Verifica del principio di conservazione dell'energia

Materie:Appunti
Categoria:Fisica

Voto:

1.3 (3)
Download:171
Data:19.03.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
verifica-principio-conservazione-energia_1.zip (Dimensione: 3.75 Kb)
trucheck.it_verifica-del-principio-di-conservazione-dellr     24.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Relazione svolta da: Davide Duo ‘ 01/03/01
Verifica del principio di conservazione dell’energia.

Verifica del principio di conservazione dell’energia.
Lo scopo di questo esperimento è la verifica del principio di conservazione dell’energia: in un sistema isolato (cioè non soggetto a forze esterne) l’energia totale è costante nel tempo:
Ep,I+Ek,i=Ep,f+Ek,f
Ep,I-Ep,f=Ek,f-Ek,I
(Ep+Ek)I=(Ep+Ek)f
Et,i=Et,f
FORMULE USATE :
F=Ek-Ep
Eass,E=Eass,Ek+Eass,Ep

Tabelle:
H(m)
Ep(J)
Eassep(J)
Ek (J)
EassEk(J)
(J)
Eassa(J)
0.1
0.01
0.0002
0.0001
3*10-6
-0.01
2*10-4
0.2
0.02
0.0002
0.0002
8*10-6
-0.02
2*10-4
0.3
0.03
0.0002
0.0003
1*10-5
-0.03
2*10-4
0.4
0.04
0.0002
0.0004
2*10-5
-0.04
2*10-4
0.5
0.05
0.0002
0.0005
3*10-5
-0.05
2*10-4
H(m)
Ep (J)
Eassep (J)
Ek (J)
Eass ek (J)
(J)
EassE(J)
0.1
0.01
0.0003
0.0002
7*10-6
-0.01
3*10-4
0.2
0.03
0.0003
0.0004
2*10-5
-0.03
3*10-4
0.3
0.04
0.0003
0.0006
3*10-5
-0.04
3*10-4
0.4
0.06
0.0003
0.0009
5*10-5
-0.06
3*10-4
0.5
0.07
0.0003
0.001
7*10-5
-0.07
3*10-4
CONCLUSIONI: ABBIAMO VISTO CHE LE MISURE EFFETTUATE IN LBAORATORIO, ERANO ABBASTANZE BUONE E COSI SIAMO RIUSCITI A VERIFICARE IL PRINCIPIO DI CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA.

1
Relazione svolta da: Davide Duo ‘ 01/03/01
Verifica del principio di conservazione dell’energia.

Verifica del principio di conservazione dell’energia.
Lo scopo di questo esperimento è la verifica del principio di conservazione dell’energia: in un sistema isolato (cioè non soggetto a forze esterne) l’energia totale è costante nel tempo:
Ep,I+Ek,i=Ep,f+Ek,f
Ep,I-Ep,f=Ek,f-Ek,I
(Ep+Ek)I=(Ep+Ek)f
Et,i=Et,f
FORMULE USATE :
F=Ek-Ep
Eass,E=Eass,Ek+Eass,Ep

Tabelle:
H(m)
Ep(J)
Eassep(J)
Ek (J)
EassEk(J)
(J)
Eassa(J)
0.1
0.01
0.0002
0.0001
3*10-6
-0.01
2*10-4
0.2
0.02
0.0002
0.0002
8*10-6
-0.02
2*10-4
0.3
0.03
0.0002
0.0003
1*10-5
-0.03
2*10-4
0.4
0.04
0.0002
0.0004
2*10-5
-0.04
2*10-4
0.5
0.05
0.0002
0.0005
3*10-5
-0.05
2*10-4
H(m)
Ep (J)
Eassep (J)
Ek (J)
Eass ek (J)
(J)
EassE(J)
0.1
0.01
0.0003
0.0002
7*10-6
-0.01
3*10-4
0.2
0.03
0.0003
0.0004
2*10-5
-0.03
3*10-4
0.3
0.04
0.0003
0.0006
3*10-5
-0.04
3*10-4
0.4
0.06
0.0003
0.0009
5*10-5
-0.06
3*10-4
0.5
0.07
0.0003
0.001
7*10-5
-0.07
3*10-4
CONCLUSIONI: ABBIAMO VISTO CHE LE MISURE EFFETTUATE IN LBAORATORIO, ERANO ABBASTANZE BUONE E COSI SIAMO RIUSCITI A VERIFICARE IL PRINCIPIO DI CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA.

1

Esempio