Motore asincrono trifase

Materie:Appunti
Categoria:Fisica

Voto:

2 (2)
Download:190
Data:05.10.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
motore-asincrono-trifase_4.zip (Dimensione: 2.41 Kb)
trucheck.it_motore-asincrono-trifase.doc     11 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

MOTORE ASINCRONO TRIFASE
Campo rotante
Dato un asse "a", esso percorso da corrente genera un flusso, creando un campo magnetico H che ha per direzione la tangente alle linee di flusso. Supponendo che la corrente sia alternata il campo magnetico mantiene la propria direzione ma varia corrente verso in relazione alla corrente, composto da due campi pari ognuno ad Hmax/2 rotanti in senso opposto ma con uguale velocità pari alla pulsazione della corrente.(-W=destro, +W=sinistro).
Se prendiamo tre di questi campi disposti a 120° tra loro essi danno come risultante un campo magnetico di ampiezza costante e rotante con velocità costante angolare W. Le correnti delle bobine sono: i1=Imax sen (Wt), i2=Imax sen (Wt-2/3 pgreco), i3=Imax sen (Wt-4/3 pgreco).i1=Imax e h1=Hmax.
Per cui avremo un campo risultante rotante di ampiezza 3/2 Hmax.
Forze elettromotrici indotte dal campo rotante degli avvolgimenti di statore e di rotore
Nello statore si genera una f.e.m. E1=K1 f1 fi N1 essa viene trasmessa al motore e varrà chiamata E2. La velocità di taglio delle linee di forza sarà: N1 = (60-f1)/p dove
n1=velocità del campo rotante
f1=frequenza dello statore
p=numero di coppie polari
n-n2 = velocità di taglio delle linee di forza
n2= (1-s)n1
f2= f1s
s= (n1-n2)/n1 è lo scorrimento.
A vuoto -> s=0
Fermo -> s=1
Quando il motore gira in sincronismo si annulla la coppia motrice perché la corrente I2 = 0.
R(s) = R2(1-s/s) una resistenza aggiuntiva che quando s=1, ed è la potenza elettrica dissipata che è pari a quella meccanica.
MOTORE ASINCRONO TRIFASE
Campo rotante
Dato un asse "a", esso percorso da corrente genera un flusso, creando un campo magnetico H che ha per direzione la tangente alle linee di flusso. Supponendo che la corrente sia alternata il campo magnetico mantiene la propria direzione ma varia corrente verso in relazione alla corrente, composto da due campi pari ognuno ad Hmax/2 rotanti in senso opposto ma con uguale velocità pari alla pulsazione della corrente.(-W=destro, +W=sinistro).
Se prendiamo tre di questi campi disposti a 120° tra loro essi danno come risultante un campo magnetico di ampiezza costante e rotante con velocità costante angolare W. Le correnti delle bobine sono: i1=Imax sen (Wt), i2=Imax sen (Wt-2/3 pgreco), i3=Imax sen (Wt-4/3 pgreco).i1=Imax e h1=Hmax.
Per cui avremo un campo risultante rotante di ampiezza 3/2 Hmax.
Forze elettromotrici indotte dal campo rotante degli avvolgimenti di statore e di rotore
Nello statore si genera una f.e.m. E1=K1 f1 fi N1 essa viene trasmessa al motore e varrà chiamata E2. La velocità di taglio delle linee di forza sarà: N1 = (60-f1)/p dove
n1=velocità del campo rotante
f1=frequenza dello statore
p=numero di coppie polari
n-n2 = velocità di taglio delle linee di forza
n2= (1-s)n1
f2= f1s
s= (n1-n2)/n1 è lo scorrimento.
A vuoto -> s=0
Fermo -> s=1
Quando il motore gira in sincronismo si annulla la coppia motrice perché la corrente I2 = 0.
R(s) = R2(1-s/s) una resistenza aggiuntiva che quando s=1, ed è la potenza elettrica dissipata che è pari a quella meccanica.

Esempio



  



Come usare