto compare la sorella, che sembra l’unica preoccupata per lui, che gli porta da mangiare, che pulisce la sua camera. Gregorio vive la sua vita rassegnato: impara a camminare sulle pareti e sul soffitto e si diverte anche, nascondendosi quando sente qualcuno. La sorella così decide di svuotare la stanza in modo che il fratello abbia più spazio per divertirsi. Allora Gregorio si poggia su un quadro, per far capire loro di lasciarglielo. Ma la madre appena lo rivede sviene, Grate corre a cercare i sali per la madre, anche Gregorio vorrebbe aiutarla, esce così dalla stanza. Arriva intanto da lavoro il padre e vedendo la moglie svenuta e Gregorio, va su tutte le furie e riempitosi le tasche di mele le tira addosso al figlio finche una gli si conficca nella schiena Gregorio si rifugia nella sua stanza e dal giorno nessuno si preoccupa più di lui. La sorella lo trascura sempre di più; la sua stanza diventa un magazzino dove vengono messe tutte le vecchie cose e così una mattina una domestica lo trova morto.

d. Come si configura la ricomposizione dell’equilibrio?

La ricomposizione dell’equilibrio si configura con la morte del protagonista. Quando la domestica annuncia ai familiari che la bestia è crepata, la famiglia si sente sollevata di un grande peso. Tutti e tre decidono di prendere una giornata di riposo, così lasciano tutti insieme la casa e prendono un tram per uscire dalla città.

e. Come si configura la situazione finale?

Con la famiglia che, sollevata da un grande peso, fa progetti per il futuro.

2) Individua le parole e le espressioni che, riguardo al protagonista, forniscono indicazioni anagrafiche lo descrivono dal punto di vista fisico, lo caratterizzano sul piano psicologico e del comportamento

Non si hanno dati anagrafici del protagonista. Come fosse da essere umano non si sa. Nel racconto ha un dorso duro come una corazza, un ventre bruno convesso solcato da nervature arcuate, una quantità di zampe molto sottili, una mandibola priva di denti, ma robusta. Dal racconto trapela che il protagonista prima della metamorfosi era ansioso e super zelante e incompreso dalla famiglia.

3) Il personaggio viene presentato dal narratore, da un altro personaggio oppure si presenta da se?

Il personaggio viene presentato da un narratore amico.

4) Elenca i personaggi secondari che partecipano attivamente alla vicenda e quelli a cui è affidato soltanto il ruolo di comparsa:

I personaggi secondari che partecipano attivamente alla vicenda sono:
il padre: è un padre giudice sempre pronto a giudicarlo e colpevolizzarlo, lavora in banca;
la madre: è molto sensibile, ma oppressiva e succube del marito;
la sorella: all’inizio del racconto sembra essere dalla sua parte, è alla fine la prima che vuole sbarazzarsi di lui.
Si può dire che siano loro i veri protagonisti, che estraneano Gregorio dal mondo degli affetti e lo portano alla dissuefazione alla vita e quindi alla morte.
I personaggi secondari che fanno solo da comparsa sono:
il gerente: viene dalla ditta per avere notizie sulla sua assenza dal lavoro;
i tre pensionati: avevano una camera in affitto presso la famiglia Samsa;
le tre domestiche: la prima fuggì quando ci fu la metamorfosi, la seconda venne licenziata per motivi economici e la terza infine, che fu colei che con grande soddisfazione scoprì il cadavere della bestia, venne licenziata in quanto non gradita a causa dei suoi modi di fare.

5) Quale personaggio esprime l’ideologia dell’autore?
Puoi individuare quali sono i valori in cui si identifica l’autore?

Il personaggio che esprime l’ideologia dell’autore, è Gregorio che è oppresso dalla dura personalità paterna, come lo stesso Kafka. E secondo alcuni critici anche il nome del personaggio lo identifica, infatti, in Samsa le due S corrisponderebbero alla due K, la M alla F e le due A in comune.

6) Cerca di individuare con la maggiore precisione possibile il tempo della storia cioè, l’epoca il momento storico in cui si colloca la narrazione. Individua, inoltre la distanza fra il momento della narrazione e il momento in cui sono accaduti i fatti narrati

L’autore non fa nessun riferimento, né storico, né politico, per potere individuare il periodo in cui si svolge la vicenda. Non si riesce neanche a individuare il momento della narrazione, anche se sembra di intuire che i fatti narrati siano recenti al momento della narrazione.

7) Indica quale funzione assume l’ambiente nella narrazione e in quale rapporto si colloca rispetto al protagonista; l’ambiente presenta le caratteristiche di uno scenario distaccato e oggettivo, oppure ti sembra riflettere particolari sentimenti e stati d’animo? Quali?

L’ambiente è uno scenario distaccato, che non esprime i sentimenti del personaggio.

8) Il narratore è interno, presente nella storia; esterno estraneo alla vicenda?

Il narratore è esterno ed estraneo alla vicenda.

9) Giudizio personale sul romanzo.

Il racconto scorre su una trama lineare e semplice, senza l’intrecciarsi d’altre vicende. La lettura è scorrevole senza essere interrotta da eccessive descrizioni. Ciò che mi ha colpito di più è la tranquillità con cui il protagonista prende coscienza della sua metamorfosi, preoccupandosi soltanto di essere in ritardo al lavoro. I personaggi non hanno descrizioni profonde, né fisiche, né psicologiche. Secondo me questo racconto mette in evidenza un rapporto d’incomprensione fra padre e figlio per la troppa severità paterna. Il figlio si rende conto di non essere accettato dal padre, perciò è trasformato in bestia. Secondo me le vere bestie sono i parenti, che invece di capirlo ed aiutarlo lo respingono, lasciandolo in un’angoscia e dolore tale da desiderare la morte.
1

1

Esempio



  



Come usare