Il marketing

Materie:Appunti
Categoria:Economia

Voto:

1.7 (3)
Download:788
Data:06.11.2000
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
marketing_4.zip (Dimensione: 9.57 Kb)
trucheck.it_il-marketing.doc     55 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

MARKETING

1. Il marketing è l’attività diretta a soddisfare i bisogni e le necessità della clientela, attraverso processi di scambio e mediante la coordinazione di risorse della produzione e della distribuzione di beni e servizi, per raggiungere gli obiettivi dell’azienda.

L’importanza del marketing è oggi ampiamente riconosciuta: infatti, qualsiasi dirigente di azienda sa che è la chiave per essere più competitivi e migliorare la redditività dell’impresa.

2. Secondo Theodore Levitt, professore all’università di Harvard, “nessuna azienda può funzionare senza determinate strategie di mercato e senza programmi formulati con chiarezza”: con questa definizione evidenzia la grande importanza del marketing all’interno di ogni impresa.

3. Il procedimento per la realizzazione del marketing inizia con lo studio dei BISOGNI E DEI DESIDERI del consumatore, poi si passa all’ideazione dei PRODOTTI poi si pensa agli SCAMBI dei prodotti e, infine, finalmente, si giunge al MARKETING vero e proprio.

4. Lo studioso Kotler afferma che per realizzare il marketing esistono quattro “P”: ciò che il consumatore vuole è il “prodotto”, dove lo vuole acquistare corrisponde al “posto”, quanto intende pagarlo è il “prezzo” e la “promozione” consente nel dare le informazioni necessarie all’acquirente.

5. Per un successo di marketing sono necessari tre punti:
• Un prodotto orientato verso le necessità dei consumatori;
• Un’organizzazione capace di portare il prodotto a contatto con i consumatori;
• Un piano che identifichi le strategie e le responsabilità.

6. Lo sviluppo del marketing può essere analizzato attraverso stadi della storia strettamente connessi con il mutare dell’atteggiamento delle aziende nei confronti del mercato. Nel corso degli anni si sono perciò avute diverse concezioni del marketing.

La prima fase è nata in un’economia prevalentemente agricola, agli inizi della rivoluzione industriale quando i produttori erano sollecitati solo in funzione della domanda. Ciò che conta è produrre di più: la domanda aumenta rapidamente e i consumatori non manifestano bisogni particolarmente differenziati, ma acquistano tutto quello che viene prodotto e offerto sul mercato. Il ruolo del marketing è quindi il COLLOCAMENTO DELLA PRODUZIONE.

7. La seconda fase, sviluppatasi tra gli anni ’30 e gli anni ‘50 dopo la depressione economica negli Stati Uniti, è caratterizzata da un eccesso di produzione rispetto alla domanda di mercato con la conseguenza che per vendere si rende necessario sottrarre quote di mercato ai concorrenti. Si sviluppano tecniche di vendita aggressive e manovre sui prezzi nella convinzione che si possa ampliare la domanda di qualsiasi prodotto; ne traggono vantaggio le imprese commerciali e comincia la distribuzione di massa. Il ruolo del marketing è orientato allo SVILUPPO DELLE VENDITE.

8. Nella terza fase, l’attenzione si sposta sul consumatore e l’impresa si orienta al mercato; occorre quindi:
• Studiare il consumatore;
• Considerare la domanda potenziale per capire “cosa vendere e produrre”;
• Capire cosa vuole il mercato;
• Promuovere i prodotti.
Con l’emergere del CONSUMISMO si amplia il numero di prodotti disponibili e quindi aumenta anche la concorrenza. Il marketing assume perciò IMPORTANZA PRIMARIA nel sistema aziendale.

9. Nell’ultima fase, nata negli anni ’80, si ha un ulteriore sviluppo della tecnologia e i prodotti si diversificano ulteriormente aumentando anche il tasso di obsolescenza. Si ha quindi un basso tasso di sviluppo economico e un calo della domanda, mentre le imprese sono costrette dalla concorrenza a lavorare con eccesso di offerta. Il marketing diventa TOTALE e assume il CONTROLLO DI TUTTO IL SISTEMA AZIENDALE.

Per ognuna delle quattro fasi bisogna considerare la situazione economica e industriale e la struttura organizzativa e commerciale dell’azienda.

10. L’ufficio di marketing deve perciò farsi guidare, oltre che dal mercato:
• Dai cambiamenti dei bisogni;
• Dai comportamenti dei clienti;
• Dalle iniziative dei concorrenti in fatto di nuove soluzioni e di nuovi servizi.

11. L’azienda che attua un piano di marketing si organizza perciò secondo questo schema.

Esempio



  


  1. Delonte

    Now I'm like, well duh! Truly thankufl for your help.


Come usare