i beni strumentali

Materie:Riassunto
Categoria:Economia Aziendale

Voto:

1.3 (3)
Download:690
Data:27.01.2006
Numero di pagine:6
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
beni-strumentali_2.zip (Dimensione: 10.31 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_i-beni-strumentali.doc     51 Kb



Testo

IMMOBILIZZAZIONI
Possono essere:
Immateriali Materiali Finanziarie
x avviare un’impresa hanno una consistenza fisica sono le partecipazioni
es. costi d’impianto, avviamento es. terreni, attrezzature crediti di finanziamento

Sono costi pluriennali

I BENI STRUMENTALI
sono rappresentati dalle immobilizzazioni e possono essere acquistati con:
1. Apporto da parte del titolare o dei soci e rappresenta un conferimento in natura che l’imprenditore o i soci possono effettuare in sede di costituzione aziendale o in fasi successive della gestione.
Scritture:
Socio x c/conferimenti dare
Socio y c/conferimenti dare
Capitale sociale avere in un s.n.c.
--- --- --- --- --- --- ---
Brevetti industriali dare
Socio x c/conferimenti avere
-------------------------------------

Azionisti c/sottoscrizione dare
Capitale Sociale avere
--- --- --- --- --- --- --- in una s.p.a.
Terreni e fabbricati dare
Azionisti c/sottoscrizione avere
----------------------------------------
2. Acquisto da terzi e l’impresa si procura i beni strumentali necessari allo svolgimento dell’attività aziendale acquisendoli a titolo oneroso da economie esterne.
Scritture:
Attrezzature commerciali dare
IVA ns/credito dare
Debiti v/fornitori avere
--- --- --- --- --- --- --- -
Debiti v/fornitori dare
Banca x c/c avere
3. Costruzioni in economia e rappresenta un processo produttivo interno attraverso il quale l’impresa, utilizzando strumentazioni e personale proprio, produce direttamente i beni strumentali di cui necessita.
Scritture:
Anno n1 Immobilizzazioni in corso dare
Costruzioni in economia avere
--- --- --- --- --- --- --- -
Anno n2 Impianti dare
Immobilizzazioni in corso avere
------------------------------------------
Impianti dare se la costruzione in economia inizia e
Costruzioni in economia avere termina nello stesso esercizio.
-----------------------------------------
4. Leasing finanziario è quando un’impresa si avvale ed è un contratto di locazione di beni mobili o immobili.
Nella locazione finanziaria l’impresa deve far fronte a delle spese:
- un maxicanone iniziale fino al 25% del bene;
- il pagamento dei canoni periodici;
- il pagamento del prezzo del riscatto, nel caso scelga di acquistare la proprietà del bene al termine del contratto.
Scritture:
Impegni per beni in leasing dare
Creditori c/leasing avere
--- --- --- --- --- --- --- --
Canoni di leasing dare
IVA ns/credito dare
Debiti v/fornitori avere
--- --- --- --- --- --- --- --
Debiti v/fornitori dare
Banca x c/c avere
--- --- --- --- --- --- --- --
Creditori c/leasing dare
Impegni per beni in leasing avere
--------------------------------------------
Risconti Attivi dare
Canoni di leasing avere se il contratto prevede la corresponsione di un
--- --- --- --- --- --- --- -- maxicanone iniziale, questo non è di competenza
Canoni di leasing dare dell’esercizio in cui viene fatturato.
Risconti attivi avere
---------------------------------------------

LE MANUTENZIONI E LE RIPARAZIONI
Sono 2 tipi di costi e consentono di mantenere costante nel tempo la funzionalità dei beni e di garantire la continuità dell’attività produttiva.
I costi di manutenzione sono sostenuti per conservare in efficienza i beni strumentali e sono programmati.
I costi di riparazione sono sostenuti per porre riparo a guasti e rotture dei beni strumentali e non possono essere programmati.
Scritture:
Manutenzioni e riparazioni dare
IVA ns/credito dare
Debiti v/fornitori avere
---------------------------------------------

GLI AMMODERNAMENTI E GLI AMPLIAMENTI
Il primo per migliorare, il secondo per dare tecnologia come per esempio potenziare un impianto. I costi sostenuti per queste operazioni sono indicati come costi incrementativi, che vanno ad incrementare il valore del bene.

LE SVALUTAZIONI
quindi perdita di valore.
Il valore del bene può subire:
- una diminuzione a causa della diversa destinazione d’uso (per esempio un terreno edificabile diventa area non edificabile), del fenomeno dell’obsolescenza (invecchiamento) o dell’inadeguatezza rispetto alle mutate dimensioni aziendali;
- un aumento a causa della perdita del potere d’acquisto della moneta in periodi d’inflazione o della mutata destinazione d’uso.
Quando il valore del bene diminuisce è necessario ripristinare la vera valutazione attraverso una svalutazione.
Scritture:
Svalutazione Brevetti dare
F/do Svalutazione brevetti avere
-------------------------------------------

LE RIVALUTAZIONI
Consistono nell’aumento del valore di componenti attivi del patrimonio e possono essere obbligatorie (o economiche) e facoltative (o monetarie).
Quelle obbligatorie sono 2:
1. riguardano immobilizzazioni materiali gia svalutate;
2. attuate al verificarsi di eventi eccezionali che incrementano il valore del bene.
Sono, invece, facoltative le rivalutazioni monetarie degli elementi patrimoniali il cui valore risulta inadeguato a causa dell’inflazione, che rende i valori storici lontani dai valori effettivi.

L’AMMORTAMENTO DEI BENI STRUMENTALI
è un procedimento tecnico-contabile mediante il quale i costi pluriennali vengono ripartiti negli esercizi di vita utile dei beni a cui si riferiscono.
La ripartizione può essere effettuata:
- a quote costanti, dividendo il valore da ammortizzare per il numero di anni corrispondenti alla vita utile del bene. Per esempio per 10 anni sempre il 10%.
- a quote decrescenti, imputando a ciascun esercizio di vita utile quote d’ammortamento via via minori.
- a quote variabili, imputando a ogni esercizio quote d’ammortamento diverse in funzione dell’utilità apportata dal bene.

LA DISMISSIONE DEI BENI STRUMENTALI
può avvenire per:
Cessione Permuta Rottamazione
Il prezzo di vendita deve essere è la vendita di un bene abbinata x esempio ti do un bene
confrontato con il valore contabile all’acquisto di un bene nuovo, e l’importo della
e possiamo avere: accompagnata dal pagamento della rottamazione è molto
- una plusvalenza se il prezzo di vendita differenza tra i 2 prezzi. minore.
è superiore al valore contabile.
- una minusvalenza se il prezzo di vendita
è inferiore al valore contabile.
Scritture:
Costo storico = € 1000 prezzo di vendita € 150+IVA
Amm.to 90% impianto nuovo € 1500 + IVA
Impianto
1000
50
900
150
F/do Amm.to
900
900
F/do Amm.to Impianto 900 F/do Amm.to Impianto 900
Impianto 900 Impianto 900
--- --- --- --- --- --- -- --- --- --- --- --- --- --
Crediti v/clienti 180 Crediti v/clienti 180
IVA ns/debito 30 IVA ns/debito 30
Impianti 150 Impianti 150
--- --- --- --- --- --- -- --- --- --- --- --- --- --
Impianto 50 Impianto 50
Plusvalenza 50 Plusvalenza 50
--------------------------------------- --- --- --- --- --- --- --
Vc = Cs - F/do Amm.to = 1000 - 900 = 100 Impianto 1500
Pv – Vc = Plusvalenza = 150 – 100 = 50 IVA ns/credito 300
Debiti v/fornitori 1800
--- --- --- --- --- --- --
Debiti v/fornitori 1800
Cessione… Crediti v/clienti 180
Banca x c/c 1620
---------------------------------------
Permuta …

L’ELIMINAZIONE DEI BENI STRUMENTALI
Può avvenire:
- se il bene ha esaurito del tutto la sua utilità, in questo caso si procede alla distruzione del bene e dunque alla sua eliminazione volontaria;
- se il bene cessa di far parte del patrimonio aziendale per cause non pendenti da scelte gestionali, in questo caso l’impresa subisce un evento dannoso e dunque si verifica un’ eliminazione involontaria del bene.
Dal punto di vista contabile l’eliminazione di un bene per distruzione può dar luogo a 2 casi:
1. risulta interamente ammortizzato;
2. il bene risulta non interamente ammortizzato e quindi si ha un’insussistenza passiva ordinaria, che si trova nel CE nella lettera B (costi di produzione).
Scritture:
F/do Amm.to Impianto dare
Impianto avere
--- --- --- --- --- --- --- --
Insussistenze Passive ordinarie dare
Impianto avere
-------------------------------------------------

Esempio



  



Come usare