Stima sulle successioni

Materie:Appunti
Categoria:Estimo

Voto:

1.5 (2)
Download:1251
Data:19.07.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
stima-successioni_1.zip (Dimensione: 6.19 Kb)
trucheck.it_stima-sulle-successioni.doc     35 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Stima sulle successioni
Al momento della morte il de cuius ha lasciato i seguenti beni di proprietà esclusiva:
- l'appartamento in cui abitava assieme al coniugo, del valore stimato di € 160.000, dotato di mobili e arredi per un valore di € 42.000;
- altri due appartamenti uguali fra loro, del valore stimato di € 105.000 ciascuno;
- obbligazioni per un valore nominale di € 150.000, quotate 96 al momento dell'aperta successione;
- un deposito bancario di € 33.500;
- un'automobile acquistata quattro anni prima, il cui prezzo a nuovo è di € 21.000;
- gioielli in cassetta di sicurezza del valore stimato di € 17.000.
Il de cuius aveva donato in vita una villa di campagna ai figli A e B, che ne sono comproprietari per quote uguali. Al momento della donazione la villa era in cattive condizioni: i donatari hanno dapprima fatto eseguire interventi di manutenzione straordinaria, con una spesa e € 30.000, in seguito hanno realizzato migliorie. Al momento dell'aperta successione la villa ha un valore di € 310.000, ma varrebbe soltanto € 250.000 se non fosse stata migliorata.
Il de cuius aveva inoltre donato ad una sorella un immobile, il cui valore al momento dell'apeta successione è stato stimato in € 95.000.
Nel testamento sono nominati eredi universali secondo le quote di legge il coniuge e i tre figli sono A, B e C, ed è istituito un legato di € 105.000 a favore di un ente di beneficenza.
Si determini il valore dell'asse ereditario attraverso la riunione fittizia dei beni e si stabilisca se si deve procedere all'integrazione della riserva. Si determini poi il valore della massa dividenda e quello delle quote di diritto dei coeredi. Si prospetti infine la formazione delle quote di fatto.

--- Svolgimento ---

INVENTARIO E STIMA DELL’ ASSE EREDITARIO AL MOMENTO DELL’ APERTA SUCCESSIONE
ATTIVITA’:
Beni Relitti :
• Appartamento 160.000€
• Arredi e mobili 42.000€
• 2 appartamenti a ugual valore (2 X 105.000) 210.000€
• Obbligazioni quotate a 96 150.000€
• Deposito bancario 33.500€
• Automobile deprezzata per vetustà
21.000 X 50% = 10.500€
• Gioielli 17.000€
Valore totale beni relitti 623.000€
Beni donati :
• Villa con migliorie 310.000€
• Immobile legato ad una sorella 95.000€
• Donazione ad ente di beneficenza 105.000€
Valore totale delle donazioni 510.000€
PASSIVITA’:
• Spere per le migliorie 30.000€
1.133.000€ – 30.000€ =
Valore totale dell’ asse ereditario 1.103.000€
DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DISPONIBILE E CONTROLLO DELL’ INTEGRITA’ DELLA RISERVA
Sono eredi legittimari la moglie e i due figli: la quota disponibile corrisponde ad 1/4 dell'asse ereditario.
Valore della quota disponibile: € 1.103.000 X 1/4 = € 275.750€
Valore per cui il defunto ha disposto a favore di persone diverse dai legittimari:
• Donazione ad un ente di beneficenza 105.000€
CALCOLO DELLE QUOTE DI DIRITTO
La divisione fra i coeredi avviene secondo le quote della successione legittima: 1/3 alla moglie e 1/3 a ciascuno dei figli.
Quota individuale di diritto: 1.103.000 X 1/3 = 367.666,67€
totale € 32.500
II de cuius non ha intaccato la riserva e non si da luogo a riduzioni.

Esempio