Il diodo laser

Materie:Appunti
Categoria:Elettronica

Voto:

1 (2)
Download:96
Data:12.01.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
diodo-laser_1.zip (Dimensione: 13.51 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_il-diodo-laser.doc     32 Kb



Testo

STRUTTURA DEL DIODO LASER
La struttura del diodo laser è molto differente da qualsiasi diodo LED anche se è facile confondersi con il tipo di luce emessa.
Il diodo LED emette una luce non coerente cioè una luce dispersiva e spontanea mentre il diodo laser emette una luce coerente e stimolata cioè molto facile da concentrare (con appropriate lenti), è possibile quindi avere un fascio con pochissima deviazione anche per kilometri di distanza, a differenza del diodo Led che anche se concentrassimo la sua luce il più possibile, non riusciremo mai ad ottenerne un fascio concentrato.

Il diodo laser come il diodo LED è composto da una giunzione PN che attraversata da una corrente emette delle radiazioni luminose, il wafer che compone un diodo Led anchesso è molto diverso da un wafer che compone il d. laser sia per i diversi strati sia per i "drogaggi".
Allinterno di un wafer di un d. laser sono presenti ai due lati della giunzione due specchi microscopici che stimolano la radiazione luminosa prodotta, che ne rimbalza da uno specchio allaltro alla velocità della luce producendone fotoni.
I due specchi naturalmente permettono il passaggio della luce fotonica così prodotta per poi essere utilizzata.
Il solo difetto che un d. laser ha e che la sua luce è fortemente divergente e ovalizzata, a differenza del tubo laser che esce molto concentrata e circolare.
Per corregere il difetto è neccesario collimare il d. laser con appropriate lenti.

Esempio