Piogge acide, isotopi radioattivi

Materie:Appunti
Categoria:Biologia
Download:135
Data:08.02.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
piogge-acide-isotopi-radioattivi_1.zip (Dimensione: 3.59 Kb)
trucheck.it_piogge-acide,-isotopi-radioattivi.doc     21 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

GLI ISOTOPI RADIOATTIVI
Pericolosi o utili

Le cellule di tutti gli organismi viventi utilizzano a volte isotopi radioattivi perché non sono in grado di distinguerli dagli altri. Questi atomi radioattivi possono essere utilizzati come traccianti per individuare le trasformazioni chimiche che le cellule subiscono. I traccianti trovano numerose applicazioni nella diagnostica medica; la maggior parte delle tecniche che utilizzano gli isotopi radioattivi per diagnosticare le patologie richiedono la somministrazione di piccolissime quantità di isotopi che decadono nel giro di massimo qualche ora. Ultimamente sono state sviluppate delle tecnologie che sfruttano l’uso dei traccianti radioattivi in combinazione con particolari strumentazioni per la formazione di immagini; ad esempio il PET (Positron Emission Termography), molto efficace nel monitorare i processi chimici che avvengono nell’organismo.
Nonostante le numerose applicazioni utili degli isotopi radioattivi, l’esposizione incontrollata a questi elementi può rivelarsi nociva perché può danneggiare molecole importanti, soprattutto il DNA. Infatti le particelle e l’energia emesse dagli atomi radioattivi possono spezzare i legami fra gli atomi delle molecole creandone altri diversi da quelli originali.

LE PIOGGIE ACIDE

Le piogge acide hanno effetti negativi si sul suolo che sull’acqua. A causa delle precipitazioni acide nei laghi il livello di acidità arriva a valori pericolosi; e nelle città il fenomeno contribuisce alla formazione dello smog, oltre che provocare la corrosione di palazzi e monumenti.
Le piogge acide sono causate soprattutto dalla presenza di ossidi di zolfo e di azoto, composti dell’inquinamento. Questi ossidi reagiscono con il vapore acqueo presente nell’aria generando rispettivamente acido solforico e acido nitrico. Questi ossidi derivano principalmente dall’utilizzo dei combustibili fossili.
Nei corsi d’acqua l’effetto delle piogge acide è l’abbassamento repentino del pH; la forte acidità può danneggiare alcune molecole degli organismi viventi.
Per quanto riguarda il suolo le precipitazioni acide cambia dei cambiamenti nella composizione chimica del terreno determinando squilibri nella concentrazione dei minerali che ha come conseguenza l’indebolimento delle piante.
Oggi non si sa bene come si può risolvere il problema dell3 piogge acide, soprattutto non si sa di quanto bisognerebbe ridurre l’emissione di gas;in ogni caso leggi restrittive che limitino le emissioni potrebbe contribuire alla riduzione dei danni. Oltre a questo potrebbe aiutare il Risparmio Energetico.

Esempio



  



Come usare