Il personale dipendente

Materie:Appunti
Categoria:Economia Aziendale

Voto:

2 (2)
Download:602
Data:21.06.2005
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
personale-dipendente_1.zip (Dimensione: 4.97 Kb)
trucheck.it_il-personale-dipendente.doc     26 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IL PERSONALE DIPENDENTE

Il lavoro subordinato ( o dipendente) consiste in una prestazione lavorativa, manuale o intellettuale resa da un soggetto a favore di un datore di lavoro dietro pagamento di un adeguato compenso (retribuzione) e sotto le direttive del datore di lavoro per quanto riguarda luogo di lavoro, orario e mansioni svolte. Si distingue dal lavoro autonomo che consiste in un’attività lavorativa resa da un soggetto ad un altro svolta in maniera del tutto libera (avvocati, commercialisti).

A livello organizzativo vi sono due uffici che si occupano del personale dipendente:
-UFFICIO GESTIONE DEL PERSONALE, che si occupa di selezionare e addestrare il personale dipendente,
-UFFICIO AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE, che si occupa degli aspetti contabili legati al lavoro dipendente ( conteggio ore lavorative, buste paga).

Il codice civile distingue quattro categorie di lavoratori dipendenti:
-DIRIGENTI
-QUADRI INTERMEDI (CAPOUFFICIO, CAPOSALA)
-IMPIEGATI
-OPERAI
A questi bisogna però aggiungere quelle del lavoratore a domicilio e quella dell’apprendista ( giovane lavoratore che presta la propria attività lavorativa con lo scopo di apprendere le capacità legate ad un certo lavoro).
Il rapporto di lavoro subordinato si basa su un contratto che deve rispettare le condizioni contrattuali generali stabilite nei CCNL (contratti collettivi nazionali di lavoro) stipulati tra i rappresentanti delle categorie imprenditoriali (confcommercio e confindustria) e i rappresentanti dei lavoratori (sindacati).
Sotto il profilo previdenziale e assistenziale, il nostro ordinamento prevede forme di assicurazione sociale obbligatorie che vengono gestite da appositi enti come:
-L’INPS (istituto nazionale di previdenza sociale)
-L’INAIL (istituto nazionale di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro)

L’INPS si occupa delle pensioni di vecchiaia ( quando si raggiunge una certa età) pensioni di anzianità (periodo di lavoro), pensioni d’invalidità, assegni per il nucleo familiare e per le indennità per disoccupazione involontaria.
Il datore di lavoro versa periodicamente all’INPS i contributi a carico dell’azienda e quelli a carico del lavoratore ( che vengono prelevati in busta paga come ritenuta).

L’INAIL si occupa di assicurare i lavoratori dipendenti contro i rischi di infortuni sul posto di lavoro e contro le malattie professionali.
L’azienda versa annualmente all’INAIL un premio di assicurazione calcolato con il metodo del premio provvisorio e di quello definitivo.

I libri obbligatori da tenere per la gestione del personale dipendente sono:
- IL LIBRO MATRICOLA, in cui sono riportati i dati anagrafici dei dipendenti;
- IL LIBRO PAGA, in cui vengono riportati i dati legati alla retribuzione dei dipendenti;
- IL REGISTRO DEGLI INFORTUNI, in cui vengono riportati gli eventuali infortuni verificatisi sul posto di lavoro.

La retribuzione puo essere calcolata secondo vari metodi:
- RETRIBUZIONE A TEMPO, legata alle h di lavoro effettuate;
- RETRIBUZIONE A COTTIMO, legata al numero di pezzi realizzati dal lavoratore
- RETRIBUZIONE A COTTIMO MISTO, in cui una parte è a tempo e una a cottimo
- RETRIBUZIONE A PROVVIGIONE, determinata da una percentuale applicata al valore dei contratti effettuati per conto del datore
- RETRIBUZIONE CON PARTECIPAZIONE AGLI UTILI, è una retribuzione aggiuntiva e prevista per i dirigenti

La retribuzione si divide in:
- RETRIBUZIONE LORDA
- RETRIBUZIONE NETTA

La retribuzione lorda è costituita dalla somma di una serie di elementi:
- PAGA BASE, retribuzione minima che spetta al lavoratore
- SUPERMINIMO, è una retribuzione aggiuntiva per i dipendenti più meritevoli
- INDENNITA’ DI CONTINGENZA, è una quota mensile che viene retribuita in base all’aumento del costo della vita
- SCATTI DI ANZIANITA’, incrementi collegati al lavoro continuativo reso presso una stessa azienda
- PREMIO DI PRODUZIONE, il cui importo è collegato in base al raggiungimento di determinati obiettivi di produzione
- INDENNITA’ VARIE, trasferta, mensa
- MAGGIORAZIONE PER LAVORO STRAORDINARIO, legato ad ore lavorative fuori da quelle previste contrattualmente
- TREDICESIMA

Dalla retribuzione lorda cosi ottenuta si tolgono:
- LA RITENUTA SOCIALE (inps)
- LA RITENUTA FISCALE

Alla retribuzione netta possono venire aggiunti
- L’ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE
- L’INDENNITA DI MALATTIA
- L’INDENNITA DI MATERNITA.

Esempio