L'alimentazione elettronica

Materie:Appunti
Categoria:Elettronica

Voto:

2.5 (2)
Download:35
Data:17.11.2000
Numero di pagine:3
Formato di file:.txt (File di testo)
Download   Anteprima
alimentazione-elettronica_1.zip (Dimensione: 1.75 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_l-alimentazione-elettronica.txt     3.67 Kb



Testo

alimentaziуne
Lessicosf. [sec. XX; da alimentare (verbo)]. 1) Atto ed effetto dell'alimentare e dell'alimentarsi con
particolare riferimento all'accezione biologica: prodotti destinati all'alimentazione. Anche
l'insieme degli alimenti: un'a. insufficiente.Piщ propr., funzione fisiologica mediante la quale gli
esseri viventi assumono gli alimenti solidi e liquidi che servono loro per reintegrare i propri
tessuti e le riserve da cui attingono l'energia necessaria per esplicare le diverse funzioni che
loro competono. 2) Fornitura a macchine, apparecchiature, impianti dell'energia o delle sostanze
necessarie al loro funzionamento oppure dei materiali che nelle suddette macchine,
apparecchiature o impianti devono essere sottoposti a lavorazione. In partic.: A) nei motori
endotermici, sistema che permette la formazione e l'afflusso nei cilindri di una miscela la cui
combustione fornisce l'energia necessaria al funzionamento del motore stesso. B) In fisica
nucleare, introduzione di sostanze in una cascata, cioи in un sistema di separazione di isotopi.
C) Impropriamente, nell'elaborazione dei dati, si usa il termine a. per indicare il flusso di
informazioni da un'unitа periferica alla memoria del calcolatore o viceversa. D) In tecnologia
meccanica, per indicare il moto ( moto d'a.) che porta nuovo materiale a contatto col tagliente
dell'utensile, moto detto piщ propriamente di avanzamento.Elettrotecnica ed elettronicaNegli apparati e dispositivi elettrici ed elettronici l'a. consiste nella fornitura o applicazione di
correnti e tensioni, dette appunto di alimentazione. In senso stretto per tensione e corrente di a.,
si intendono rispettivamente il valore della differenza di potenziale e l'intensitа di corrente
applicata. Nei tubi elettronici si parla di tre tipi di a.: di filamento, di placca e di griglia. L' a. di
filamento si realizza applicando una tensione di alcuni volt (che puт essere alternata, fornita da
un trasformatore abbassatore, o continua, fornita da una batteria) al filamento del tubo che
riscaldandosi emette elettroni o li fa emettere dal catodo per riscaldamento indiretto;
l' a. di placca, o a. anodica, si realizza applicando all'anodo del tubo tensioni continue fisse, da
50 a 400 volt, ottenute generalmente dalla corrente alternata di rete per mezzo di opportuni
trasformatori e raddrizzatori; l' a. di griglia consiste nell'applicare alla griglia di comando del tubo
una tensione negativa rispetto al catodo, detta di polarizzazione, continua e costante
generalmente compresa tra 1 e 100 volt. I dispositivi di a. corrispondenti sono detti
rispettivamente alimentatore A o di filamento, alimentatore B o anodico o di placca, alimentatore
C o di griglia. §L'a. ad alta frequenza, o radiofrequenza, usata principalmente con discreta
potenza nella tecnica radar, nelle telecomunicazioni e negli acceleratori di particelle, и stata resa
possibile dall'avvento dei tubi klystron e magnetron. In particolare, nelle telecomunicazioni l' a.
di antenna si realizza inviando all'antenna potenza a radiofrequenza, tramite gli elementi di
accoppiamento e la linea di trasmissione che allo scopo vengono collegati al trasmettitore. §In
telefonia, l' a. microfonica consiste nell'inviare a ogni circuito microfonico degli apparati telefonici
di una rete telefonica la corrente continua che viene modulata dalla pressione sonora della voce,
dando luogo a un corrispondente segnale elettrico. Viene effettuata sia per mezzo di batterie di
pile di a. presenti nell'apparato stesso, a. di batteria locale, sia per mezzo di una batteria
accentrata nella centrale telefonica. In tal caso si dice che viene realizzata un' a. centrale o di
linea.

Esempio