Louis Pasteur

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:145
Data:07.07.2000
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
louis-pasteur_1.zip (Dimensione: 7.07 Kb)
trucheck.it_louis-pasteur.doc     36 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Louis Pasteur

Louis Pasteur nasce a Dôle, in Francia, nel 1822. Suo padre è un modesto conciatore di pelli e vorrebbe avviare il figlio al suo mestiere, ma poiché il giovane Louis riesce molto bene negli studi decide di fargli frequentare le scuole superiori. In seguito Pasteur si iscrive alla Scuola Normale di Parigi e nel 1842 consegue la laurea in scienze.
In seguito ad alcuni studi sulle proprietà di certi acidi, Pasteur ottiene la supplenza alla cattedra di chimica dell’Università di Strasburgo che gli consente di continuare i suoi esperimenti e di annunciare una nuova visione del mondo microscopico: di fronte all’Accademia delle Scienze sostiene che i microbi sono generati da altri microbi della stessa specie, confutando così ogni residuo della teoria sulla generazione spontanea. Di conseguenza dimostra anche che i fenomeni di putrefazione sono causati da organismi microscopici. In seguito a queste scoperte, nel 1862 viene nominato membro dell’Accademia delle Scienze. Pasteur decide allora di iniziare la lotta contro quei microbi che sono causa di malattie umane e nel 1868 apre un laboratorio a Parigi per portare avanti le sue ricerche in questo campo. Nel 1877 individua il bacillo del carbonchio, la malattia epidemica che uccide bovini, equini e ovini e spiega il meccanismo per cui essa si origina e si diffonde. In seguito altre malattie sono oggetto delle sue ricerche e dei suoi successi, e dedica l’ultima parte della sua vita alla ricerca sulla rabbia trasmessa dal morso dei cani, della quale riesce a trovare il rimedio. Questo successo porta nel 1888 alla fondazione dell'Istituto Pasteur, che ancora oggi è uno dei più importanti centri al mondo di ricerca bio-medica. Pasteur muore a Villeneuve l'Esang nel 1895.
Pasteur viene considerato da alcuni un grande scienziato e da altri solo un brillante ricercatore che condusse numerose ricerche in vari settori della microbiologia e che ottenne numerosi successi. Sicuramente manca all’opera di Pasteur un disegno unitario e una impostazione teorica di grande levatura, ma il suo metodo di ricerca si adatta perfettamente alle concezioni riguardo alla scienza e alla tecnica che dominano il suo periodo. Con le sue ricerche Pasteur ha portato notevoli mutamenti nel modo di concepire il mondo microscopico e, al tempo stesso, ha permesso grandi sviluppi tecnologici. Il famoso processo di pastorizzazione da lui inaugurato è a esempio ancora oggi in uso.
Pasteur scopre che il processo di putrefazione delle sostanze alimentari è causato da agenti microscopici che si trovano nell’aria e trova il metodo di distruggere quelli presenti negli alimenti, in modo da consentire una più lunga conservazione dei cibi. Queste ricerche lo conducono ad affrontare i problemi riguardanti la sterilizzazione e l’asepsi, molto importanti per gli ulteriori sviluppi della medicina e della chirurgia.
Un altro aspetto considerevole dei risultati ottenuti da Pasteur riguarda la vaccinazione contro le malattie infettive. Pasteur inizia a praticare la vaccinazione, inoculando nel paziente una soluzione di germi patogeni la cui forza è stata attenuata: in questo modo si crea nel soggetto un’immunità nei confronti di quegli stessi germi, con cui potrà venire in seguito in contatto in forma patogena.

Esempio



  



Come usare