Sistema nervoso

Materie:Altro
Categoria:Biologia

Voto:

1 (2)
Download:136
Data:13.11.2006
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
sistema-nervoso_17.zip (Dimensione: 1.16 Mb)
trucheck.it_sistema-nervoso.doc     1210.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Sistema nervoso
И costituito dal cervello e da cellule nervose concentrate a formare i gangli nervosi localizzati soprattutto nella regione cefalica, dove sono inoltre disposti gran parte degli organi di senso.
Negli insetti si puт distinguere un sistema nervoso centrale, viscerale e periferico. Il sistema nervoso centrale и costituito da un cervello composto dalla fusione di piщ gangli, chiamata massa gangliare sopraesofagea, in connessione con un’altra massa di gangli sottoesofagei; da quest’ultima parte una catena gangliare, formata dalla fusione delle coppie di gangli dell’addome e del torace, situata nella parte ventrale del corpo. Il suo compito и quello di coordinare e produrre risposta agli stimoli provenienti dal sistema nervoso viscerale e periferico.
Gli organi di senso sono notevolmente sviluppati, in particolare negli insetti. Presenti in quasi tutti gli Artropodi sono gli ocelli, organi fotorecettori molto semplici; negli insetti,nei crostacei e ne limuli sono presenti anche gli occhi composti, costituiti da unitа fotorecettrici chiamate ommatidi. Ciascun ommatidio и costituito da una cornea, a forma di lente biconvessa,un cono cristallino, che funziona da lente, e una retinula, la parte sensitiva. Se gli occhi semplici non consentono di distinguere nettamente le forme, ma percepiscono solo le variazioni di luminositа, al contrario gli occhi composti danno una visione nitida dell’immagine e percepiscono il colore.
Altri organi di senso sono i chemiorecettori, in grado di percepire stimoli di natura chimica, per cui gli odori e i sapori. Sono localizzati sulle antenne, sulle zampe e sulle appendici boccali, sono importanti per la ricerca di cibo, il riconoscimento e la comunicazione.
A volte sono presenti ulteriori organi di senso capaci di recepire stimoli meccanici come il tatto e il senso di equilibrio, oppure l’umiditа o la temperatura.
Apparato riproduttore e riproduzione
Le modalitа di riproduzione sono varie entro un phylum cosм vasto. La riproduzione и sessuata di tipo anfigonico, per fecondazione del gamete femminile, da parte del gamete maschile; poche sono le forme che si riproducono per partenogesi, cioи che danno origine ad individui da uova non fecondate.
La maggior parte degli artropodi hanno sessi separati, raramente sono ermafroditi. In genere si distinguono gonadi femminili, ovari, e gonadi maschili, testicoli, collegati da un condotto che sbocca all’esterno. Inoltre possono esserci genitali esterni, che nei maschi sono costituiti da organi copulatori e nelle femmine agli ovopositori. La fecondazioni и in prevalenza intera e lo sviluppo puт essere diretto o indiretto, che si svolge attraverso vari stadi larvari.
Classificazione
Gli artropodi sono considerati un unico phylum e vengono suddivisi in 3 subphyla: i Trilobitomorfi, che comprendono fome ormai estinte come i trilobiti, i Chelicerati e i Mandibolari.

I Chelicerati comprendono la classe dei Merostomi, a cui appartengono attualmente solo 4 specie di limuli e quellq dei Picnogonidi o Pantopodi, piщ comunemente conosciuti con il nome di ragni marini. Il loro nome deriva dai cheliceri al posto del primo paio di appendici. Il corpo и generalmente suddiviso in due parti chiamate prosoma e opistosoma; sono privi di antenne e di occhi composti, tranne nel caso dei Merostomi.
1. Trilobite
2. Xiphosura polyphemus (Merostomi)
I Mandibolati comprendono due grandi classi come quelle dei Crostacei e degli Insetti, oltre a alle classi dei Sinfili, Chilopodi, Pauropodi, Diplopodi che vengono riunite nella classe dei Miriapodi. Il loro nome deriva dalla presenza di appendici boccali quali le mandibole; l’apparato boccale consta anche di uno o due paia di mascelle. Il corpo viene di solito suddiviso in tre parti, capo, torace e addome; il capo и in genere dotato, oltre che di occhi semplici, anche di occhi composti e di una o due paia di antenne.

Ninphon rubrum (Picnogonidi)
Scolopendra cingolata (Chilopodi)
Polydemus omylus (Miriapodi)

Esempio



  



Come usare