Scienze dei materiali dentali

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.7 (3)
Download:1854
Data:24.11.2000
Numero di pagine:7
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
scienze-materiali-dentali_1.zip (Dimensione: 8.54 Kb)
trucheck.it_scienze-dei-materiali-dentali.doc     34 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

leghe nobili da colata
Composizione:
1-Au:malleabilitа,duttilitа,resistenza alla corrosione,aumenta il peso specifico,colore giallo.
2-Ag:duttilitа,aumenta la durezza,si offusca perchи forma Ag2S (nero),и di colore biancastro.
3-Pd:aumenta Tf la durezza e la resistenza alla corrosione,a caldo assorbe H2.
4-Pt:durezza,aumenta il peso specifico,resiste alla corrosione,alza la Tf.
5-Cu:durezza,resistenza,(rende possibile i trattamenti termici,vedi D.D.S Au Cu)
6-Zn:disossidante.
7-Indio e Rutenio in concentrazione bassa sono microalliganti e l' Indio si usa come disossidante al posto dello zinco.
Leghe che hanno un'elevata resistenza alla corrosione e all'ossidazione a caldo , stabilitа chimica, compatibilitа con l'organismo,sono usate nella fusione a cera persa.
Passi di lavorazione:Sviluppo delle impronte , modellazione in cera, applicazione dei perni di colata, messa in rivestimento a legante fosfatico o gessoso, preriscaldamento in forno , fusione e colata , recupero del getto , decappaggio, rifinitura e lucidatura.
Leghe a bassa tf tra 850°-1050°c per protesi in oro-resina
Leghe ad alta tf tra 900°-1100° per protesi in metallo-porcellana
Utilizzo:Tenere : molto malleabili e duttili, elevata % di Au si deformano plasticamente, intervallo di fusione tra 950°-1050°c.Sono usate per intarsi non sottoposti a carichi masticatori. Medie: sono usate per tutti i tipi di intarsi il loro intervallo di fusione и tra 920°-990°c. Dure : conferiscono durezza e resistenza meccanica sono usate per corone e ponti , sono suscettibili a trattamenti termici per la variazione di durezza 910°-970°c. Extradure : le meno duttili e malleabili e piщ resistenti , anch'esse sono suscettibili a trattamenti termici 890°-940°c , sono impiegate per scheletrati o ponti molto estesi e sollecitati , per gli scheletrati si usano le stelliti , che pesano meno e costano meno.
Trattamenti termici: trattamento di addolcimento : viene effettuatoper portare la lega in condizioni di massima duttilitа e minima durezza. trattamento di indurimento: avviene dopo il trattamento di addolcimento che porta aumento della durezza e diminuzione della duttilitа ; durante il raffredamento lento si ha il passaggio da disordine a ordine chiamato super reticolo.
Classificazione in base alla composizione: Leghe d' oro gialle economiche : sono state introdotte in campo dentale a causa dell'elevato costo delle leghe nobili , la concentrazione di oro varia dal 20-65%.Il loro peso specifico и compreso fra 11 e 15 .Possono essere fuse in crogioli di grafite con rivestimento a legante fosfatico o gessoso. Puт verificarsi il fenomeno dell'offuscamento. Leghe Au-Ag-Pd : presentano u n intervallo di fusione tra 900°-1100°c, si devono fondere con crogioli di grafite , basso peso specifico , necessitano , durante la fusione di un'adeguatavelocitа angolare.
Gesso
Composizione : и un solfato di calcio biidrato che durante la calcinazione perde i 3/4 di acqua di cristallizazzione.
calcinazine : и un processo di parziale disidratazione a cui viene sottoposto il gesso biidrato per traformarlo in gesso da presa
2(CaSO и possibile effettuare la cottura sia a secco che a umido per ottenere i diversi tipi di semiidrati .La reazione di persa и dovuta alla differenza di solubilitа in acqua fra il semiidrato e il biidrato.
Impieghi: come materiale anelastico per impronte, per modelli , per monconi , per procedimenti in muffola , per modelli studio, ecc...
Proprietа richieste al gesso per modelli :
stabilitа dimensionale , durezza e resistenza meccanica , tempo di presa breve , precisione , superfici liscie , inalterabilitа chimica , compatibilitа
col materiale per impronta.
Produzione del gesso da presa : frantumazione , calcinazione , macinazione , setacciatura .
Fattori che infuenzano il tempo di presa:rapporto a\p , t acqua d'impasto ,tempo di miscelazione , additivi ,. granulometria.
Fattori che infuenzanola resistenza: rapporto A/P , tempi di miscelazione
Fattori che infuenzano l'espansione di presa: RapportoA/P , additivi antiespansione , tempo di miscelazione .
Materie plastiche in campo dentale:
Requisiti fondamentali: buone qualitа meccaniche,colori simili ai tessuti della cavitа orale,elevata stabilitа di colore nel tempo,basso costo,resistenza agli agenti chimici , insapore , inodore , atossica enon irritante,basso grado
di assorbimento,facilmente riparabile,basso peso specifico,basssa conducibilitа termica,minime variazioni dimensionali
Resine acriliche: sono da quelle da piщ lungo tempo utilizzate in campo protetico e sono classificate in:termopolimerizzabili (necessitano di un ciclo termico)
Autopomerizzabili (la reazione ha inizio grazie alla dimetil-paratoluina
che и in gradio di attivare chimicamente il perossido di benzoile)
Modificate(sono state prodotte per migliorare alcune proprietа delle resine acriliche a base di PMMA)
Impieghi: corone a giacca,weneer,base per protesi mobili totali e parziali,selle per protesi scheletrate,ribasature permanenti,porta impronte individuali,riparazioni,ponti e corone provvisorie,basi per ortodonzia mobile intraorale,basi di protesi,denti artificiali prefabbricati.....
Stato di fornitura: Liquido:и costituito principalmente da metilmetraclinato(Te=100,2°c)
idrochinone (inibitore che evita la polimerizzazione accidentale),sostanze articolanti plastificanti. Polvere:и il risultato della riduzione in granulidel PMMA,per ossido di benzoile (iniziatore che ha la funzione di dar luogo a radicali liberi), pigmenti inorganici , opacizzanti , fibre .
Ciclo termico di polimerizzazione :
A umido: riscaldamento in 30 min. a circa 70°c e mantenimento a tale temperatura per 30-60min.;a questa temperatura ha inizio la reazione .Riscaldamento a 100°c in circa 15 min. e mantenimento per 30-60min.Il tutto avviene con l' impiego di un polimerizzatore.
A secco: e necessario l' impiego di un adatto forno munito di temporizzatore e termoregolatore (durata di circa 8 ore ).
Polistirene:и utilizzato limitatamente in campo dentale per la realizzazione di basi protesiche a causa dei procedimenti di lavorazione complessi e della necessitа di adeguate apparecchiature ; presentano maggior durezza e minor dilatazione termica , solubilitа e assorbimento d'acqua и piщ basso peso specifico .
Resine acriliche:sono prodotti della poliaddizione della formaldeide e possiedono un'ottima stabilitа dimensionale , elevata resistenza ai solventi , all'abrasione e a fatica ; vengono lavorate treamite pressoiniezione a caldo e utilizzate per realizzare :ganci estetici per scheletrati , pernimoncone , provvisori ,..........
Policarbonati:sonop resine termoplastiche costituite da poliesteri aromatici lineari dell'acido carbonico :; il piщ utilizzzato и il policarbonato da bisfenolo A.Hanno buona resistenza ai raggi ultravioletti all'ozoto , all'ossigeno, ai liquidi organici ,....
In campo dentale trovano limitata applicazione per la realizzazione di basi per protesi mobili.
Resine composite: esse si differenziano per la natura chimica del monomero : a base di monomero di bowen, abase di uretano dimetacrilato , a base di policarbonato dimetacrilato . Sono comunementeutilizzate in odontoiatria conservativa e protetica per : intarsi , portanpronte individuali , ricostruzioni di cavita cariose .....
Copolimeri vinil acrilici : la polvere и costituita da un copolimero ottenuto dalla copolimerizzazione di acetato di vinile e clorurodi vinile ; presentano maggiore peso specifico duttilitа e resistenza agli urti , minor rigiditа , solubilitа e assorbimento d'acqua .
Sono utilizzate per protesi mobili totali e parziali tramite iniezione.
PROPRIETA' DELLE PORCELLANE DENTALI
Le proprietа presentate dalle porcellane dentali sono dovute ai particolari tipi di legami chimici in esse presenti.Tali materiali sono caratterizzati da elevata resistenza agli agenti chimici e ciт li rende stabili de inalterabili nel cavo orale;sono inoltre ottimamente tollerati dai tessuti dentali e gengivali e,se le loro superfici sono ben levigate,presentano minima ritenzione nei riguardi della placca dentale.Presentano bassa conducibilitа termica,con conseguente ottimo isolamento (termico) per la dentiera e la polpa,ed elevata resistenza a compressione e durezza.Bassa invece и la loro resistenza alle sollecitazioni statiche di trazione,taglio e flessione e a quelle dinamiche.Le porcellane sono infattidei materiali fragili in cui non possono avvenire scorrimenti plastici.
CLASSIFICAZIONE E STATO DI FORNITURA DELLE PORCELLANE DENTALI
porcellane a bassa temperatura di cottura,se la temperatura di cottura и inferiore ai 1000°C
porcellane a media temperatura di cottura,se la temperatura di cottura и compresa tra 1000 e 1200°C
porcellane ad alta temperatura di cottura,se la temperatura di cottura и superiore ai 1200°C
porcellane feldspatiche.Sono prodotti ceramici a bassa,madia e alta temperatura di cottura,non contenuti sostanze rinforzanti,che prendono tale nome in base alle loro composizioni.La polvere delle porcellane feldspastiche a bassa e media temperatura di cottura и essenzialmente costituita da feldspati sodico e potassico (60 - 70%),quarzo (20 - 30%) e fondenti (10 -15%), oltre a sostanze coloranti e modificatrici in piщ piccola percentuale.Tali porcellane sono fornite nei tipi che vengono di seguito specificati:
porcellane alluminose. Sono prodotti ceramici e bassa e media temperatura di cottura,contenenti sostanze rinforzanti , sotto forma di alluminio (Al O ), disseminate nella matrice vetrosa (a base di feldspato,quarzo e fondenti). La polvere delle porcellane alluminose и fornita dai seguenti tipi.
massa base (o opaca) Tali porcellane contengono la maggiore percentuale,in peso,di particelle di alluminio (mediamente 40%)
massa dentina.Le particelle di allumina contenute in queste porcellane raggiungono una concentrazione massima del 10% in peso
massa smalto.Contiene la minor percentuale di particelle di allumina.
COMPONENTI E STRUTTURA DELLE PORCELLANE DENTALI
feldspati. I piщ utilizzati sono principalmente l'alluminio-silicato di potassio (ortoclasio) e l'alluminio-silicato di sodio (albite).Questi miscugli presentano una temperatura di diffusione relativamente bassa (attorno ai 1000-1500°C) ed hanno pertanto la funzione di generare una fase liquida a temperature piщ basse di quelle che corrisponderebbero ai minerali argillosi puri (> 1500°C).Questa fase liquida ha la caratteristica di riempire,allo stato fuso,le porositа all'interni della massa e di sciogliere i grani cristalli di silice; nel successivo raffreddamento tale fase liquida vetrifica,dando luogo ad una matrice amorfa (fase vetrosa).I feldsparti converiscono trasluciditа.
quarzo.Finamente macinato и presente per le sue proprietа smagranti,ovvero per diminuire il quantativo di acqua necessario per l'impasto;ciт comporta un minor ritiro durante la fase di essicamento.Il quarzo ha inoltre la caratteristica di conferire durezza e resistenza agli agenti chimici.Unitamente ai feldspati,forma,durante il riscaldamento,un liquido cosм viscoso che gli atomi,durante il successivo raffreddamento,trovano difficoltа a distribuirsi in reticoli cristallini,dando cosм luogo ad una struttura sostanzialmanta vetrosa (vetro di quarzo).Il quarzo fa aumentare la trasparenza. caolino (caolinite pura).E' un minerale argilloso (a struttura lamellare) pressoche privo di impurezze.Conferisce plasticitа alla massa quando quest' ultima viene impastata con acqua. Il caolino и in genere presente nei prodotti ceramici a pasta bianca per la sua caratteristica di assumere dopo la cottura una colorazione bianca intensa . conferisce opacitа.
Fondenti . servono per ridurre ta temperatura di cottura. Rinforzanti. Servono per migliorare le caratteristiche meccaniche del prodotto.

Esempio



  



Come usare