Scuola economica neoclassica

Materie:Altro
Categoria:Economia Politica
Download:217
Data:27.01.2006
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
scuola-economica-neoclassica_1.zip (Dimensione: 8.54 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_scuola-economica-neoclassica.doc     43 Kb



Testo

Considerazioni sul periodo in cui si formano le teorie economiche

Ideologia
Filosofia
1800 / 1900
1900 / 1950
Romanticismo (idea di libertà come fondamentale esigenza dell’individuo, importanza ideale della tradizione, interpretazione eroica o primitiva delle forze umane e naturali)– Idealismo (predominio di elementi astratti e staccati dalla realtà)
Hegel (1770 – 1831) Dialettica (Marx)
Positivismo A. Compte (1796 -1857)
Conoscere le “leggi”per spiegare”.Spiegare i fatti e trovare il nesso causale tra i diversi fenomeni e alcuni fatti generaliCAUSA/EFFETTO
J.S. Mill (1806 – 1873) teoria soggettiva del valore UTILITA’
Il Capitale viene dal sacrificio
Utilitarismo J. Bentham (1748-1832)
crisi certezze religiose per grandi rivolgimenti sociali.
Quando un comportamento è giusto? Gli EFFETTI che produce lo rendono giusto o no.
Chi ci rimette e chi si avvantaggia? Fare la somma algebrica del positivo e del negativo.
Le scelte sono individuali le accomuna il modo con cui si fannoLrendere massimo l’utilizzo di risorse scarse
Provate insieme con la prof. di Economia e di Storia e con vostre ricerche a compilare la colonna relativa alla prima metà del XX secolo. (meglio se riusciste ad arrivare fino al 2000)
Scoperte scientifiche
(pensiero scientifico)
SCOPERTES Telefono, Chimica,
Siderurgia

Struttura sociale
Prime organizzazioni di lavoratori
SINDACATI
1868 Trade Union Congress
1871 riconosciute le Trade Union
1901 Federazioni…..
Istituzioni
Struttura del potere e
Pensiero politico
Stati Costituzionali
14/3/1848 viene concesso lo Statuto Albertino
Votano solo gli uomini in base al Y
Potere al Parlamento –Separazione dei poteri –Potere spersonalizzato e vincolato da norme –Uguaglianza formale davanti alla legge –Tutela nello Stato e dallo Stato –Classi sociali
LIBERTA’ dell’INDIVIDUO
VOTO in base al censo solo: Borghesi, Aristocratici, Grandi Proprietari terrieri, votano.
SOCIALISMO UTOPISTICO
(Owen- Sismondi)
NO sfruttamento del LavoroN Riforme sociali. Conciliare la libertà con un “livellamento” dei redditi
Primi movimenti, Associazioni operaie, SindacatiPLOTTA
79
Considerazioni sul periodo in cui si formano le teorie economiche
Struttura
economica
Imprenditore proprietario dei mezzi di produzione
Organizza TERRA
i fattori prod. CAPITALE per Pf.
LAVORO
Rischio (Taylorismo)
Massimo Pf se P.vità mg. = Cmg = p
Pf = RICAVO (p ( q) meno
COSTO (W, i, Rd, Pf, Ammort.)
La circolazione e la distribuzione avviene sul mercato (D /O)
(Domanda in base a:
1 Utilità
2. Reddito (Y) disponibile
3. Prezzo del bene
Il mercato stabilisce i compensi ai fattori produttivi. w – i – Rd sono i prezzi del lavoro, del capitale, della terra.
i si percepisce per il sacrificio (S)
Pf si percepisce per il rischio
Rd per la proprietà immobiliare
Teorie
economiche
Scuola Neo Classica
• Say l’O fa la D
• Jevons (1835 -1882) Menger (1840 – 1921) Walras (1834 – 1910) rifiutano la teoria del valore (es. bottiglia di whisky) Se in due produzioni diverse le ore di lavoro sono uguali il p è lo stesso? NO, e perché se le ore di lavoro sono uguali?
BISOGNO / UTILITA’ scopo del sistema è soddisfare più bisogni possibili
Il p è determinato da COSTO e
UTILITA’
Problema avere la Massima Utilità con Risorse Scarse e Bisogni Illimitati (es. studente pag. 237)
SCEGLIERE
VANTAGGI / SVANTAGGI va massimizzato il saldo (Utilitarismo)
O Obiettivo Mass. con mezzi dati
O Obiettivo Dato con mezzi minimi
L’uomo economico agisce razionalmente Ut. soc.= U Ut. individ.
LIBERA CONCORRENZA PERFETTAL atomismo – libertà d’ingresso e uscita, p dato da D/O, p unico per stessa merce, merci omogenee, trasparenza tutti sanno tutto.
Politiche
economiche
LIBERISMO intervento B minimo
II rivoluzione industriale
(+) Macchine((+) organizzazione
Lavoro / macchina//Prod.vità
CORNICE LEGALE per libertà delle scelte. I Governi dell’epoca vogliono evitare il conflitto sociale ed ignorano per questo l’analisi di Marx
80

Esempio