bergson

Materie:Riassunto
Categoria:Filosofia

Voto:

1 (2)
Download:254
Data:20.03.2006
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
bergson_5.zip (Dimensione: 3.27 Kb)
trucheck.it_bergson.doc     25.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Il filosofo francese Henri Bergson ( Parigi 1859-1941 ) estese la sua influenza soprattutto negli anni tra le due guerre mondiali, contrastando l'intellettualismo scientistico e riaffermando il valore dell'intuizione al di sopra dell'intelletto e delle forze razionali.
Per B. le leggi scientifiche sono soltanto degli strumenti pratici, nati da un'esigenza di carattere economico, intesa a ordinare e classificare le esperienze.
Questo è un limite all'attività dell'intelligenza, portata a classificare la realtà, perdendo il significato vero e profondo del suo evolversi continuo.
Nella sua opera più famosa, l'Evoluzione creatrice, affermò che per cogliere il significato profondo della realtà occorre usare uno strumento superiore all'intelligenza: l'intuizione.
Per mezzo di essa possiamo riconoscere la realtà più profonda della nostra coscienza e, coglierla come continuità e "durata"; la vita è pertanto "azione che continuamente si crea e si arricchisce". Egli critica la concezione di tempo propria della scienza, che ne dà una definizione di tipo spaziale, per cui si susseguono uno dopo l'altro, come i punti di una linea, tanti istanti separati, senza rapporto tra loro. Il tempo della coscienza è invece durata, flusso ininterrotto, in cui i successivi momenti si fondono e si compenetrano.
OPERE FONDAMENTALI DI BERGSON: Materia e memoria (1896); Il riso (1900); Introduzione alla metafisica (1903); L'energia spirituale (1919); Durata e simultaneità (1922);

Esempio



  



Come usare