Finanziamenti esterni

Materie:Tema
Categoria:Economia Turistica
Download:274
Data:11.06.2008
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
finanziamenti-esterni_1.zip (Dimensione: 3.82 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_finanziamenti-esterni.doc     22.5 Kb



Testo

TEMA DI ECO

Finanziamenti esterni sono quelli effettuati da soggetti diversi dall’imprenditore e costituiscono il capitale di prestito che l’impresa ottiene da terzi.
I soggetti finanziatori possono essere privati o pubblici. I finanziatori privati possono essere banche o altre aziende; tra i finanziatori pubblici ci sono enti che prestano denaro alle aziende turistiche per favorire lo sviluppo di alcune zone geografiche.
Per quanto riguarda le aziende turistiche esse utilizzano: pagamenti posticipati ai fornitori dilazione di pagamento o i ricorsi hai mutui fondiari.
L’impresa cambia necessità di acquistare un immobile per un’attività alberghiera o per una agenzia viaggi può richiedere alla banca un mutuo.
Esso è un contratto in base al quale la banca concede in prestito del denaro e l’azienda turistica ci obbliga a restituire il capitale e a corrispondere gli interessi, un’altra forma di finanziamento esterno può essere l’incasso anticipato del prezzo dai clienti.
Per quanto riguarda le forme di credito ordinario essi possono ricorrere al fido bancario ( si richiede alla propria banca la disponibilità di una somma di denaro dietro a un pagamento di interessi) si richiede l’apertura di un credito o lo sconto di cambiali.
Le aziende turistiche possono poi stipulare contratti di leasing e di factoring.
Il factoring è il contratto con il quale un’impresa cede i propri crediti a una società di factoring, i vantaggi per l’impresa cedente sono molti:l’impresa cedente ottiene un finanziamento presentando fatture e non degli effetti risparmiando cosi sugli oneri fiscali, non viene intaccata la possibilità dell’impresa di richiedere finanziamenti e l’impresa cedente riduce i costi amministrativi derivanti dalla gestione dei crediti.
Lo svantaggio sta solo nella eventuale insolvibilità dei debitori che si traducono in società.
Fra i vantaggi ci sono quelli che la società di factoring può occuparsi di effettuare una accurata valutazione delle varie agenzie e della riscossione delle somme incassate dalle agenzie per i viaggi venduti oppure anticipare i corrispettivi dei crediti il percentuale da concordare.
Il leasing è un’altra forma contrattuale utilizzato per evitare l’acquisto di beni immobili. È un contratto di noleggio in base al quale senza dover richiedere finanziamenti l’impresa può usufruire di beni necessari per la propria attività pagando un cannone. I vantaggi: non intacca necessari finanziamenti, non comporta grosse uscite di denaro, consente la deduzione dei canoni, da la possibilità alla sua scadenza di riscattare i beni.
Inoltre l’azienda può rinnovare frequentemente i beni obsoleti rinnovandoli frequentemente senza dover sostenere grandi acquisti.
Le aziende turistiche però utilizzano soprattutto quella forma particolare di leasing chiamata leesing immobiliare.
Nel caso delle aziende turistiche vi è la necessità di operare in edifici adatti in questo caso poiché l’acquisto di un immobile può richiedere interventi di ristrutturazione e riqualificazione che possono essere molto costosi e più convenente ricorrere al leasing immobiliare.
In sintesi bisogna scegliere se acquistare l’immobile con grande costo iniziale, oppure prenderlo in leeasing pagandone in canone ed eventualmente riscattandolo alla fine del contratto.

Esempio



  



Come usare