Marketing

Materie:Appunti
Categoria:Economia

Voto:

1 (2)
Download:307
Data:20.09.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
marketing_8.zip (Dimensione: 6.02 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_marketing.doc     26.5 Kb



Testo

Il mkt interviene nei seguenti ambiti:
- il prodotto, esso capisce e facilita l’ accettazione di questo,
- il mercato esso analizza l’area di mercato attuale e competitiva
- le ricerche esso stabilisce le aspettative e le preferenze di mercato
- La politica aziendale esso esegue analisi e scelte in base alla dinamica della produzione,
- I mezzi analizza e stabilisce le azioni di vendita pubbliche relazioni, pubblicità promozioni vendite.

area competitiva: lo spazio di mercato in cui una marca o un prodotto si confrontano con altre marche si contendono il favore di un possibile consumatore.
Vi sono 4 aree competitive possibili :
- area orizzontale è quella formata da prodotti che hanno le stesse caratteristiche e absolvono le stesse funzioni (birre)
- il segmento consiste in una porzione dell’area merceologica in cui i prodotti hanno le caratteristiche + comuni (birre leggere, birre analcoliche)
- L’ area verticale è quell’ area merceologica che comprende i prodotti che soddisfano bene o male gli stessi bisogni del consumatore (bevande)
-la nicchi a è una microarea a cui appartengono prodotti di alto livello sono cioè indirizzati a una fascia di consumatori selezionati (Gatorade)
Marketing-mix: è l’insieme delle azioni coordinate e organizzate che l’azienda mette in atto in modo non casuale.
Segmentazione del mercato: la definizione per sottoinsiemi omogenei di consumatori adottando parametri allo scopo di individuare quella parte di target che è possibile raggiungere.
Posizionamento: il modo in cui l’azienda vuole costruirsi un’immagine per il suo prodotto in modo da distinguerlo dai concorrenti:
Prodotto: mazzo per soddisfare i bisogni, i prodotti vengono classificati in beni industriali e beni di consumo; possono essere poi beni immateriali (servizio:è un mezzo per soddisfare un bisogno o un desiderio utilizzando strumenti.) e beni materiali (prodotto).
Il prodotto poi ha anche ATTRIBUTI FISICI: forma colore peso.....
ATTRIBUTI PSICOLOGICI: sono invece gli aspetti simbolici che vengono associati al prodotto per creare una sua personalità.
Classificazione dei prodotti a seconda del grado di lavorazione
Prodotto di base
Prodotto intermedio
prodotto finale
Classificazione dei beni a seconda del tipo di bisogno:
Beni industriali, sono quelli richiesti dalle imprese per creare altri beni
Beni di utilizzo sono tutti quei beni utilizzati per soddisfare bisogni fisici o psicologici.
Classificazione dei prodotti in base modalità di consumo:
beni durevoli cioè che vengono utilizzati più volte nel tempo
beni di consumo sono consumati dopo uno o pochi utilizzi
servizi prestazioni e le attività che sono offerte e/o poste in vendita.
Classificazione dei beni a seconda delle modalità di acquisto:
Acquisti correnti prodotti di largo consumo che quindi si acquistano con una certa frequenza.
Acquisti saltuari beni che vengono acquistati senza regolarità
Acquisti speciali beni di un certo costo non accessibili a tutti
Classificazione dei beni a seconda di parametri ideologici:
Prodotti di prestigio che simboleggiano lo stato sociale di chi li possiede
Prodotti edonistici sono prodotti che acquistiamo per appagare i nostri desideri
Prodotti funzionali prodotti che servono per assolvere una funzione
CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

-QUALITà: capacità del prodotto di svolgere le sue funzioni
Qualità tecniche- valori intrinseci cioè i propri
Qualità percepite- valori estrinseci quelli attribuiti
-MARCA: è il suo nome l’elemento per il quale il consumatore distingue il prodotti dagli altri.
-STILE: è caratterizzato dall’ immagine che viene data nel mercato e generalmente dalle persone che utilizzano questo prodotto.
-PACKAGING: la confezione che ha il compito di presentarlo al consumatore.
-PREZZO: prezzo di produzione dipende dalle variabili del processo di produzione . Prezzo di vendita : somma tra costo di produzione +valori aggiuntivi.
-SERVIZI: rappresenta l’insieme delle prestazioni aggiuntive fatte al fine di aumentare le vendite.

CICLO DI VITA DEL PRODOTTO:il periodo che ogni prodotto attraversa da quando entra nel mercato fino a che viene rinnovato o sostituito.
Introduzione-Sviluppo-Maturità-Declino/rivitalizzazione.

Annuncio pubblicitario: è un messaggio diffuso attraverso i media

PERCORSO PER ANALIZZARE UN ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Dobbiamo tenere conto del formato dell’annuncio:
-centro ottico
-gabbia compositiva suddivisione dello spazio secondo precisi rapporti dimensionali
-Struttura della composizione si possono infatti stabilire delle linee direttive
-Elementi tipografici
IL COLORE
è importante anche il colore che è l’elemento + complesso del codice visivo esso infatti:
-cattura l’attenzione
-rimane impresso nella memoria
-coinvolge emotivamente.
la percezione del colore ha comunque un grado di oggettività x es. rosso = forza vitalità e calore.

TERMINOLOGIA TECNICA:

LEAD IN: tema dell’annuncio.
HEADLINE: corrisponde al titolo
SUBHEADLINE: sottotitolo
VISUAL: è l’ immagine
BODY COPY: è il testo
BASELINE:frase conclusiva del testo
PAY-OFF: slogan
CAPTION:didascalie di spiegazioni alle immagini
PACKSHOT: presentazione della confezione del prodotto
COUPON: tagliando da spedire o presentare al dettagliante per richiesta di informazioni.

Esempio