Classificazione delle merci

Materie:Appunti
Categoria:Economia

Voto:

2.5 (2)
Download:186
Data:14.11.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
classificazione-merci_1.zip (Dimensione: 3.56 Kb)
trucheck.it_classificazione-delle-merci.doc     20.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Le merci vengono classificate in base:
1. origine e si dividono in: Animali(lana); Vegetali(frutta e verdura);Minerali (prodotti siderurgici)e Miste(dalla combinazione degli altri tipi).
2. Provenienza e si dividono in nazionali ed estere.Quelle estere si distinguono in:Comunitarie(possono circolare in tutta l’Unione Europea senza subire controlli e senza pagare dazi)e Non comunitarie possono essere schiave di dazio (se non ancora sdoganate e quindi impossibilitate a circolare nell’U.E.).;e in libera pratica (se libere di essere lavorate e distribuite in tutti i paesi comunitari avendo eseguito dei dazi di importazione.)
3. Secondo il grado di lavorazione vi sono le merci grezze o materie prime( che non hanno subito alcuna lavorazione )e merci semilavorate (che hanno già subito un primo processo di lavorazione ma non ancora pronte per l’uso),merci lavorate e prodotti finiti (pronte per l’uso).
4. Valore si dividono in merci ricche(con elevato valore unitario, quali ad esempio i metalli nobili)e merci povere (di basso valore unitario come ad esempio la sabbia).
5. A seconda della loro attitudine a essere conservate esistono merci deperibili (che richiedono un rapido consumo o attrezzature per la conservazione)e merci non deperibili (conservabili a lungo senza difficoltà).
6. Destinazione: si dividono beni destinati all’utilizzazione industriale( acquistati cioè per essere impiegati nel processo di trasformazione delle imprese industriali) ;beni destinati all’uso strumentale(atti a ottenere la produzione di altri beni e servizi come ad esempio gli impianti,automezzi..)Beni destinati al consumo finale(atti a soddisfare direttamente i bisogni dei consumatori)che si dividono in beni di consumo immediato e beni di consumo durevole.
7. Uso: alimentari;tessili;da costruzione, combustibili, di abbigliamento;di arredamento e così via.
8. Stato naturale: si distinguono in solide(carbone) liquide(petrolio);e gassose(metano)

Esempio



  



Come usare