Le cellule in generale

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

2.5 (2)
Download:125
Data:08.10.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
cellule-generale_1.zip (Dimensione: 11.26 Kb)
trucheck.it_le-cellule-in-generale.doc     31.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

LE CELLULE

La cellula è la più piccola parte di ogni organismo vivente, dotata delle proprietà degli esseri viventi; essa infatti respira, scambia materiali con l’esterno, reagisce agli stimoli e si riproduce.

Ogni cellula proviene esclusivamente da un’altra cellula preesistente.

Tutti i viventi sono costituiti da un numero più o meno grande di cellule.

Un organismo può essere formato da una cellula sola ed è chiamato organismo unicellulare , oppure da più cellule ed è chiamato organismo pluricellulare come gli animali, le piante, noi stessi.
Anche tutti gli organismi pluricellulari però iniziano la loro vita da una sola cellula.

La grandezza di un organismo non dipende dalla grandezza delle cellule ma dal loro numero .

La prima osservazione di una cellula al microscopio fu fatta involontariamente da un commerciante di stoffe olandese verso al fine del 1600.

La cellula è normalmente troppo piccola per essere vista. infatti il nostro occhio può a stento
Vedere oggetti con il diametro di 0,1 mm cioè 1/10 di mm. Una cellula, in media ha un diametro circa 10 volte più piccolo, cioè 0,01 mm (1/100 di mm ).

Ogni cellula di animale o pianta è spesso unita ad altre uguali con le quali forma un tessuto.

Pur avendo funzioni e forme diverse le cellule possiedono tutte 4 parti fondamentali:
la membrana citoplasmatica, il citoplasma, la membrana nucleare e il nucleo.

La membrana citoplasmatica
è un sottile rivestimento che avvolge la cellula. Ha la funzione importantissima di regolare lo scambio dei materiali con l’esterno. Essa seleziona con delle “molecole antenna” che sono sulla sua superficie le sostanze che possono attraversarla, escluso l’acqua, l’ossigeno e l’anidride carbonica, che l’attraversano spontaneamente.



Sotto la membrana si trova il citoplasma.

Il citoplasma
è una sostanza gelatinosa composta prevalentemente da acqua, nella quale sono immerse le strutture della cellula e sono disciolte molte sostanze tra le quali i sali minerali e sostanze organiche.
Nel citoplasma risiedono gli organuli: corpuscoli adibiti alle varie funzioni che la cellula deve svolgere. I più importanti sono:


i mitocondri: sono organuli a forma di fagiolo; essi sono la sede della respirazione cellulare.
Con i mitocondri la cellula respira: l’ossigeno le serve per bruciare le sostanze organiche come gli zuccheri e produrre energia.


I ribosomi: sono a forma di due mezze sfere, hanno la funzione di produrre le proteine, che sono fondamentali per la sopravvivenza della cellula.


I vacuoli: sono piccole vescichette rotonde che contengono un succo :il “succo vacuolare” composto da acqua, sostanze nutritive di riserva e sostanze di rifiuto destinate ad essere espulse dalla cellula

I lisosomi :hanno fora sferica e funzionano come organi difensivi. Essi contengono un acido in grado di demolire qualsiasi sostanza come batteri e particelle estranee che penetrano all’interno della cellula. Sono chiamati “sacchi suicidi” perché in alcune circostanze si rompono e autodistruggono la cellula

Il reticolo endoplasmatico: è una fitta rete di canali e vescichette comunicanti tra loro, attraverso la quale le sostanze vengono trasportate e depositate da un punto all’altro della cellula.

L’apparato del Golgi: è cosi’ detto dal nome del medico italiano CAMILLO GOLGI che lo notò per primo. E’ costituito da una serie di sacchetti schiacciati e impilati; ogni sacchetto si rigonfia in vescicole che si staccano e si allontanano trasportando all’esterno le sostanze prodotte dalla cellula e necessarie all’organismo.

I centrioli: hanno forma cilindrica e hanno un’importante funzione nella riproduzione cellulare.

La membrana nucleare
È un rivestimento che racchiude il nucleo. presenta numerose aperture attraverso le quali le sostanze passano nel citoplasma.

Il nucleo:
E’ la parte centrale e più importante della cellula e ne rappresenta il cervello. Provvede alla riproduzione della cellula ed è il centro direttivo perché contiene il DNA.



Le cellule vengono suddivise in due tipi fondamentali: cellule PROCARIOTE e
cellule EUCARIOTE

La cellula procariote sono le cellule dei batteri, sono proprie degli organismi unicellulari e sono molto più piccole ( anche la centesima parte ) delle eucariote. Sono prive di organuli e il nucleo è immerso direttamente nel citoplasma.

La cellula eucariote è quella a cui ci si riferisce, quando si parla di cellula ed è molto più grande e complessa della cellula procariote.

Sia negli animali che nelle piante, le cellule sono molto diverse tra loro e la loro forma è legata alla funzione che devono svolgere.

Ci sono vari tipi di cellule: di trasporto ( es. nel sangue e nella linfa ), di sostegno ( es. nelle ossa e nella corteccia ), elastiche ( es. nei muscoli ), messaggere ( es. nei nervi ).

In un organismo, non tutte le cellule hanno la stessa durata di vita; ad esempio in un corpo umano le cellule della pelle vivono in media per 20 giorni, quelle dell’intestino 7 giorni, i globuli rossi 120 giorni, i globuli bianchi 2 giorni e le cellule muscolari per tutta la vita.

Un vantaggio degli organismi pluricellulari è che la morte di una cellula non provoca la morte dell’organismo.
Si è calcolato che ogni giorno nel nostro corpo muoiono circa 100 milioni di cellule.
Un esempio di cellule morte è la forfora che si trova sugli strati superficiali della pelle.

Quando la cellula esaurisce le sue funzioni, l’RNA messaggero invia il messaggio al DNA che riproduce una cellula identica.

Esempio



  



Come usare