Rocce eruttive

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:162
Data:16.02.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
rocce-eruttive_1.zip (Dimensione: 3.57 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_rocce-eruttive.doc     21 Kb



Testo

Geologia: rocce
Le rocce si distinguano in base alla loro origine in tre gruppi:
Rocce eruttive
Rocce sedimentarie
Rocce metamorfiche
Rocce Eruttive
Il processo eruttivo consiste nel raffreddamento e consolidamento del magma. S’intende per magma una massa a composizione fondamentalmente silicatica, costituita in prevalenza da una parte liquida, da una parte di gas e di cristalli. Il magma proviene da regioni profonde della terra; esso ha la possibilitа di consolidarsi al di sotto della crosta terrestre oppure di risalire fino alla superficie della terra e in questa sede consolidarsi. Dal consolidamento del magma derivano delle rocce che sono denominate eruttive, le quali a loro volta si distinguono in:
Rocce intrusive
Rocce effusive
Se il magma solidifica al di sotto della superficie terrestre si formano le rocce intrusive, le quali, a causa del lento consolidamento del magma, che le ha generate, sono costituite da aggregazioni di cristalli solitamente abbastanza omogenei per dimensioni e distinguibili anche ad occhio nudo (queste rocce hanno una struttura granulare o granitoide).
Quando il magma raggiunge la superficie terrestre e fuoriesce perdendo vapore acqueo ed altri gas prende il nome di lava, quest’ultima si raffredda rapidamente e genera le rocce effusive, dette anche laviche o vulcaniche, in tal caso a causa della rapiditа di raffreddamento i componenti non riescono a cristallizzare secondo le loro modalitа.
Ne consegue, che le rocce cosм formate acquistano una struttura porfirica, cioи sono costituiti da cristalli relativamente grandi detti fenocristalli. La struttura porfirica non и sempre evidente ad occhio nudo, infatti, i fenocristalli a volte possono avere dimensioni sufficientemente grandi per essere riconoscibili all’osservazione diretta, ma in moltissimi casi essi sono di piccolissime dimensioni per questo sono riconoscibili o visibili soltanto al microscopio.
A titolo d’esempio elenchiamo alcuni tipi di rocce intrusive ed effusive:
I graniti sono rocce intrusive acide ed hanno una struttura granitica o granulare e sono di colore grigio chiaro o roseo; sono utilizzati soprattutto come materiali da costruzione (pavimentazioni); in Italia i graniti sono diffusi, nelle alpi occidentali presso il Lago Maggiore, in Calabria, nell’isola d’Elba e in Sardegna. Altre rocce intrusive sono le dioriti: rocce neutre a struttura granulare; sono presenti sulle alpi e in Sardegna. Le sieniti sono rocce acide a struttura granulare.
Tra quelle effusive ricordiamo i porfidi quarziferi, le andesiti e i basalti questi ultimi di colore grigio scuro, quasi nero che sono presenti sulle falde dell’Etna.

Esempio



  



Come usare