Elettronica sequenziale

Materie:Appunti
Categoria:Elettronica

Voto:

2.5 (2)
Download:130
Data:10.10.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
elettronica-sequenziale_1.zip (Dimensione: 4.22 Kb)
trucheck.it_elettronica-sequenziale.doc     22.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

RELAZIONE DI ELETTRONICA:

Giovedì 24 settembre siamo andati in laboratorio per vedere il funzionamento di un modulo contatore a 16 e di quello a 10. Il contatore a 16 è formato da 4 flip flop di tipo T con ingressi uguali, le uscite del precedente collegata al clock del successivo e il pre di ognuno è collegato a una linea chiamata master reset. L'uscita del primo flip flop diviene così l'uscita del secondo e così via e quindi quello che otteniamo è un ciò che otteniamo è un collegamento asincrono.Nel primo flip flop ogni volta che c'è un fronte di discesa dell'impulso di clock l'uscita cambia stato.Il flip flop successivo dimezza i fronti di discesa perché ogni volta che ce ne uno cambia stato (diagramma di temporizzazione).Il contatore 16 conta da 0 a 15 in successione ma ha il limite di velocità che dipende dai tempi di propagazione dei flip flop. Il contatore a 10 conta da o a 9 ed è formato da 4 flip flop come quello a16 ma le uscite Q1 e Q3 sono moltiplicate e negate e collegate al master reset cosicchèil contatore ricominci a contare da 0 quando l'uscita arriva a 9. Le uscite Q1 e Q3 sono quelle moltiplicate e negate perché il dieci in binario è dato da 1010 e di conseguenza si deve ricominciare a contare da capo quando le uscite sono Q3=1, Q2=0, Q1=1, Q0=0.

STRUMENTI UTILIZZATI:
Gli strumenti utilizzati sono stati.
- Multimetro ; versione digitale del vecchio tester. Esso serve a misurare diverse grandezze tra le quali le correnti (continue e alternate)e le tensioni(continue e alternate) .
- Generatore di tensioni ; crea una differenza di potenziale cosicchè passi corrente nel circuito .
- Breadboard ; piastra per montaggi sperimentali senza saldature. I flip-flop possono essere inserite a pressione dei fori della piastra al fine di realizzare il circuito desiderato.
- Generatori di tensione eroganti 5V e generatore di onde quadre.
- Oscilloscopio ; utile per visualizzare le onde quadre d'uscita e così capire il funzionamento del circuito.
- Due FLIP-FLOP 74HC76.
- Porta nand.

RISOLUZIONE TEORICA DEL CIRCUITO:

Controllati i piedini dei flip flop sul data shetts abbiamo visto che quelli fornitici erano dei flip flop jk e quindi abbiamo unito tutti gli ingressi ad una linea unica chiamata T. Abbiamo collegato l'uscita del primo con il clock del secondo e così via e alla linea della Vcc abbiamo collegato oltre ala Vcc anche i pre e i clr poiché i dispositivi erano attivi bassi. Al primo clock abbiamo collegato il generatore di onde quadre e le uniche cose collegate a terra sono state le gnd. Nel contatore a 10 invece le uscite Q1 e Q3 sono sono state collegate al clock successivo e moltiplicate negandone il prodotto da una nand collegata ad una linea di master reset alla quale abbiamo anche collegato i clr. Alla linea di Vcc abbiamo connesso oltre che alle Vcc anche i pre mentre tutti gli ingressi sono stati uniti alla linea T degli ingressi.
Il modulo contatore 16 ha avuto come uscita sull'oscilloscopio praticamente il suo grafico di temporizzazione mentre in quello a 10 il grafico arriva al decimo fronte per tornare indietro al numero 0.

Esempio