Tessuti e organi

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:167
Data:08.01.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
tessuti-organi_2.zip (Dimensione: 3.94 Kb)
trucheck.it_tessuti-e-organi.doc     27.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

L’organismo umano è formato da migliaia di miliardi di cellule che sono diverse tra loro e possono essere raggruppate in categorie in base alla forma, alle caratteristiche strutturali e al ruolo che svolgono. Il raggruppamento di cellule che svolgono la stessa funzione individua i tessuti. Nel corpo umano sono stati individuati 4 tipi di tessuti: il tessuto epiteliale, il tessuto connettivale, il tessuto muscolare e il tessuto nervoso.
Il tessuto epiteliale è formato da cellule che si dispongono a stretto contatto in uno o più strati e riveste le superfici interne ed esterne del corpo funzionando da barriera protettiva. In alcuni casi le cellule epiteliali svolgono anche una funzione ghiandolare, quando sintetizza sostanze che sono riversate all’esterno. Il tessuto epiteliale che riveste le mucose (membrane che foderano le cavità comunicanti con l’esterno) sono spesso ricche di cellule produttrici di una sostanza fluida detta muco. Il tessuto epiteliale può avere anche funzione sensoriale quando le cellule sono dotate di ciglia sensibili a segnali provenienti dall’ambiente circostante.
Il tessuto connettivale è composto da cellule immerse in una sostanza extracellulare chiamata matrice. Le proprietà tipiche dei tessuti connettivali sono legate alla composizione della matrice. La matrice è formata da acqua, molecole biologiche e fibre. La principale componente molecolare della matrice è il collagene, una proteina che conferisce resistenza al tessuto. I tendini, che trasmettono allo scheletro il movimento dei muscoli, e i legamenti, che collegano le ossa tra loro, sono formati da tessuto connettivale ricco di collagene. La cartilagine è formata da tessuto connettivale cartilagineo, ricco di fibre elastiche. Le ossa, le strutture più rigide del corpo, sono formate da tessuto connettivale osseo. In questo tessuto la matrice è trasformata in un materiale resistente e duro per la deposizione di sali minerali. Anche il sangue è un tessuto connettivale , nel quale la matrice ha la consistenza di un fluido. Il tessuto muscolare è formato da cellule dotate della capacità di contrarsi. Le cellule muscolari contengono filamenti proteici che scorrono gli uni sugli altri e provocano l’accorciamento di tutta la cellula. Il tessuto muscolare striato (contrazione volontaria), in cui i filamenti sono disposti ordinatamente a formare strie evidenti, forma i muscoli che si collegano alle ossa e consentono il movimento. Il tessuto muscolare liscio (contrazione involontaria) è privo di striature e forma le pareti degli organi interni e le pareti delle arterie e delle vene. Il cuore, che determina lo scorrimento del sangue, è un organo formato da tessuto muscolare striato.
Il tessuto nervoso è formato da cellule con funzioni diverse; le cellule caratteristiche di questo tessuto sono dette neuroni. In queste cellule si esalta la funzione di reagire agli stimoli e di condurre l’impulso nervoso lungo prolungamenti che si dipartono dal corpo della cellula. I neuroni, che formano i nervi. Il cervello e il midollo spinale, coordinano tutte le risposte agli stimoli che arrivano al nostro corpo dall’ esterno e dall’ interno dell’organismo.
I singoli tessuti si aggregano a svolgere compiti specifici formando così gli organi. L’insieme degli organi che occorrono per svolgere un unico compito forma un apparato o un sistema.
Nell’organismo tutte le funzioni concorrono a mantenere l’equilibrio dell’ambiente interno e i cambiamenti ambientali minacciano questo equilibrio. Per indicare i meccanismi che l’organismo attiva per mantenere l’equilibrio interno si usa il termine omeostasi (uguale posizione).

Esempio



  



Come usare