ESCHILO DI ELEUSI

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia

Voto:

2.5 (2)
Download:108
Data:20.12.2005
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
eschilo-eleusi_1.zip (Dimensione: 2.64 Kb)
trucheck.it_eschilo-di-eleusi.doc     19.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

ESCHILO DI ELEUSI

È uno dei più grandi tragici greci, nacque a Eleusi nel 525 a.C. circa e vinse per 28 volte nel concorso per tragedi che si teneva ad Atene. Combatté a Maratona e a Salamina nel 490 e 480 e morì a Gela, in Sicilia, tra il 456 e il 455, al termine di una vita dedicata alle composizioni tragiche che tutt’oggi sono argomento di studio e di rappresentazioni fra le più suggestive e significative nell’offrire validi esempi degli aspetti più segreti dell’animo umano, soggetto alle forze del fato, del senso della giustizia. A lui viene attribuita l’innovazione dell’introduzione del secondo attore, che potrebbe apparire semplice, ma che è comunque memorabile. Prima di lui, in ogni dramma, appariva un solo attore alla volta. L’introduzione del dialogo, creò un’atmosfera più viva, dando alle opere drammatiche un’intensità fino ad allora sconosciuta.
Egli scrisse probabilmente una novantina di opere, ma di queste ne sono giunte ai giorni nostri solo sette, tra le quali ricordiamo: Orestea, Persiani, Prometeo incatenato, Sette contro Tebe e Supplici.
La tradizione dice che Eschilo subì un processo per aver rivelato, senza che fosse nella sua volontà, dei segreti legati allo svolgimento dei riti di Eleusi dei suoi concittadini.
La leggenda invece vuole che esso morisse per azione di un’aquila che, non riuscendo più a tenere serrata tra gli artigli una tartaruga sua grave preda, la lasciasse cadere colpendo così il tragedo mentre era in cammino.

Esempio



  



Come usare