Bacone e Cartesio

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia
Download:359
Data:25.06.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
bacone-cartesio_2.zip (Dimensione: 10.74 Kb)
trucheck.it_bacone-e-cartesio.doc     43 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Galilei → Impostazione del metodo scientifico
Bacone → Scienza come potere dell’uomo sul mondo. (Profeta della tecnica).
Fu un cortigiano abile e senza scrupoli, ma un grandissimo filosofo che ebbe una grande concezione dell’utilità della scienza per l’uomo.
Nuova Atlantide (paradiso della tecnica: cercare di capire le regole e le leggi della natura per sfruttarle a proprio vantaggio, per “dominare” la natura.)

Enciclopedia delle scienze rimasta incompiuta →
• Instauratio Magna
• il Nuovo Organo, nuovo rispetto alla vecchia logica Aristotelica, arida e soltanto dialettica.
La scienza è totalmente al servizio dell’uomo : “Sapere è potere”. Si può conoscere la legge della natura solamente attraverso gli esperimenti.

Anticipazione della natura → errata; passa immediatamente da cose particolari ad assiomi generalissimi. (è la via della logica tradizionale, che sfiora appena l’esperienza.
Interpretazione della natura → feconda; passa con metodo, e per piccoli gradi successivi, dall’esperienza ad assiomi più generali, senza bruschi salti.

Critica degli idòla:
• idola tribus: preconcetti tipici di tutti gli uomini, che vogliono comprendere tutto subito, dovuti soprattutto all’insufficienza dei sensi.
• idola specus: tipici di ogni individuo, dovuti all’abitudine, all’educazione e ai casi particolari in cui ognuno si viene a trovare.
• idola fori: dovute alle parole, sono costituite dalle interminabili dispute verbali, sterili e insolubili. Sono costituiti da parole che indicano concetti inesistenti, o da parole mal determinate e generiche (grave, leggero, poroso, denso, generare, corrompere)
• idola theatri: dottrine filosofiche antiche e false (favole).
• Critica verso l’antichità.

Metodo induttivo: Raccolta di numerosi eventi; scelta ed eliminazione dei casi particolari numerose volte (lentamente e per gradi)
Tavole di presenza: dove si presenta un determinato fenomeno in situazioni anche diverse.
Tavole di assenza: dove in situazioni simili, non si presenta il fenomeno.
Tavole dei gradi.
1. Vindemiatio prima : la prima ipotesi
2. Varie istanze, controlli, esclusioni
3. Istanza cruciale, quella che porta alla soluzione. (oggi non esiste più, perché la scienza non è più fissa e dogmatica).
Cause: accetta quelle aristoteliche:
1. Finale : sterile e vuota
2. Materiale
3. Efficiente: entrambe inutili per la scienza naturale
4. FORMALE.

CARTESIO

Metodo → Il metodo deve essere un criterio unico di orientamento che serva all’uomo in ogni campo teoretico e pratico e abbia come fine il vantaggio dell’uomo nel mondo (simile a Bacone)
Dubbio Metodico → Si deve dubitare di ogni cosa, fino ad arrivare ad un oggetto di cui sia impossibile dubitare. → Questo servirà da base su cui appoggiare il metodo.
Dubbio Iperbolico → Si estende ad ogni cosa, anche a quelle che soggettivamente potrebbero sembrare vere.
COGITO
Non è un sillogismo, ma un’intuizione immediata della mente.
IDEE → Sono reali. Ma le cose a cui fanno riferimento esistono davvero?
PROVE dell’esistenza di Dio :
1. L’idea di Dio è perfetta, quindi non posso averla creata io che sono imperfetto
2. Se mi fossi creato da solo, mi sarei dato le perfezioni che sono in grado di pensare.
3. Classica prova ontologica a priori Se l’idea di Dio è perfetta, anche l’esistenza fa parte della perfezione.

L’errore deriva dalla volontà, che non segue le regole imposte dall’intelletto, perché ha libero arbitrio. Anche se dovrebbe evitare di pronunciarsi sulle cose non perfettamente certe, lo fa comunque.
Dopo la dimostrazione di Dio, vengono a cadere i dubbi iperbolici avanzati all’inizio, dunque possiamo essere sicuri dell’esistenza delle cose che ci circondano.
Le prove sono alquanto fragili, e il criterio dell’evidenza appare sia come principio che come conclusione, rendendo tutto fragile e malfermo.

Proprietà oggettive → Solo le determinazioni quantitative.
Res Cogitans → inestesa, consapevole e libera
Res Extensa → estesa, inconsapevole e meccanicamente determinata.
Dopo la divisione, la riunione era nella ghiandola pineale.

APRIORISMO CARTESIANO → Cartesio spesso ritiene di poter edurre dalla propria testa le leggi che governano il mondo.

MORALE PROVVISORIA in nostro pieno potere sono solo i pensieri
PASSIONI
TESTO SUGLI SPIRITI ANIMALI e PASSIONI

Esempio