Misura di una resistenza

Materie:Altro
Categoria:Elettrotecnica
Download:186
Data:17.05.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
misura-resistenza_4.zip (Dimensione: 6.48 Kb)
trucheck.it_misura-di-una-resistenza.doc     32.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Misura di resistenza
metodo volt-amperometrico (voltmetro a monte)
Scopo della misura:
Misura di una resistenza attraverso metodo volt-amperometrico (voltmetro a monte);acquisire la capacità di inserire opportunamente il voltmetro nei circuiti studiati (a valle, a monte)
Schemi e apparecchiature:
1. Generatore di tensione variabile (0-510 Vcc);
2. Amperometro analogico da laboratorio;
3. Voltmetro analogico da laboratorio;
4. Reostato (1 resistenza da 10Ω; Portata max 5A);
5. Cavi.
Rappresentazione grafica del circuito costruito:

Teoria delle misure:
Per calcolare la resistenza che oppone il reostato al passaggio della corrente attraverso le misure di intensità e di tensione effettuate si deve calcolare teoricamente la differenza di potenziale ai suoi capi. Infatti quest’ultima non è la stessa che compare sul voltmetro, inserito a “monte”, ma è pari alla tensione del generatore, cioè quella che fornisce lo strumento, meno la differenza di potenziale che vi è ai capi dell’amperometro. Calcolare la tensione ai capi di tale strumento sarà semplice: basterà infatti moltiplicare la resistenza interna dell’apparecchio in questione per l’intensità di corrente misurata.
I soliti calcoli non andranno invece eseguiti per trovare la corrente passante nel reostato che sarà pari a quella che circola nell’amperometro da cui si ricava la misura.
La formula finale per trovare la resistenza esatta risulterà quindi essere: [Vmisurata-(Rinterna amp.*Imisurata)]/Imisurata.

Formule e tabelle:
R reale = Vr/Ir = [V-(Ramp.*I)]/I
Er % = (Resistenza-R reale)/R reale*100

Voltmetro


Amperometro

Resistenza (V/I)
Ramp.
R reale
Er %
K
lettura
Tensione
K
lettura
Corrente
R (Ω)
Ramp.(Ω)
R (Ω)
------
1
0,02
94
1,88
0,5
0,63
0,315
5,968
3,9
2,068
188,588
2
0,02
145
2,9
0,5
0,97
0,485
5,979
3,9
2,079
187,5902
K=Portata dello strumento impostata per la misura.

Svolgimento della misura e risultati:
Il montaggio del circuito prevede di inserire il voltmetro a monte per misurare la differenza di potenziale presente ai capi del generatore(vedi circuito pag. prec.). Azionare il generatore di tensione ed osservare attentamente gli strumenti leggendovi il numero di divisioni indicate. Ripetere per 2 volte l’operazione in modo che la tensione e la corrente assumano diversi valori: per eseguire ciò servirsi della manopola del generatore di tensione variabile usato. Riportare i dati misurati in un apposita tabella (vedi pag. prec.).

Conclusioni:
Confrontando i valori di resistenza ottenuti attraverso la I legge di Ohm (R=V/I) applicata direttamente sulle misure di tensione e di intensità di corrente con quelle esatte calcolate teoricamente è possibile affermare che il metodo di misurazione con voltmetro a monte è consigliabile usarlo quando ci si trova davanti a resistenze grandi. Grazie a tale esperienza è stata acquisita la capacità di inserire opportunamente il voltmetro nei circuiti studiati ed è stato quindi raggiunto l’obiettivo prefissatoci.

Esempio