Elementi di Matematica Finanziaria

Materie:Appunti
Categoria:Economia

Voto:

1 (2)
Download:590
Data:04.05.2000
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
elementi-matematica-finanziaria_1.zip (Dimensione: 9.77 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_elementi-di-matematica-finanziaria.doc     51.5 Kb



Testo

Elementi di Matematica Finanziaria:
CAPITALIZZAZIONE SEMPLICE:
Si chiama interesse, e si indica con la lettera I, il compenso spettante a chi presta denaro;
Si chiama capitale, e si indica con la lettera C, la quantità di denaro prestata;
Si indica con t il tempo di impiego del capitale, vale a dire il tempo trascorso il quale il creditore o mutuante riceve in restituzione la somma prestata e il compenso dovuto.
Quindi I e C sono lettere che denotano somme di denaro, mentre t indica un intervallo di tempo(generalmente espresso in anni, o mesi , o giorni).
L'interesse è direttamente proporzionale tanto al capitale quanto al tempo di impiego.
La legge dell'interesse semplice è la seguente:
I=C*i*t
Il tasso si esprime usualmente in percentuale: anziché dire, ad esempio, che si ha un tasso dello 0,07 annuo, si dice che si ha un tasso del 7%(infatti: 0,07=7/100).
Il tasso è sempre riferito ad un periodo di tempo, generalmente l'anno.
Il tempo t di impiego del capitale deve essere misurato rispetto alla stessa unità di tempo a cui è riferito il tasso, e cioè in anni se il tasso è annuo, in semestri se il tasso è semestrale, e così via.
Rappresentazione grafica dell'interesse semplice:
I I=C*i*t

0 t

Se ho due tassi ,ovvero i1 e i2 e so che i1

Esempio



  


  1. monica

    formule matematica finanziaria


Come usare