Memorie

Materie:Appunti
Categoria:Elettronica

Voto:

2 (2)
Download:75
Data:10.01.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
memorie_1.zip (Dimensione: 9.77 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_memorie.doc     48.5 Kb



Testo

CAPITOLO 4
MEMORIE
4.1. Classificazione delle memorie elettroniche
Una memoria è un insieme strutturato costituito da elementi in grado di conservare un’informazione; nel nostro caso si tratta di informazioni memorizzate in forma elettrica.
Vediamo alcuni criteri si classificazione delle memorie.
A - In base al supporto
- Elettroniche: flip flop, condensatori
- Magnetiche: dischi magnetici, nastri
- Ottiche: compact disc, dischi ottici
- Altro
B - In base alla volatilità (rispetto alla tensione di alimentazione)
- Volatili: perdono il contenuto quando manca l’alimentazione
- Non volatili: mantengono il contenuto in assenza di alimentazione
C - In base all’organizzazione dei dati
- Ad accesso seriale (o sequenziale): tempo di accesso al dato dipendente dalla sua posizione
- Ad accesso casuale (o random): tempo di accesso al dato indipendente dalla sua posizione
Noi ci occuperemo di memorie elettroniche, random, volatili e non volatili.
Tempo di accesso: tempo necessario per reperire un’informazione; nel caso di accesso casuale tutte le informazioni vengono reperite nello stesso tempo indipendentemente dalla posizione fisica in cui esse sono allocate, mentre nel caso di accesso seriale il tempo di accesso dipende da dove l’informazione é allocata.
Memorie elettroniche ad accesso casuale:
- Volatili:
- RAM Statiche (SRAM); sono basate su flip-flop
- RAM Dinamiche (DRAM); sono basate sulla carica di un condensatore
- Non volatili:
- ROM sono anche dette ROM a maschera; l’informazione contenuta non può essere modificata
- PROM (Programmable ROM); sono a fusibili: il contenuto può essere scritto una sola volta
- EPROM (Eresable Programmable ROM): sono cancellabili tramite luce ultravioletta
- E2PROM (Electrical Eresable Programmable ROM): sono cancellabili elettricamente
Le RAM nel linguaggio corrente sono le Read and Write Memories ossia memorie dove il tempo necessario per scrivere e per leggere è identico.
Per le ROM (Read Only Memories) non esiste una definizione assoluta ma possiamo dire che il tempo di lettura è molto più piccolo del tempo di scrittura.
4.2 Struttura generale di una memoria
In riferimento alla fig 4.2, i segnali di controllo principali sono il Chip Select (CS), che serve a selezionare il chip di memoria; l’Output Enable (OE), che abilita i buffer di ingresso e uscita della memoria; il Read/Write (R/W), che controlla la direzione dei dati.
Le memorie statiche sono organizzate normalmente per 8 bit, mentre le memorie dinamiche sono organizzate per 1 bit.
4.3. Temporizzazioni
4.3.1. Esempio di ciclo di lettura

CAPITOLO 4
SOMMARIO
4.1. Classificazione delle memorie elettroniche
4.2 Struttura generale di una memoria
4.3. Temporizzazioni
4.3.1. Esempio di ciclo di lettura
APPUNTI DI ELETTRONICA APPLICATA I Cap. 4 - Memorie
BONAUDO Alessandro - RICCHIARDI Fausto 1

Esempio