Appunti su Mercato finanziario e Borsa

Materie:Appunti
Categoria:Economia Politica
Download:148
Data:05.05.2005
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
appunti-mercato-finanziario-borsa_1.zip (Dimensione: 6.04 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_appunti-su-mercato-finanziario-e-borsa.doc     27.5 Kb



Testo

Il mercato finanziario: mentre il mercato monetario riguarda il credito a breve termine, il mercato finanziario riguarda il credito a medio-lungo termine. Il processo di innovazione finanziaria ha però attenuato i confini tra due mercati. I soggetti del mercato finanziario sono le famiglie, che offrono i loro risparmi nel medio-lungo termine; le imprese, che richiedono fondi per il finanziamento degli investimenti, lo Stato, per far fronte al deficit pubblico, ancora le famiglie, per il finanziamento degli acquisti di beni durevoli. Gli (ex) istituti di credito speciale: con la legge bancaria del 1993 che ha introdotto il principio della despecializzazione del credito, anche le banche commerciali possono erogare crediti a medio-lungo termine. Sono ancora operanti gli ex istituti di credito speciale che si distinguono in: istituti di credito mobiliare (o industriale) e istituti di credito fondiario. SIM società d’intermediazione mobiliare, società perché sono SPA, intermediazione perché sono intermediarie tra domanda e offerta, mobiliare perché è riferito ad azioni, obbligazioni, valute che sono beni mobili. Il luogo del mercato finanziario è la borsa valori; valori perché ci sono azioni, obbligazioni (pubbliche o private) e valute. Le azioni fanno riferimento al capitale a rischio, le obbligazioni è il denaro in prestito; le valute sono il denaro (valute nazionali che vengono cambiate in straniere). La borsa valori fa riferimento ad alcune caratteristiche: toro: quando la borsa va bene, domina l’orso quando la borsa va male, volatile quando la borsa oscilla tra toro ed orso molto rapidamente, blu chips sono i migliori titoli in borsa. Indici di borsa: misurano l’andamento della borsa nel corso del tempo. La borsa: è il mercato in cui si contrattano i titoli di credito (azioni, obbligazioni, titoli pubblici). Ha la funzione di favorire l’incontro fra l’offerta e la domanda di capitali. In particolare, consente alle imprese di finanziarsi attraverso l’emissione di azioni e obbligazioni, come pure allo Stato di ottenere fondi attraverso l’emissione di titoli del debito pubblico. Sul corretto funzionamento del mercato borsistico è obbligata a vigilare la CONSOB. Si afferma normalmente che la borsa costituisce il barometro dell’economia, perché l’andamento delle quotazioni misura la fiducia degli operatori. Alcune borse: MIB milano indice borsa, indica l’andamento della borsa di milano. MIB30 misura l’andamento delle azioni dei 30 titoli più importanti (per capitalizzazione si considera il valore delle azioni moltiplicato x il numero di azioni emesse). MIBTEL milano indice borsa telematico. NUMTEL nuovo mercato, indica l’andamento in borsa delle azioni che operano nei mercati innovativi. DOW-JONES indice della borsa di new york. NASDAQ indica l’andamento in borsa americano delle società innovative. NIKKEY indice della borsa di Tokyo. Gli operatori di borsa: in borsa intervengono venditori stabili (imprese e stato) e compratori stabili (famiglie e investitori istituzionali), e gli speculatori. La speculazione pulita contribuisce alla funzionalità della Borsa. La recente riforma ha razionalizzato la speculazione imponendo il pagamento in contanti. In borsa ci sono gli speculatori: comprano per vendere appena possibile a breve o immediato termine “mordi e fuggi” (si può comprare al rialzo o al ribasso). Poi ci sono i cassettisti sono coloro che comprano il titolo e lo mettono nel cassetto a lungo termine. Solitamente è cassettista il risparmiatore, tiene là le azioni, magari senza neanche controllarle.
Aggiotaggio: reato. Diffusione di notizie false o tendenziale volte ad alterare i titoli di borsa. Chi mette in giro la notizia specula su questo, con questi fatti le azioni perdono di valore, quindi “il falso” compra, poi rivende quando la situazione si aggiusta e le azioni riprendono valore. Inside trading altro reato. Consiste nell’approfittare di notizie riservate per speculare in borsa. Riforma della borsa: la borsa italiana è stata profondamente riformata nella prima metà degli anni ’90. le innovazioni più importanti riguardano: 1 gli intermediari finanziari, l’attività di intermediazione è affidata alle SIM, costituite in forma di SPA; 2 le contrattazioni: il sistema è ora a contrattazione continua, basato su un mercato telematico, in cui tutte le borse italiane sono collegate, e ciò assicura un’unicità di prezzo su tutto il mercato nazionale. 3 la trasparenza nell’attività borsistica: nell’interesse dei risparmiatori e delle imprese, è stata introdotta l’OPA (offerta pubblica di acquisto), che garantisce la parità di trattamento fra tutti gli operatori nel caso di “scalate” per il controllo di una società quotata. Inoltre viene punito l’inside trading. Nuovi strumenti finanziari: si stanno rapidamente diffondendo nuovi strumenti finanziari, che hanno lo scopo principale di garantire gli operatori dai rischi finanziari e valutari. Si chiamano strumenti derivati, in quanto derivano da valori mobiliari (azioni, obbligazioni, valute estere, tassi d’interesse). I più importanti sono i seguenti: Futures finanziari, che sono contratti a termine di acquisto o di vendita al prezzo stabilito al momento del contratto. Hanno lo scopo di diminuire i rischi connessi ad un investimento azionario; options, che attribuiscono il diritto di acquistare (put) o di vendere (call) una certa quantità di attività finanziarie a un prezzo e ad una scadenza prefissati nel contratto. Warrants è il diritto incorporato in obbligazione, ad acquistare azioni di una determinata società. È un diritto che ha valore perché si può vendere, è legato a un’obbligazione per cui è derivato. Titolo: 1 portatore (il possessore è anche il proprietario cioè danno i soldi a che li chiede); 2 nominativo (c’è un proprietario, le azioni sono nominative, mentre le obbligazioni possono essere anche al portatore). Fondi comune d’investimento: sono enti d’intermediazione finanziaria che raccolgono risparmi dai sottoscrittori da investire in azioni e obbligazioni. Presentano il vantaggio di diminuire il rischio, in quanto i fondi vengono frazionati in diverse attività finanziarie. Rappresentano una garanzia per i risparmiatori, in quanto i risparmi sono gestiti da istituti specializzati che conoscono meglio i mercati finanziari. Mercato ristretto e terzo mercato: il mercato ristretto, detto anche borsino e mercatino, tratta azioni (soprattutto di banche popolari) non quotate ufficialmente. È caratterizzato da maggior stabilità. Il terzo mercato è un mercato privato in cui vengono trattati titoli non quotati. Istituti di assicurazione: sono intermediari finanziari in quanto intervengono massicciamente nel mercato a medio – lungo termine, dovendo investire le ingenti risorse di cui dispongono, costituite dai premi pagati dagli assicurati. Rapporti fra mercato monetario e finanziario: in teoria i tassi d’interesse vigenti sui due mercati dovrebbero essere uguali. In realtà, l’allineamento non è automatico, perché nei due mercati si verificano distorsioni che impediscono il raggiungimento dell’uguaglianza. Il rendimento delle obbligazioni è strettamente collegato ai tassi d’interesse bancari. Le obbligazioni ordinarie sono titoli a interesse fisso, le obbligazioni indicizzate sono titoli ad interesse variabile.

Esempio



  



Come usare