idealismo e romanticismo

Materie:Riassunto
Categoria:Filosofia
Download:318
Data:29.12.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
idealismo-romanticismo_1.zip (Dimensione: 4.28 Kb)
trucheck.it_idealismo-e-romanticismo.doc     25 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IDEALISMO E ROMANTICISMO

Il Romanticismo è un movimento culturale nato tra ‘700 e ‘800 in Germania e sviluppatosi subito dopo in tutta Europa, caratterizzato dalla corrente filosofica dell’Idealismo.
Il romanticismo si sviluppa in Germania nel movimento culturale dello Sturm und Drang – Tempesta ed Impeto, che , come già si capisce dalla denominazione esalta i sentimenti forti e tempestosi , la natura come forza creatrice ed onnipotente, e la visione panteistica di Dio e la natura.
Il Romanticismo e l’idealismo rappresentano il superamento della ragione illuministica e l’affermazione di un nuova visione del mondo che rivaluta il sentimento, la fantasia, l’Io, la storia e la tradizione.
Con l’idealismo si ha inoltre il superamento del dualismo kantiano, con l’unificazione del soggetto e dell’oggetto nell’immagine di Dio , che è al tempo stesso creatore ed autocreatore.
Le sedi principali di questa corrente filosofica sono Weimer, dove operava Goethe, e Jena, la sede di un’università che studiava per superare il criticismo kantiano.

Le tematiche principali di questo movimento sono tre:

• L’aspirazione all’infinito (Fichte) che nasce da un senso di inquietudine universalmente avvertito verso tutto quanto possa costituire un limite per l’uomo assetato di assoluto.
Inoltre l’infinito è una tendenza dell’uomo romantico che avverte in sé una nostalgia per le proprie origini divine. Questo per i romantici è il tempo di speranza nell’assoluto, perché l’uomo sa che gli dei torneranno perché quando hanno lasciato il mondo, hanno lasciato il pane e il vino, come pegno del ritorno. In attesa del loro ritorno, gli uomini si affidno ai poeti, che devono ridare un senso divino alla vita con i loro canti.

• La valorizzazione della storia (Hegel) tramite cui le epoche della storia vengono analizzate e valutate per se stesse, nei loro valori e nella loro verità, dato che, nella storia non vi è nulla di futile e irrazionale, ma tutto è perfetto in sé e condizione di ulteriore perfezione. I romantici rivalutano soprattutto l’età antica in cui gli uomini vivevano in una situazione di armonia tutelata dagli dei , e il Medioevo, che al contrario di quanto pensavano gli illuministi non è un periodo buio ricco di barbarie e pregiudizi. Inoltre rivaluta le istituzioni fondamentali del passato, la Chiesa e la Monarchia, e gli ideali di spiritualità ed eroismo cavalleresco, considerate come le fonti di ispirazione delle idde moderne di nazione e di popolo.

• L’esaltazione dell’arte (Schelling) che è l’organo attraverso il quale si esprime l’assoluto, nella sua identità di natura e spirito. Grazie ad essa gli uomini possono fare l’esperienza del divino. L’arte inoltre è il punto d’incontro tra il conscio (il mestiere) e l’inconscio (l’ispirazione) fusi nel genio dell’artista.

Esempio



  



Come usare