Reazioni Chimiche

Materie:Appunti
Categoria:Biologia
Download:298
Data:04.06.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
reazioni-chimiche_8.zip (Dimensione: 3.61 Kb)
trucheck.it_reazioni-chimiche.doc     21.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Reazione chimica
Processo in cui si verifica una trasposizione di atomi o di gruppi di atomi, in seguito alla quale si ottengono sostanze con composizioni molecolari diverse da quelle di partenza. La qualitа e la quantitа di prodotti che и possibile ottenere partendo da determinati reagenti sono legate al tipo di reazione e alle condizioni in cui essa viene condotta. In ogni caso, in qualsiasi trasformazione rimangono invariate alcune grandezze, come la massa, la carica e il numero di atomi presenti.
L'ENERGIA DEI PROCESSI CHIMICI
Nelle reazioni chimiche vale il principio di conservazione dell'energia. Formalmente, affinchй una reazione possa avvenire, и necessario rompere alcuni legami presenti nelle molecole dei reagenti e successivamente formarne altri, in modo da ottenere le molecole dei prodotti. Per rompere un legame bisogna fornire una certa quantitа di energia, che viene liberata quando si costituisce il nuovo legame. I legami caratterizzati da alta energia sono detti "forti" proprio perchй per romperli и necessaria una notevole quantitа di energia.
Se nei prodotti si formano legami piщ forti di quelli rotti nei reagenti, si verifica un'emissione di energia sotto forma di calore e la reazione viene detta esotermica. Se, invece, si formano legami piщ deboli, bisogna fornire energia e la reazione и detta endotermica. Poichй i legami forti hanno una maggiore tendenza a formarsi di quelli deboli, le reazioni esotermiche spontanee sono piщ comuni di quelle endotermiche: tale и, ad esempio, la combustione degli idrocarburi in aria, con produzione di diossido di carbonio (CO2) e di acqua (H2O). Esistono, tuttavia, anche reazioni endotermiche spontanee, quale la dissoluzione dei sali in acqua.
La spontaneitа di una reazione non dipende, infatti, dalla sua natura endotermica o esotermica, nй dalla variazione di entropia che l'accompagna, ma dalla sola variazione di energia libera del sistema: quindi, le reazioni sono spontanee se si verifica una diminuzione di energia libera.
EQUILIBRIO CHIMICO
Al procedere di una reazione, la concentrazione dei reagenti e, di conseguenza, la velocitа di reazione diminuiscono; contemporaneamente, aumenta la concentrazione dei prodotti e diventa sempre piщ probabile la loro collisione, che porta a riformare i reagenti. Quando la velocitа di reazione inversa eguaglia quella della reazione diretta si arriva allo stato di equilibrio chimico.

Entropia : Grandezza termodinamica che misura il grado di disordine di un sistema fisico; per un sistema chiuso e in condizioni di isolamento termico, l'entropia descrive la naturale tendenza a evolvere verso uno stato di equilibrio termodinamico.
Entalpia : In termodinamica, funzione di stato che esprime la quantitа di energia che un sistema puт scambiare con l'ambiente nel corso di una trasformazione isobara, cioи durante un processo che avviene a pressione costante.
Ad esempio, in una reazione chimica, l'entalpia scambiata dal sistema consiste nel calore assorbito o rilasciato nel corso della reazione. In una transizione di stato come la trasformazione di una sostanza dalla sua forma liquida a quella gassosa, l'entalpia del sistema и il calore latente di evaporazione. In un semplice processo di variazione della temperatura, l'entalpia scambiata dal sistema per variazioni unitarie di temperatura и data dalla capacitа termica a pressione costante.

Esempio



  



Come usare