kierkegaard

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia

Voto:

2 (2)
Download:113
Data:26.07.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
kierkegaard_8.zip (Dimensione: 4.56 Kb)
trucheck.it_kierkegaard.doc     27 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

KIERKEGAARD

AUT-AUT

- Kierkegaard fu il fondatore dell’ esistenzialismo che pero’ si sviluppera’ solo nel 900, in quanto la filosofia hegeliana ebbe una notevole influenza pe rmolto tempo in tutta Europa. Tra i filosofi che faranno riferimento a Kierkegaard vi saranno: Nietzsche
- il perche’ la sua filosofia viene considerata la rivendicazione esistenzialistica rispetto a quella hegeliana lo si capisce nella sua maggiore opera”Aut-Aut”
- a differenza di Hegel, Kierkegaard non credeva che all’ uomo importasse qualcosa dell’ infinito, della realta’ metafisica ma e’ legato alla curiosita’ di quale sia il senso della sua vita, per cui al finito.
- tuttavia nel momento in cui l’ uomo diventa consapevole della propria esistenza, subentra un sentimento di angoscia perche’ capisce la valenza della sua totale liberta’ di scelta
- in questo senso si contrappone a Hegel che valorizzava maggiormente la necessita’, mentre Kierkegaard valorizza l’ opposto, ovvero la possibilita’ di scelta che assume un significato esistenziale di fronte alla possibilita’ di scegliere piu’ cose
- l’ angoscia che successivamente subentra e’ dovuta al fatto che di fronte a cosi’ tante scelte l’ uomo non sa a quale finalita’ lo puo’ portare la sua scelta -> si trova in difficolta’ davanti all’ ignoto
- distingue il sentimento d’ angoscia da altre due che son ben diverse:
• angoscia -> si ha di fronte a delle scelte di cui non si sa la finalita’
• paura -> sentiemtno che si prova davanti alle scelte che si sa come finiscono
• disperazione -> si coglie la grande distanza tra cio’ che e’ e cio’ che vprrebbe essre a differenza di quelle precedenti (Paura e angoscia) che hanno a che vedere con scelte esterne

Quali sono le scelte che l’ uomo fa?

- 3 vie: estetica
etica
religiosa

- LA VIA ESTETICA: scelta del Don Giovanni, cioe’ di colui che vive l’ attimo, sempre in cerca di forti emozioni, avventure, esperienze in tutti i campi ma soprattutto in uno, quello del Don Giovanni -> non rendendosi conto che con il passare del tempo subentra la noia

- LA VIA ETICA: scelta di una vita di buon padre/madre di famiglia, cioe’ di colui che si assume delle responsabilita’, chi rinuncia a se’ per dedicarsi agli altri (la famiglia di Hegel)

- LA VIA RELIGIOSA: una via che non dipende da noi. Kierkegaard infatti era convinto che la chiamata divina non dipende da noi ma come successe ad Abramo dipende da Dio. La fede e’ completamente indipendente dalla razionalita’

Esempio



  



Come usare