Sezione di una sardina

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:275
Data:12.02.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
sezione-sardina_1.zip (Dimensione: 5.2 Kb)
trucheck.it_sezione-di-una-sardina.doc     35.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

RELAZIONE N° 9 :
DISSEZIONE DI UNA SARDINA :
Osservazione della struttura di un pesce della classe degli Osteitti (Osteichthyes )
Con questa esperienza vogliamo :
- fare la dissezione di una sardina;
- osservare le caratteristiche della classe di pesci Osteitti .
MATERIALI E STRUMENTI :
- Esemplare di pesce appartenente alla classe Osteitti (Sardina);
- bacinella di plastica;
- taglierino o forbici;
- pinzetta ;
- ago montato ;
- siringa da insulina ;
- carta assorbente .
DESCRIZIONE DELL’ESPERIENZA :
Prima di compiere la dissezione della sardina abbiamo proceduto all’osservazione della struttura esterna dall’animale .
La sardina и un pesce della famiglia degli Osteitti (o pesci ossei) e conserva tutte le caratteristiche della classe a cui appartiene .
Il suo corpo и di dimensioni piuttosto ridotte (12-20 cm), ha una forma snella e affusolata che permette spostamenti rapidi e precisi .
E’ inoltre completamente rivestita di squame, impropriamente chiamate scaglie, che conferiscono un colore verde - azzurro sul dorso e un colore argenteo sul ventre .
Il colore del corpo и in questi animali molto importante, proprio perchй la sua funzione mimetica con l’acqua e con il fondale marino, permette al pesce di non essere facilmente catturato da un pesce predatore .
Importante ruolo hanno le pinne che servono al pesce per stabilizzare il nuoto e i vari movimenti nell’acqua .
Il corpo presenta differenti tipi i pinne :
- pinna caudale - coda - ha un’attaccatura meno sviluppata rispetto ai pesci di scogliera e questo permette una maggior agilitа nei movimenti ;
- pinna anale - posta in prossimitа dell’ano e di dimensioni molto ridotte ;
- due pinne addominali;
- due pinne pari ;
- pinna dorsale, di dimensione maggiore rispetto alle altre, ed и per questo motivo la piщ importante .
Le pinne della Sardina hanno dunque la funzione di stabilizzare i movimenti nell’acqua, e per questo motivo, quando l’animale и nel suo habitat naturale queste sono aperte ed и facile osservarne i vari raggi ossei .
Per osservarla abbiamo dovuto invece aiutarci con la pinzetta .
Come seconda cosa abbiamo osservato la struttura ossea di una scaglia, presente sulla cute del pesce .
Le scaglie della Sardina sono un altro componente funzionale al nuoto e sono distribuite in maniera embricata, come и possibile osservare nello schema riportato qui sotto :
Per osservare in modo piщ preciso la struttura di una squama di Sardina, abbiamo preparato un vetrino e abbiamo osservato il preparato al microscopio ottico .
La squama appare composta da moltissime piccole scanalature chiamate strie d’accrescimento.
Nell’immagine qui sotto и possibile osservarne la disposizione :
Altri importanti organi dell’animale sono le branchie che nei pesci ossei hanno la caratteristica di essere coperte da un opercolo, rivestimento osseo che le racchiude e le protegge .
Con l’aiuto della pinzetta abbiamo sollevato l’opercolo e lo abbiamo con facilitа tagliato con le forbicine .
In una piccola cavitа abbiamo potuto notare l’esistenza di quattro strati di branchie di colore bruno - rossastro.
Due organi che invece hanno grande importanza per la nutrizione, sono la bocca e i denti .
La bocca ha una grande apertura mascellare, и questo stato facilmente osservato aprendola con l’aiuto delle pinzette e dell’ago montato
Aprendo la bocca и possibile notare sulle pareti laterali, dei piccoli denti appuntiti che servono all’animale per ingerire la preda .
Dopo questa osservazione esterna dell’animale, abbiamo iniziato la dissezione .
Mettendo la Sardina in posizione prona, per facilitare la dissezione, abbiamo accuratamente tagliato il ventre mediante l’uso del taglierino, stando molto attenti a non lacerare la massa viscerale .
Questa, una volta compiuta la dissezione, verrа tolta potendo cosм notare la vescia natatoria .
Questa и un organo trasparente ed opaco e in poche parole и un’ estroflessione dorsale dell'intestino anteriore che secerne gas e ha perciт funzione idrostatica.
Abbiamo inoltre provato la sua capacitа elastica, gonfiandola di aria mediate la siringa da insulina.

CONCLUSIONE :
Con questa esperienza abbiamo potuto, tramite la dissezione di un pesce osseo, la Sardina, osservare e provare l’esistenza di organi caratteristici di questa classe di pesci, e poter dunque fare un confronto con le diverse classi di pesci (agnati, condroitti).

Esempio



  


  1. daniela

    sezionare un pesce


Come usare