BILANCIO CONSOLIDATO E PRINCIPI DI REDAZIONE

Materie:Riassunto
Categoria:Economia Aziendale

Voto:

1.5 (2)
Download:636
Data:22.06.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
bilancio-consolidato-principi-redazione_1.zip (Dimensione: 2.97 Kb)
trucheck.it_bilancio-consolidato-e-principi-di-redazione.doc     21 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

DOPO AVER DEFINITO IL BILANCIO CONSOLIDATO, ILLUSTRANE I PRINCIPI DI REDAZIONE

IL BILANCIO CONSOLIDATO HA LO SCOPO DI RAPPRESENTARE LA SITUAZIONE PATRIMONIALE, FINANZIARIA ED ECONOMICA DELL’INTERO GRUPPO, ATTRAVERSO L’INTEGRAZIONE DEI BILANCI DELLE SOCIETA’ CHE NE FANNO PARTE.
IL BILANCIO CONSOLIDATO SI COMPONE IN 3 PARTI: S.P, C.E, NOTA INTEGRATIVA.
I FONDAMENTALI PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO CONSOLIDATO SONO:
1PRINCIPIO DI CHIAREZZA E VERIDICITA’: IL BILANCIO DEVE RAPPRESENTARE IN MODO “VERITIERO E CORRETTO” LA SITUAZIONE PATRIMONIALE, FINANZIARIA E REDDITUALE DELL’INSIEME DELLE IMPRESE INCLUSE NEL CONSOLIDAMENTO.
2PRINCIPIO DI CONTINUITA’: LE MODALITA’ DEL CONSOLIDAMENTO NON POSSONO ESSERE MODIFICATE DA UN ESERCIZIO AL’ALTRO
3PRINCIPIO DI CONTEMPORANEITA’: LA DATA DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO CONSOLIDATO DEVE ESSERE QUELLA DEL BILANCIO DELLA CONTROLLANTE
4PRINCIPIO DI UNIFORMITA’: LE VALUTAZIONI DEGLI ELEMENTI PATRIMONIALI DEVONO ESSERE ESEGUITE ADOTTANDO CRITERI UNIFORMI.
LA STRUTTURA E IL CONTENUTO DELLO STATO PATRIMONIALE E DEL CONTO ECONOMICO DEL BILANZIO SONO QUELLI CHE LA LEGGE PRESCRIVE PER I BILANCI D’ESERCIZI.
LA NOTA INTEGRATIVA OLTRE A DARE RAGIONE DEI CRITERI DI VALUTAZIONE E A INDICARE LA COMPOSIZIONE DI DETERMINATE VOCI DEVE CONTENERE L’ELENCO DELLE IMPRESE INCLUSE NEL CONSOLIDAMENTO, SPECIFICANDO IL “METODO” GLOBALE O PROPORZIONALE PER SEE ADOTTATO.
IL BILANCIO E’ POI CORREDATO DA UNA RELAZIONE SULLA GESTIONE REDATTA DAGLI AMMINISTRATIORI LA QUALE DEVE CONTENERE UN FEDELE RESOCONTO SULL’ANDAMENTO DEGLI AFFARI E SULLA SITUAZIONE COMPLESSIVA DELLE IMPRESE INCLUSE NEL CONSOLIDAMENTO.
IL CONTROLLO DEL BILANCIO E’ SVOLTO DAGLI STESSI ORGANI E SOGGETTI AI QUALI COMPETE IL CONTROLLO SUL BILANCIO D’ESERCIZIO DELL’IMPRESA CONTROLLANTE.

Esempio