Appunti su Platone

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia

Voto:

2 (2)
Download:326
Data:16.07.2000
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
appunti-platone_1.zip (Dimensione: 8.3 Kb)
trucheck.it_appunti-su-platone.doc     38.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

OGGETTO PROPRIO DELLA SCIENZA:
I D E A
E’ IL MODELLO UNICO E PERFETTO DELLE COSE MOLTEPLICI E IMPERFETTE DEL MONDO

Per giudicare gli oggetti ci riferiamo La realtà (fatta di cose) imita o par-
alle idee (idee = condizione di pensa- tecipa, sia pure imperfettamente,
bilità degli oggetti) delle essenze archetipe, ad es. defi-
niamo delle realtà belle perché imi-
tano o partecipano della bellezza,
che è causa per cui esse sono così
definite (idee = ragione d’essere del-
l’esistenza delle cose)
T I P I D I I D E E

E’ dubbio che esistano idee
legate alle cose naturali (l’uma-
nità) o alle cose artificiali (il letto)

Idee pure I non visibili
concretizzazione idea c oggetti \ cose o visibili
FORME PURE SOGGETTE A DIVENIRE
INGENERATE PER SE’ PARTICOLARI
SUSSISTENTI OGGETTO
DI ESPERIEENZA
IMMORTALI
MOLTEPLICI COPIE (copie
INTELLIGIBILI UNIVERSALI sbiadite delle
MODELLI CORRUTTIBILI idee, cioè le
forme pure)
D I A L E T T I C A (= suprema scienza delle idee-valori REPUBBL.)
Relazioni tra le FEDRO – tecnica del discorso filosofico
Idee (⇒ Socrate) 2 momenti:
Si determina quali idee si connet- Sinagoghè Diaresis
tono e quali no, si precisano i vari modi (unione) (divisione)
che possono unire un’idea ad un’altra
il ricondurre più cose a il suddividere l’Idea nelle sue
un’unica Idea che le com- componenti essenziali secondo
prende (il molteplice si un procedimento binario
riduce ad una singola Idea)
DEFINIZIONE E DETERMI-
NAZIONE DI ULNA IDEA
SUPERAMENTO DELLO SCHEMA PARME-
NIDEO “NON ESSERE” COME “ESSERE
DIVERSO”

PRINCIPIO DELLA VITA, DELLA SENSIBILITA’ INSIEME DI OPERAZIONI O EVENTI “PSICHICI”
E DELLE ATTIVITA’ SPIRITUALI - SPIRITUALI (PSICHE) RICONDUCIBILI ALLA
SOSTANZA
PRINCIPIO ORDINATORE E GOVER- INCORPOREA: l’anima è corporea quando ha signi-
NATORE DEL MONDO ficato di sostanza
REALTA’ - ANIMA: la soluzione materialistica è legata
Al riconoscimento del concetto di anima come sostanza
(come realtà che esiste indipendentemente dalle altre)
Prima di Platone:
- OMERO ⇒ la psyché (soffio) è l’immagine che si separa dal morto per raggiungere l’Ade. Essa è l’alito che esce dall’uomo che emette l’ultimo rspiro.
- ANASSIMENE ⇒ il principio delle cose è l’aria
- PITAGORICI ⇒ nell’armonia, esprimibile in numeri vedono la struttura stessa del cosmo
- ERACLITO ⇒ il principio universale è il fuoco
- DEMOCRITO ⇒ anima come atomi rotondi che possono più agevolmente penetrare nel corpo e muoverlo
A N I M A P E R P L A T O N E: Definisce naturalisticamente psyché come “principio di
• CAUSA DI VITA automovimento del mondo corporeo”. Accoglie dall’Or-
• IMMORTALE fismo l’idea religiosa di ulna sopravvivenza dell’anima
• INCORPOREA rispetto al corpo e di una sua immortalità.
• CORPO = PRIGIONE DELL’ANIMA
• PSYCHE
• SEMPLICE
• AUTOMOVIMENTO
PARTI DELL’ANIMA
FUNZIONI
VIRTU’
PARTI DELLO STATO
Anima RAZIONALE
Intelletto/conoscenza
SAGGEZZA
I reggitori filosofi
Anima IRASCIBILE
Sensibile/percezioni
CORAGGIO
I guerrieri
Anima CONCUPISCIBILE
Vegetativa/umorale
TEMPERANZA
Gli artigiani

Esempio



  


  1. paolo

    cerco appunti sul pensiero di platone