Il pagherò cambiario

Materie:Appunti
Categoria:Diritto

Voto:

2.5 (2)
Download:264
Data:23.05.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
paghero-cambiario_1.zip (Dimensione: 3.71 Kb)
trucheck.it_il-pagher+     22.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IL PAGHERO’ CAMBIARIO

E’ un titolo di credito mediante il quale un soggetto detto emittente, promette in modo incondizionato di pagare in una data scadenza una certa somma di denaro ad un altro soggetto detto beneficiario.

In sostanza i soggetti sono due:
- l’emittente è il debitore, firma la cambiale obbligandosi al pagamento di un certo importo a una data scadenza;
- il beneficiario o prenditore del titolo è il creditore originario ossia la persona che riceve l’effetto dall’emittente e salvo che non lo giri a terze persone, lo incasserà alla scadenza.
Quindi il pagherò cambiario è redatto e sottoscritto dal debitore, che lo rilascia al creditore come strumento di regolamento differito di un acquisto di beni o di servizi.

LA CAMBIALE TRATTA

La cambiale tratta è un titolo di credito contenente l’ordine incondizionato che una persona detta traente, impartisce ad un’altra detta trattario, di pagare ad una certa scadenza una specifica somma a favore di un terzo soggetto detto beneficiario.

Nella tratta intervengono tre soggetti:
- il traente, è colui che redigendo la cambiale ordina al trattario di pagare una certa somma ad una data scadenza,
- il trattario, che è il soggetto al quale viene dato l’ordine di pagare,
- il beneficiario, che è il soggetto a favore del quale la tratta viene emessa e che alla scadenza avrà il diritto di riscuoterla, salvo non abbia girato in precedenza il titolo a terzi.

Tuttavia bisogna evidenziare il fatto che in alcune circostanze il traente spicca la tratta a favore di se stesso e quindi la figura del traente e del beneficiario coincidono. In tale tratta compaiono due soggetti: il traente-beneficiario e il trattario.

Ora dal momento che nessuno può essere obbligato ad eseguire un pagamento per il solo fatto che qualcuno glielo ordina, il trattario diviene obbligato cambiario solo dopo che ha espressamente accettato l’ordine datogli dal traente.

L’accettazione , della tratta è la manifestazione di volontà con cui il trattario si impegna incondizionatamente ad effettuare il pagamento alla scadenza.

In caso di mancata accettazione, la tratta non è titolo esecutivo nei confronti del trattario: se la tratta è a favore di terzi, rimane obbligato cambiario il solo traente.
L’accettazione si sostanzia in una firma del trattario sulla facciata anteriore della cambiale.

Esempio