Propagazione delle onde

Materie:Appunti
Categoria:Fisica

Voto:

2.5 (2)
Download:312
Data:11.02.2009
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
esperimento-fisica-propagazione-onde_1.zip (Dimensione: 5.61 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_propagazione-delle-onde.doc     38.5 Kb



Testo

RELAZIONE DI FISICA
TITOLO : differenza nella propagazione delle onde
FINALITA: scoprire il senso in cui si propagano le onde in un fluido
MATERIALE: luce stroboscopica………………………..n°1
Specchio a 45°…………………………...n°1
Ondoscopio……………………………….n°1
Acqua
Compressore………………………………n°1
Soffiatori di diverse forme………………...n°3
Ostacoli in metallo………………………...n°3
Tappino in plastica galleggiante…………..n°1
SCHEMA DI MONTAGGIO:

PROCEDIMENTO:
abbiamo simulato delle onde meccaniche mediante un soffiatore e un recipiente contenente un sottile strato di acqua. Per avere un’idea più approfondita abbiamo effettuato più volte l’esperimento variando ogni volta alcuni dettagli dello stesso come si può notare in tabella
SOFFIATORE
OSTACOLO
ONDA
NOTE
Un solo soffiatore circolare
nessuno
circolare
L’ onda si propaga in modo concentrico rispetto al soffiatore
Due soffiatori circolari
nessuno
Entrambe circolari
Le due onde si propagano in modo circolare fino a che non si incontrano. In questo momento, esse si scontrano e deviano geometricamente verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
nessuno
Parallela alla fonte della perturbazione
Le onde si propagano parallelamente e a intervalli regolari dal soffiatore
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con un foro di piccole dimensioni al centro
Parallela in partenza e poi circolare
L’onda si propaga parallelamente al soffiatore fino a quando non raggiunge l’ostacolo, dall’ostacolo, le onde che riescono ad attraversare il foro, si muovono a semicerchio e si aprono a ventaglio verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con due fori adiacenti di piccole dimensioni nella parte centrale
Parallela in partenza e poi circolare
L’onda si propaga parallelamente al soffiatore fino a quando non raggiunge l’ostacolo, dall’ostacolo, le onde che riescono ad attraversare i due ori, si muovono a semicerchio e si aprono a ventaglio verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con un foro di grandi dimensioni al centro
Parallela al soffiatore
All’inizio l’onda si muove parallela al soffiatore fino all’ostacolo dove si crea una sorta di disturbo. Dopo l’ostacolo, proseguono solo le onde che arrivano di fronte all’ostacolo sempre parallele al soffiatore.
Un solo soffiatore circolare
Un pezzo di plastica galleggiante
circolari
Le onde si propagano in modo concentrico al soffiatore e passano sotto all’ostacolo galleggiante senza però muoverlo, come si potrebbe invece pensare.
Un soffiatore di forma rettangolare
Un ostacolo senza fori inclinato a 45°
Parallele e perpendicolari
Le onde si propagano a intervalli regolari sino all’ostacolo da cui si riflettono perpendicolarmente all’onda prima dell’urto con l’ostacolo
Un soffiatore di forma rettangolare
Un ostacolo senza fori inclinato di un angolo casuale
Parallele e perpendicolari
Le onde si propagano a intervalli regolari sino all’ostacolo da cui si riflettono perpendicolarmente all’onda prima dell’urto con l’ostacolo
CONCLUSIONE:
abbiamo osservato l’entità di alcune onde meccaniche analizzate in diverse situazioni per poterne capire meglio la natura.

RELAZIONE DI FISICA
TITOLO : differenza nella propagazione delle onde
FINALITA: scoprire il senso in cui si propagano le onde in un fluido
MATERIALE: luce stroboscopica………………………..n°1
Specchio a 45°…………………………...n°1
Ondoscopio……………………………….n°1
Acqua
Compressore………………………………n°1
Soffiatori di diverse forme………………...n°3
Ostacoli in metallo………………………...n°3
Tappino in plastica galleggiante…………..n°1
SCHEMA DI MONTAGGIO:

PROCEDIMENTO:
abbiamo simulato delle onde meccaniche mediante un soffiatore e un recipiente contenente un sottile strato di acqua. Per avere un’idea più approfondita abbiamo effettuato più volte l’esperimento variando ogni volta alcuni dettagli dello stesso come si può notare in tabella
SOFFIATORE
OSTACOLO
ONDA
NOTE
Un solo soffiatore circolare
nessuno
circolare
L’ onda si propaga in modo concentrico rispetto al soffiatore
Due soffiatori circolari
nessuno
Entrambe circolari
Le due onde si propagano in modo circolare fino a che non si incontrano. In questo momento, esse si scontrano e deviano geometricamente verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
nessuno
Parallela alla fonte della perturbazione
Le onde si propagano parallelamente e a intervalli regolari dal soffiatore
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con un foro di piccole dimensioni al centro
Parallela in partenza e poi circolare
L’onda si propaga parallelamente al soffiatore fino a quando non raggiunge l’ostacolo, dall’ostacolo, le onde che riescono ad attraversare il foro, si muovono a semicerchio e si aprono a ventaglio verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con due fori adiacenti di piccole dimensioni nella parte centrale
Parallela in partenza e poi circolare
L’onda si propaga parallelamente al soffiatore fino a quando non raggiunge l’ostacolo, dall’ostacolo, le onde che riescono ad attraversare i due ori, si muovono a semicerchio e si aprono a ventaglio verso l’esterno
Un soffiatore di forma rettangolare
Ostacolo parallelo al soffiatore con un foro di grandi dimensioni al centro
Parallela al soffiatore
All’inizio l’onda si muove parallela al soffiatore fino all’ostacolo dove si crea una sorta di disturbo. Dopo l’ostacolo, proseguono solo le onde che arrivano di fronte all’ostacolo sempre parallele al soffiatore.
Un solo soffiatore circolare
Un pezzo di plastica galleggiante
circolari
Le onde si propagano in modo concentrico al soffiatore e passano sotto all’ostacolo galleggiante senza però muoverlo, come si potrebbe invece pensare.
Un soffiatore di forma rettangolare
Un ostacolo senza fori inclinato a 45°
Parallele e perpendicolari
Le onde si propagano a intervalli regolari sino all’ostacolo da cui si riflettono perpendicolarmente all’onda prima dell’urto con l’ostacolo
Un soffiatore di forma rettangolare
Un ostacolo senza fori inclinato di un angolo casuale
Parallele e perpendicolari
Le onde si propagano a intervalli regolari sino all’ostacolo da cui si riflettono perpendicolarmente all’onda prima dell’urto con l’ostacolo
CONCLUSIONE:
abbiamo osservato l’entità di alcune onde meccaniche analizzate in diverse situazioni per poterne capire meglio la natura.

Esempio